Utente
Salve. Ho 35 anni, da sempre ciclo irregolare e con frequenti ritardi, e molto forte (7gg pieni). Da quasi sempre o comunque più anni di quanto possa ricordare, una volta l'anno solitamente il ciclo saltava, per poi riprendere naturalmente. Mai usato pillole anticoncezionali o altro. negli ultimi anni i "salti" sono aumentati, e il ciclo arrivava dopo 45-60 gg circa due volte l'anno. I controlli dal ginecologo però mi hanno sempre tranquillizzata perchè era tutto ok, e dava la colpa sempre allo stress. Il 10 aprile sono andata di nuovo dallo specialista perchè non avevo ciclo dal primo di febbraio ma avevo dolori al ventre e gonfiori. Dall'ecografia tutto ok, quindi colpa di nuovo dello stress: dufaston e dopo la terza pillola finalmente arriva il ciclo. Oggi torno dal ginecologo: non ho il ciclo da quello provocato dal dufaston. Esclusa la gravidanza la scorsa settimana ho ripreso con il farmaco, sempre una compressa al giorno, ma dopo 8 pillole sono ancora senza ciclo. Dolori al ventre rigonfio, sbalzi pressori, leggera febbriciattola al mattino, stanchezza e sbalzi umorali. Il medico oggi non mi ha visitato. Mi ha detto di continuare fino a 10 gg, poi pausa di una settimana e poi altri 10 gg. E mi ha aggiunto CHIROFERT 1000. Ha optato per questo perchè io non voglio prendere la pillola: mi sono sposata un anno fa e vorremmo un figlio da qui al prossimo anno. Mi ha detto che non ho problemi, di provare per circa 8 mesi e se non arriva ricontrollare, ma intanto prendere Chirofert tutti i gg sempre, fino alla menopausa...
Mio marito non è molto convinto e vorrebbe cambiare medico. Io farò esami ormonali lunedì. Circa 12 anni fa ho avuto dei problemi per un adenoma ipofisario ma il problema è stato risolto 5 anni fa e da allora è tutto regolare, ma voglio sincerarmene. Consigli? cambio medico? devo prendere il farmaco fino alla menopausa?

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Sarebbe opportuno eseguire dosaggi ormonali di tiroide e prolattina, oltre ad esami ematochimici di routine (considerata la febbricola di cui parla) che potrà prescriverle il suo medico di famiglia
saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta. Appena ritirati i risultati degli esami ormonali: tutto nella norma. Intanto ho finito il primo ciclo di dufaston e, dopo 4 gg di pausa è arrivato il ciclo. Non ho ancora iniziato il chirofert. I dolori, i cambi di umore e gli sbalzi di pressione sono spariti un paio di gg dopo aver sospeso il farmaco, così come la febbriciattola. Che sia stato (anche) il farmaco? Come inizio una cura per 15-20 anni senza chiarire cosa succede?

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
E' probabile che si sia trattato di un effetto indesiderato del farmaco. Verifichi cosa succede nei prossimi mesi con l'utilizzo dell'inositolo
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
Rieccomi. Il medico di famiglia mi ha detto di provare con le vitamine b prima di passare al chirofert.
Ho avuto il ciclo il 15 luglio, dopo 24 gg dal precedente, molto in anticipo considerando i miei cicli di 33-35 gg. Ma ho preso due kg, il seno si è parecchio ingrossato e anche la pancia adesso è pronunciata. Che succede?

[#5] dopo  
Utente
Dimenticavo: dalla fine del ciclo ho tantissime perdite di muco, ogni giorno.

[#6]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Si tratta probabilmente di fattori ormonali dopo i precedenti ritardi. Riporti l'esito delle analisi di cui parlava
saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#7] dopo  
Utente
Rieccomi. Scusi il ritardo ma sono stata fuori.
Ft3 2.8. Ft4 1.1. Tsh 1.9
Nel frattempo io sono di nuovo senza ciclo (l'ultimo il 15 luglio), gonfia, pesante, dolorante e tanto muco. La settimana scorsa, il 24, sono stata al PS (a causa di un malore per una colica) e per sicurezza hanno fatto dei prelievi e una ecografia per accertarsi di una possibile gravidanza o di ovaia policistica ma sia gli esami di sangue che l'eco erano ok. Lo scorso inverno avevo anche fatto eco tiroidea ed era a posto anche quella. Cos'altro posso fare per venirne a capo, riavere il ciclo e la possibilità di un figlio e non prendere peso e volume? Sono veramente stanca della situazione.

[#8]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Bisognerebbe indagare a livello endocrinologico su fattori legati a glicemia, insulinemia, prolattina ed escludere che vi siano delle alterazioni a questo livello (che mi sembra non sia stato indagato)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"