Utente 317XXX
Gentili dottori, vi scrivo per una "rassicurazione" (spero).
Prendo la pillola anticoncezionale Lestronette da un anno e mezzo. Giovedì sera ho dimenticato di prendere la pillola (era la 14esima - quindi ero nella seconda settimana di assunzione) e me ne sono ricordata solo alle 11 del giorno dopo, con una dimenticanza di circa 14 ore (di solito la prendo alle 21). Ho avuto un rapporto senza preservativo la mattina stessa di venerdì all'incirca alle 8, quindi 3 ore prima di assumere la pillola dimenticata, ma non ne ho avuti nè prima di questo nei giorni precedenti, né prevedo di averne nei prossimi giorni. Adesso, come c'è scritto sul foglietto illustrativo e come mi disse la mia ginecologa, finisco il blister, poi farò la settimana di sospensione, per poi cominciare con un nuovo blister.
Essendo io ipocondriaca, tuttavia, sto entrando nel panico che quel rapporto non protetto avuto nell'arco di tempo tra la dimenticanza della pillola e l'assunzione della pillola dimenticata possa aver portato a una gravidanza (ovviamente NON desiderata). La mia ginecologa mi attende tra 20 giorni per una visita, e non mi ha detto di ricorrere ad altri metodi contraccettivi d'emergenza (pdgd o dei 5 giorni) ma io non mi sento molto tranquilla...
Voi che ne pensate? Grazie mille per l'attenzione e l'aiuto

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Trattandosi della seconda settimana di assunzione il rischio é ridottissimo,perché in ogni caso la pillola è stata assunta.
Una accorgimento che consiglio per eccesso di zelo è quello di saltare la pausa dei 7 giorni e quindi saltare il flusso mestruale.
Questo non comporta alcun problema della salute ginecologica della donna.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Grazie mille Dott. Blasi, gentilissimo!
La mia ginecologa non mi aveva detto di saltare la pausa dei 7 giorni ma se questo può servire per essere maggiormente sicuri penso che farò come mi ha consigliato Lei.
Un'ultima (spero) domanda: solitamente non ho mai un vero e proprio flusso, prendendo la pillola ovviamente, ma mi capita spesso che già alla terza settimana di assunzione si verifichi dello spotting marrone, che prosegue (un po' più abbondante) durante i giorni di sospensione. Avevo fatto notare questo fenomeno dello spotting alla mia ginecologa ma lei non ne era preoccupata e a me non dava alcun fastidio quindi non mi ha fatto cambiare pillola.
Come di consueto sta arrivando lo spotting anche questa settimana (mi mancano 4 pillole per finire il blister), senza alcun dolore al basso ventre. Posso stare tranquilla (visto che è come tutti gli altri mesi) o potrebbe essere un indicatore di una possibile gravidanza?
Porgo l'occasione per ringraziarla ancora, ho letto molti suoi interventi sul Medicitalia, è bello trovare medici attenti e disponibili come Lei!

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lo sportting spesso è legato ad un basso dosaggio della pillola , ma non si tratta di segno di gravidanza, in particolar modo se la pillola é stata assunta in modo corretto.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 317XXX

Grazie per la delucidazione dottore!
Ho un ultimo aggiornamento: ieri ho chiamato nel consultorio della zona dove mi hanno detto che loro solitamente prescrivono, a prescindere, la pillola del giorno dopo (ovviamente se presa nei tempi giusti...). Fatto sta che sono entrata in panico, e mi hanno consigliato di andare in ospedale, almeno per una visita (nel caso avrei potuto prendere la pillola dei 5 giorni dopo, anche se erano ormai passate più di 72 ore dal rapporto non protetto e la sua efficacia, da quanto mi hanno detto, è diminuita). La ginecologa in ospedale mi ha fatto un'ecografia da cui era evidente che le ovaie (microcistiche tra l'altro) erano silenti e l'endometrio davvero molto sottile. La dottoressa mi ha sconsigliato l'uso della pillola dei 5 giorni dopo, un'assunzione di ormoni secondo lei non necessaria visto l'esito dell'ecografia. Secondo Lei con questo quadro clinico (endometrio sottile etc.) le probabilità di ovulazione e gravidanza sono scarse? (considerando anche la dimenticanza in 2° settimana e l'assunzione da un anno e mezzo della pillola...)
E dopo la pausa di sospensione e l'inizio del nuovo blister potrò considerare i rapporti di nuovo sicuri?
Grazie mille, scusi per l'ansia, immagino quante domande simili Le vengono poste ogni giorno!
Saluti

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Grazie per l'informazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI