Utente 287XXX
Sono alla mia seconda gravidanza, e visto che la prima è finita con un aborto interno con conseguente raschiamento (l'embrione non si è mai visto, c'era solo la cameretta vuota) non la sto vivendo con serenità.
La mia agitazione è aumentata dagli esami delle BETA HCG che crescono molto lentamente.
Ecco qui tutti i dati della mia gravidanza:
Ultimo inizio ciclo: 7 Dicembre (il mio ciclo di solito è di 26 giorni)
Test positivo il 7 Gennaio
18 gennaio: Test Beta HCG valore 5979
21 gennaio: Test Beta HCG valore 6978
Eseguiti nello stesso laboratorio alla stessa ora.
22 gennaio ecografia: si vede embrione di 0,33cm con battito, datano la mia gravidanza 6 settimane.
28 gennaio ho delle leggere perdite e mi reco al pronto soccorso dove mi fanno un'ecografia. L'embrione è ok, e misura 0,78 cm, il cuore batte. Mi dicono che la gravidanza sta procedendo bene e che le perdite non devono allarmarmi.
29 gennaio rifaccio le Beta HCG (sta volta in un altro laboratorio) e risultano 8680.
Quando ho scoperto di essere incinta ero all'estero e riuscirò a vedere la mia ginecologa solo settimana prossima, le ho parlato al telefono, mi ha detto di stare tranquilla visto che quello che conta è l'ecografia e che magari il primo laboratorio ha sbagliato ma io ho molta paura vista la mia passata esperienza e visto che (a differenza della prima volta) mi sono documentata molto e mi risulta che con dei valori come i miei è molto difficile che le cose possano andare bene...
Le mie preoccupazioni sono aumentate ulteriormente dal fatto che non ho mai avuto nausea e che l'unico sintomo di gravidanza che ho avuto (dolore al seno) è durato pochi giorni...
Vorrei avere un vostro parere.
Come è possibile che l'embrione sia raddoppiato e le beta HGC crescano così lentamente?
E' possibile che un laboratorio (modernissimo e di un ospedale rinomato) sbagli così grossolanamente?
E se non fossero sbagliati... la mancata crescita delle beta HCG può danneggiare l'embrione?
Ho sentito parlare di ovuli d progesterone o cose simili... potrebbero servire in un caso come il mio?
Grazie in anticipo per l'aiuto, sono davvero confusa!

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

le beta sono poco indicative, quello che conta è l'ecografia. Il progesterone aiuta l'impianto, e se la sua ginecologa è d'accordo, lo prenderei.
Mi tenga informata, se vuole.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 287XXX

Gentilissima Dottoressa Pontello, grazie 1000 per la sua risposta.
La aggiorno sulla mia situazione.
Oggi le perdite sono diventate abbondanti e quindi sono tornata al pronto soccorso, ero convinta che fosse tutto finito, invece è tutto ok, l'embrione è cresciuto, misura un centimetro.
Mi hanno prescritto 15 giorni di riposo assoluto (letto/poltrona) e un ovulo di progeffik alla sera, sempre per 15 giorni.
Le Beta mi preoccupavano moltissimo perché l'anno scorso proprio vedendo il loro andamento mi era stata ventilata la possibilità che si trattasse di un "uovo chiaro" e poi così è stato e quelle di questa gravidanza sono più o meno identiche, quindi, temevo il peggio. Comunque a questo punto non le rifarò più. Adesso mi preoccupano più che altro le perdite... cosa può essere? Ho anche dei dolori tipo mestruali. Tutto questo può c'entrare con le mie beta basse? E con il fatto che se non fossi incinta sarebbero i giorni del ciclo? Il progesterone può servire anche se si comincia a prenderlo alla settima settimana? In questi 15 giorni non posso nemmeno farmi un bagno o una doccia?
La ringrazio moltissimo per il suo aiuto, purtroppo la mia ginecologa è ammalata e mi continuano a rimandare l'appuntamento ed al pronto soccorso sono molto sbrigativi.

[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il progesterone andrebbe fatto mattina e sera, e se ci sono perdite abbondanti meglio per puntura (si faccia segnare dal medico di base il prodotto specifico).
Stia a riposo, ci sono tanti casi di persone che pensano di avere il ciclo ed invece sono in gravidanza, per cui finchè l'eco va bene, procede tutto ok (ma capisco la sua preoccupazione).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 287XXX

Gentilissima Dottoressa Pontello,
Grazie 1000 per la sua ulteriore risposta.
Sono a letto con crampi e perdite fortissime, spero tanto che sia qualcosa che non c'entra con l'embrioncino che fino a ieri sembrava stare bene e cresceva.
Lunedì, siccome la mia ginecologa è ancora ammalata, vedrò un altro medico, chiederò a lui delle iniezioni.
Anche se so che non è ancora detto che sia tutto finito sono molto agitata, sto perdendo molto sangue e non vorrei che, anche nel caso che questo non dipenda dall'embrioncino, possa danneggiarlo.
Le perdite ed i dolori sono molto + pesanti del mio ciclo, che di solito passa in 2 o 3 giorni e senza grandi patemi. Al pronto soccorso non han trovato distacchi e non hanno saputo dirmi cosa mi stia succedendo. Immagino che, non avendomi visitato, sia ancor più difficile per lei fare ipotesi, ma la ringrazio per qualsiasi consiglio o parola voglia darmi in questo momento difficile.

[#5] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le sono vicino con un pensiero e spero per il meglio con tutto il cuore. Per il resto non si può fare molto, se non aspettare che le perdite cessino e che la situazione si ristabilisca. E mi raccomando il progesterone in puntura.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 287XXX

Gentile Dottoressa Pontello,
Oggi ho fatto la visita e purtroppo mi hanno detto che non è rimasto più nulla.
Non so casa dire... solo qualche giorno fa al pronto soccorso della Mangiagalli mi hanno rimandato a casa dicendomi che procedeva tutto alla perfezione e che non dovevo preoccuparmi (il progesterone me lo hanno prescritto più che altro su insistenza mia) ed ora non c'è più traccia di niente.
La ringrazio tantissimo per avermi risposto qui su queste pagine.
Immagino che, se nemmeno i medici (e sono stati ben 3 diversi!) che mi hanno visitata siano riusciti a capire che problemi ci fossero, sia impossibile dedurlo anche per lei che non mi ha mai vista, ma ci tengo a ringraziarla per essere stata così disponibile!

[#7] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Mi dispiace molto per come sono andate le cose. Si prenda tutto il tempo necessario per ristabilirsi e recuperare le energie.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#8] dopo  
Utente 287XXX

Grazie 1000 per le sue parole, gentilissima Dottoressa.
Fisicamente non sto male ma non riesco proprio a farmi una ragione per quello che è successo.
E' il secondo aborto.
Del primo almeno mi era stata data una spiegazione precisa: due spermatozoi erano entrati contemporaneamente nello stesso ovulo e non c'era nulla che io potessi fare per evitarlo. In più avendo sempre visto nelle eco una sacca vuota, la perdita è stata meno dolorosa.
Ma sta volta non sembrano esserci spiegazioni... io ho cominciato ad agitarmi quando ho visto che le beta crescevano lentamente ma le ecografie andavano bene, e tutti i medici che mi hanno visto sia all'estero sia in Mangiagalli mi dicevano di stare serena... anche durante le prime perdite l'ecografia risultava ok.
Credo che il non sapere cosa è successo non mi aiuterà ad affrontare serenamente un'eventuale nuova gravidanza...
Anche secondo lei, quindi, la faccenda delle beta HGC, non ha nulla a che vedere con quello che è successo?
E poi un'altra domanda... io non ho mai calcolato la mia ovulazione ma ho la certezza di essere rimasta incinta in dei giorni che non sono quelli centrali del ciclo, ovvero quelli da considerarsi + fertili... concepire un bambino nei giorni iniziali del ciclo o in quelli finali (non so quali siano stai ma sicuramente non erano quelli centrali) può aumentare i rischi di aborto?
Nel mese che sono rimasta incinta e non avevo idea di esserlo avevo la bronchite, stavo malissimo ed assumevo zitromax; l'ho preso 6 giorni, non so se fosse subito prima o subito dopo il concepimento ma il periodo era quello... secondo lei questa cosa può avere causato qualche problema?
Come le ho già detto, quando ho scoperto di essere incinta ero all'estero e quindi alla 6/7 settimana ho effettuato un lungo viaggio intercontinentale... parecchie persone che conosco lo hanno fatto e mi è stato assicurato che l'aereo non è pericoloso in quel periodo... ma siccome le perdite sono cominciate proprio il giorno dopo il dubbio mi è rimasto... potrebbe essere stata questa la causa?
Vorrei tanto capire se c'è stata una causa a quello che è successo per non ripetere gli eventuali errori e per affrontare più serenamente un'eventuale nuova gravidanza.
Durante questa gravidanza ho incominciato ad agitarmi dal giorno che ho ritirato gli esami delle beta HGC, e non ho mai smesso, non oso pensare come potrei vivere una terza, dopo 2 aborti consecutivi, di cui il secondo senza spiegazione...
Mi scuso per le domande, probabilmente abbastanza banali, ma sono veramente confusa, tutti mi parlano di "caso", di "sfortuna" e mi dicono che sarà per la prossima volta... ma io non riesco a farmene una ragione.

