Utente cancellato
​​Buongiorno,
​Scrivo in quanto sto cercando di avere una gravidanza da un anno e mezzo, ma purtroppo nonostante la mia giovane età (31 anni) ho trovato qualche difficoltà.
Sono stata sottoposta ​​ad una isteroscopia diagnostica per un sospetto polipo endometriale.
Durante l'intervento la ginecologa non ha trovato e tolto nessun polipo, ma l'esito della biopsia dice "frammenti di endometrio polipoide di tipo proliferativo".
​​Mi è stato detto che probabilmente l'endometrio ha una conformazione polipoide, ma questo non incide sull'attecchimento.
Due mesi fa,non arrivando la gravidanza, mi è stato chiesto di effettuare una isterosonosalpingografia.
Esito: tube pervie, ma il ginecologo che l'ha effettuata comunica che il polipo che era stato segnalato in precedenza C’E’ ed è grande 10 mm x 6 mm (a seguito di un confronto tra le varie ecografia pare essere lo stesso). È un polipo anteriore.
La ginecologa che mi segue dice che non è il caso di toglierlo in quanto piccolo e giustifica il fatto che esso possa essere classificato come endometrio polipoide.

Ora io sono molto confusa. ​​Che differenza c'è tra endometrio polipoide e polipo endometriale? Di chi mi devo fidare?
Un polipo endometriale o un endometrio polipoide può influire,anche in minima parte, sull’instaurarsi di una gravidanza? perché,se così fosse,io voglio toglierlo!!
E' più affidabile la visione tramite isteroscopia o tramite isterosono? Non mi è stata prescritta nessuna terapia né niente.
Gli esami fatti sia da me che da mio marito sembrano essere tutti a posto, e nulla giustificherebbe questo mancato concepimento.

La ringrazio in anticipo per la disponibilità. Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
I polipi endometriali sono espressione di una iperstimolazione abnorme di aree circoscritte di tessuto endometriale da parte degli estrogeni , non risentono dello stimolo del progesterone e rimangono invariati in dimensioni e forma nella varie fasi del ciclo mestruale, sono più frequenti nella premenopausa e hanno delle caratteriste istologiche ben connotate. Il termine di endometrio polipoide non è associato ad alcun quadro istologico corrispondente. E ‘ spesso usato per definire un endometrio che si presenta un po’ più "esuberante" alle indagine eco e salpingografia senza essere espressione di una particolare patologia, si modifica nel corso delle fasi del ciclo mestruale e può talora essere espressione di una eccessiva risposta agli stimoli degli estrogenici in un particolare momento della vita fertile.
Questo è quello che posso corretttamente rispondere al quesito da Lei posto e spero che possa essele utile
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#2] dopo  
497230

dal 2018
Buonasera dott. Gentili,
Anzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Io ora mi trovo a chiedermi però se questo endometrio possa influire sul concepimento.
Cosa può dirmi a riguardo?

[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Posso risponderle in generale non potendo esprimermi su il singolo caso di cui non ho conoscenza diretta.
Mestruazioni regolari e uno spessore dell’ endometrio che si modifica durante le fasi il ciclo ed in particolare diventa secretivo dopo l'ovulazione sono condizioni che stanno a indicare una tipologia di endometrio piuttosto che un anomalia, pertanto da ritenersi ininfluenti sulle dinamiche del concepimento
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#4] dopo  
497230

dal 2018
Il problema e il dubbio che ho che mi assilla è che il ginecologo che ha eseguito l'isterosonosalpingografia è sicuro che non si tratti di endometrio polipoide ma di un vero e proprio polipo.
Cinque mesi prima con l'isteroscopia non si era visto. Ma ben tre ginecologi diversi dopo aver fatto eco sono certi sia un polipo.
Isterosono lo conferma.
Io non so che fare.
Devo rifare isteroscopia?
Cosa mi consiglia?

[#5] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Purtroppo la consulenza on line ha dei limiti e la non coscienza diretta del caso mi porterebbe a darle pareri non utili e forvianti. Se desidera una gravidanza si rivolga ad un centro di fecondazione assistita e segua il percorso da loro suggerito.
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it