Utente 223XXX
Gentile dottore,una settimana fa ho iniziato ad accusare un misto tra pesantezza e dolore pelvico associato a frequenti minzioni. Questo problema l'ho avuto anche qualche mese fa e mi pare anche piú di una volta,ma il tutto finiva dopo il ciclo,sembrava essere collegato ad esso..soprattutto le minzioni,sia diurne che notturne. Stavolta dopo il ciclo oltre alle minzioni frequenti che ho iniziato ad avere qualche giorno prima si é aggiunta la pesantezza e solo un giorno ho accusato prurito,esclusivamente esterno. Niente bruciori. Ho preso due bustine di monuril e adesso vado in bagno le giuste volte. Mercoledì mi sono svegliata con la febbre che partita da 37.3 é arrivata a 39,sono andata dal medico e mi ha prescritto l'Augmentin perché ho la faringite.Con l'inizio della febbre é subentrato un dolore alla schiena,lombo-sacrale. Mentre l'assunzione dell'augmentin mi sta procurando problemi digestivi,bruciori,nausea,inappetenza,eruttazioni,dolore al colon,capogiri e forte stanchezza.Ho chiamato la ginecologa di mia madre ma é in vacanza ed io che siccome sono molto ipocondriaca e purtroppo ho il brutto vizio di leggere su internet pur di non aspettare mi sono recata in un ambulatorio per fare un'ecografia addome completo che mi é stata effettuata in 5 minuti d'orologio. Per fortuna nulla di anomalo,solo un follicolo di 27 mm nell'ovaio destro.La mia domanda é,se ci fosse stato qualcosa di serio si sarebbe visto anche in 5 minuti? Già la pesantezza e le minzioni mi facevano preoccupare ma adesso con i dolori alla schiena,inappetenza,forte stanchezza,capogiri ecc ecc seppur comparsi dopo febbre ed antibiotici non so più che pensare. Ho letto che sono sintomi di tumore ovarico.Con l'ecografia effettuata posso stare tranquilla?Quando finirò la terapia andrò comunque ad effettuare un urinocoltura con antibiogramma. Ah dimenticavo,questo mese per la prima volta le mestruazioni sono durate tre giorni al posto di quattro e in questi giorni sto avendo tante ma tante perdite trasparenti. Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
No stia tranquilla che il tumore ovarico è di molto lontano e le consiglio di non lasciarsi suggestionare da internet. Anche io le consiglio di eseguire appena possibile un urinocoltura per valutare un 'eventuale infezione urinaria
Dr. Silvia Lovergine

[#2] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottoressa la ringrazio per la risposta. Quindi se c'era qualcosa si sarebbe visto anche in 5 minuti? Questi sintomi (pesantezza/dolore e minzioni) anche se in questi mesi si sono ripetuti possono essere attribuibili ad un infezione urinaria? I dolori alla schiena e i problemi digestivi si sono presentati con la febbre e l'assunzione dell'augmentin. Sono rimasta spaventata dalla stanchezza e dai capogiri che ho avuto ieri. Un'ultima cosa, una mestruazione durata un giorno in meno del solito potrebbe essere normale? E tutte queste perdite abbondanti trasparenti che ho da tre giorni? Non sono diverse dal solito,sono solo abbondanti. I dolori lombari sembrano in misto tra dolori muscolari e dolori che si avvertono durante il ciclo. Sono d'accordo con lei per il fatto di internet. Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Sì potrebbe trattarsi di una cistite. La sua stanchezza e capogiro potrebbero essere causati da ipotensione o anemia sarebbe opportuno magari sottoporsi ad analisi del sangue generali. Le mestruazioni e la leucorrea abbondante rientrano nella normalità.
Dr. Silvia Lovergine

[#4] dopo  
Utente 223XXX

Gentilissima Dott.ssa mi scusi se riprendo un vecchio post.
Da circa un mese dopo aver avuto dei rapporti PROTETTI con il mio ragazzo avverto bruciore interno durante la minzione di varia intensità che a volte persiste anche dopo aver urinato oppure si presenta in maniera acuta anche esternamente come mi é successo oggi per un'oretta (Non potevo stare in piedi per il fastidio) Inoltre ogni tanto avverto prurito esterno. Durante la minzione qualche volta avverto tipo delle pulsazioni interne dolorose. Le minzioni sono frequenti,anche notturne,il getto é abbondante e quando sento lo stimolo devo andare subito in bagno perché ho la sensazione di non poter trattenere la pipí. Nessuna perdita anomala. Come le ho già scritto un paio di mesi fa prima di avere questi problemi ho avuto spesso problemi di pesantezza pelvica e minzioni frequenti ma che poi lentamente sono regrediti. L'urinocoltura l'ho effettuata (sempre prima dell'insorgere di questi problemi) ed é risultata negativa. Potrebbe comunque trattarsi di una cistite? O di altro tipo vaginite,candida o cose simili? Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Sì potrebbe trattarsi di cistite interstiziale sostenuta da virus o semplicemente di un uretrite e cioè un'infiammazione della mucosa esterna dell'uretra e non della mucosa interna vescicale per cui le consiglierei di eseguire un tampone uretrale e comunque anche vaginale per una diagnosi più completa
Dr. Silvia Lovergine

[#6] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottoressa,ma potrebbero essere stati proprio i rapporti? Magari il "trauma" fisico,sono alle prime esperienze. Però é da un mese che durano,se fosse questa la causa sarebbero già dovuti sparire?Ci sono anche episodi di bruciore o dolore forte. Grazie ancora.