[#9] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

vista l'epoca gestazionale precoce, la prima causa di aborto è quella cromosomica. Non so se è previsto il raschiamento nel suo caso oppure se già l'utero si è ripulito da solo. Nel primo caso può essere opportuno eseguire l'esame istologico e citogenetico per avere delle indicazioni sul perchè sia successo.
Anche se fosse confermata una causa cromosomica, farei comunque gli esami previsti nei casi di poliabortività, a Milano esistono diversi centri ospedalieri buoni per questo tipo di problematiche.

Riguardo ai suoi quesiti:

>Anche secondo lei, quindi, la faccenda delle beta HGC, non ha nulla a che vedere con quello che è successo?

è possibile che ci sia un collegamento tra le beta che crescono poco e l'esito della gravidanza.


>concepire un bambino nei giorni iniziali del ciclo o in quelli finali (non so quali siano stai ma sicuramente non erano quelli centrali) può aumentare i rischi di aborto?


no.


>Nel mese che sono rimasta incinta e non avevo idea di esserlo avevo la bronchite, stavo malissimo ed assumevo zitromax; l'ho preso 6 giorni, non so se fosse subito prima o subito dopo il concepimento ma il periodo era quello... secondo lei questa cosa può avere causato qualche problema?

no, è un tipo di antibiotico consentito in gravidanza, e se ci fossero stati problemi l'aborto sarebbe avvenuto molto precocemente.


>Come le ho già detto, quando ho scoperto di essere incinta ero all'estero e quindi alla 6/7 settimana ho effettuato un lungo viaggio intercontinentale... parecchie persone che conosco lo hanno fatto e mi è stato assicurato che l'aereo non è pericoloso in quel periodo... ma siccome le perdite sono cominciate proprio il giorno dopo il dubbio mi è rimasto... potrebbe essere stata questa la causa?

no, lo escluderei. Infatti nelle prime settimane l'ambiente uterino è fisiologicamente a basso contenuto di ossigeno, per favorire lo sviluppo della vascolarizzazione.

Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#10] dopo  
Utente 287XXX

Grazie 1000 della sua ulteriore risposta, gentililissima Dottoressa Pontello.
Non devo fare il raschiamento, il che credo sia meglio per me visto che ne ho fatto già uno un anno fa, ma di conseguenza questa volta niente esame citogenetico. Resterò nel dubbio.
Quanto alle altre risposte, tutto molto chiaro.
Certamente farò tutti gli esami che si possono fare!
Se dovessi restare incinta di nuovo, so già che sarò terrorizzata alla sola idea dagli esami delle Beta HCG! Il dubbio che quei valori fossero già un brutto segno, nonostante le ecografie li smentissero, rimane.
Grazie ancora di tutto e buon lavoro!

[#11] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
grazie a lei, e buone cose per il futuro!
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi