Micro foro preservativo

Salve a tutti i gentili medici che ogni giorno prestano questo servizio. La settimana scorsa ho avuto un rapporto protetto con la mia fidanzata durante il quale mi sono accorto che il preservativo si era alzato un pò (arrivando a tre quarti del pene). L'ho quindi spinto dietro con un dito ed ho continuato il rapporto. Una volta concluso abbiamo fatto il test con l'acqua ed il preservativo sembrava integro, solo non sono sicuro della verifica perchè la parte che avrei voluto controllare meglio era la base del preservativo, quella che ho tenuto chiusa una volta riempito il preservativo d'acqua e che quindi non è stata soggetta al test. La mia domanda è: se avessi causato una microfrattura col dito, nel tentativo di spingere il preservativo in alto, sarebbe stata visibile ad occhio nudo? (ho letto che i preservativi sono progettati per squarciarsi se rotti, o comunque per rendere la rottura visibile)
Nel caso ci fosse stata davvero una microfrattura alla base del preservativo sarei potuto comunque stare tranquillo considerando che lo sperma tende a restare nel serbatoio di solito? (oppure una microfrattura sarebbe bastata a vanificare l'assenza d'aria che mantiene su lo sperma nel preservativo?)
Inoltre ho notato che capita spesso il preservativo si alzi un pò durante il rapporto, arrivando quasi a metà pene, è normale o dovrei cercare un altro tipo di preservativo? (per ora usiamo i control adapta forte).
Mi rendo conto siano domande fuori dal mondo, in realtà non sono sinceramente preoccupato ma tutte queste sono informazioni tecniche che mi aiuteranno a vivere più serenamente anche i rapporti futuri quindi ringrazio in anticipo tutti i medici che mi dedicheranno un pò del loro tempo. Buona serata!
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 248
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1103-metodi-contraccettivi-di-barriera.html
Sulla sicurezza della integrità del preservativo non posso esprimere sicurezza.
Nel dubbio in questi casi si deve ricorrere alla contraccezione d'emergenza.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/148-la-pillola-del-giorno-dopo-contraccezione-di-emergenza.html
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta tempestiva. In realtà ho letto entrambi gli articoli già da tempo, da quando ho iniziato ad avere rapporti stabili con la mia dolce metà. So che non può darmi un parere sull'integrità del preservativo, in realtà siamo piuttosto tranquilli perchè lei aveva le mestruo (quarto giorno) ed io non ho eiaculato durante quel rapporto, in più sul preservativo non c'erano tracce di rottura. Quello che più che altro volevo sapere era come escludere la presenza di microfratture alla base (che, di solito, non è soggetta al test del preservativo pieno d'acqua) e se è davvero necessario o se un microforo alla base non inficia l'efficacia del preservativo. In più volevo sapere se è normale il preservativo tenda ad alzarsi un pò durante il rapporto (all'incirca di un quarto) o se è il caso di rivedere marca e misura dello stesso. Mi scuso per la seconda tranche di domande e le auguro buon lavoro!
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 248
A queste domande tecniche non potrei rispondere, non ho le competenze.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test