[#7] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
I rapporti possono avere un ruolo ma non per il traumatismo vero e proprio piuttosto per il favorire la sollecitazione e infiammazione uretrale. Pertanto le ripeto di fare ciò che le ho consigliato in precedenza
Dr. Silvia Lovergine

[#8] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottoressa,ho effettuato una visita ginecologica Martedì scorso,la ginecologa non mi ha fatto il tampone perché nel frattempo i disturbi sono spariti, e mi ha detto che si tratta di cistite ricorrente. Se i disturbi si dovessero ripresentare devo fare il tampone. Ha detto che ho solo una pieghetta ma che é una cosa abbastanza comune. Per il resto tutto apposto.Devo fare lavande (Clinnix) mettere una pomata esterna (Ginexid) e prendere degli integratori (Cistop) per prevenire fastidi.Non ho ancora iniziato. Mercoledì mentre mi facevo il bidet ho sentito come se avessi passato il dito su una ferita,ho toccato meglio ed ho sentito una pallina. Pensavo fosse un brufolo,ho preso uno specchietto ed ho visto che è situata sulle piccole labbra,lato destro,vicino all'apertura vaginale. Non é molto visibile,si vede un pochino...si sente al tatto ed ha le dimensioni di un pisello. Sembra più sottopelle. Non vedo pus o cose strane e non mi fa male.Non so se potrebbe trattarsi della ghiandola di Bartolino perché mi pare che sia sulle grandi labbra. Le chiedo un parere perché io la visita l'ho già fatta e non mi capacito che la ginecologa non se ne sia accorta. La situazione cambia se mi é uscita il giorno dopo,ma io questo non riesco a ricordarmelo. Che devo fare? Grazie.

[#9] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Nulla può essere la ghiandola e comunque non è una cosa grave. Osservi come si evolve perché sicuramente scomparirà se invece dovesse aumentare di volume e procurare dolore dovrà probabilmente sottoporsi ad una terapia
Dr. Silvia Lovergine

[#10] dopo  
Utente 223XXX

La ringrazio dottoressa,la terrò sicuramente sotto controllo.

[#11] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottoressa,mi scusi se riprendo il post. Da piú di una settimana avverto di nuovo dolore al basso ventre (costante ma con intensità variabile) con minzione frequente in particolar modo la notte o la mattina presto (vengo svegliata dallo stimolo di fare pipí) e questa volta si é aggiunto un dolore lombare che,così come il dolore al basso ventre,varia di intensità durante il giorno,per esempio in questo momento é piú forte. Il mio medico ha pensato ad un problema intestinale in quanto ho avuto un paio di episodi di diarrea,di cui uno durante il ciclo (iniziato il 9 e finito il 12) e mi ha prescritto l'antibiotico Normix,ma non ho tratto nessun sollievo. Non ho piú avuto episodi di diarrea,vado regolarmente in bagno...però a differenza delle altre volte i sintomi sono piú severi e stanno interessando anche la zona lombare. Ho effettuato anche un urinocoltura e devo avere domani i risultati. La minzione frequente si presenta spesso prima del ciclo,infatti ricordo di aver avuto lo stesso problema anche il mese scorso,con dolore sovrapubico che persisteva anche dopo la minzione,dopo di che sono stata meglio fino a pochi giorni prima del ciclo di dicembre...infatti qualche giorno prima del ciclo ho iniziato ad avere dolori,zona ovaio dx anche al tatto,dolore lombare,minzione notturna...iniziato il ciclo sono stata meglio,e dopo qualche giorno punto e a capo. L'ultima visita ginecologica risale a Settembre dell'anno scorso come scritto nei post precedenti,riconfermo la mia paura per il tumore ovarico,se l'urinocoltura dovesse risultare nuovamente negativa,dovrei fare una visita dall'urologo? Il medico adesso mi ha detto di prendere il Monuril,ma vorrei prima aspettare i risultati di domani,anche se a volte i dolori sono quasi insopportabili. Un'infezione urinaria potrebbe giustificare il dolore lombare,anche forte? Dimenticavo,l'urina é chiara e non ho bruciori,perdite anomale,ecc. Grazie per l'attenzione.

[#12] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Innanzitutto la vorrei tranquillizzare circa l'eventuale presenza di un tumore ovarico il quale non si manifesta con quanto da lei accusato. Attenda il risultato dell urinocoltura senza assumere nulla. I dolori ricorrenti in fase perimestruale sembrerebbero molto simili a quelli dell endometriosi che può localizzarsi non solo al l'ovaio ma in tutta la pelvi e a volte anche extra. Se non eseguita le consiglierei di sottoporsi ad ecografia transvaginale. Qualora fosse negativa può indagare anche a livello urologico sentendo uno specialista magari con una cistoscopia.
Dr. Silvia Lovergine

[#13] dopo  
Utente 223XXX

La ringrazio per la celere risposta. L'urinocoltura é risultata negativa e se non ricordo male l'anno scorso insieme alla visita effettuai anche l'ecografia transvaginale. Adesso vista la negatività dell'urinocultura eviterei volentieri il monuril. Per le feste sono fuori città ed al momento non posso recarmi a fare ulteriori visite....il problema sono questi dolori che come le ho già detto persistono tutto il giorno,ma ci sono momenti (non correlati alla minzione) in cui il dolore soprattutto lombare é fortissimo e magari 5 minuti dopo perde d'intensitá.