Candida e sospetta vaginite

Buongiorno dottore,

Le spiego brevemente la mia situazione.

Un mese fa ho avuto la Candida che mi ha causato una forte vaginite batterica e si è estesa a livello delle vie urinarie. A seguito della visita ginecologica mi è stata prescritta una cura con Meclon in ovuli e fermenti lattici per sei giorni ed era stata curata con successo.

Purtroppo,ho avuto una ricaduta,ho rifatto la cura di sei giorni con Meclon. Sembravo guarita,ma appena ho smesso l'antibiotico ho constatato che non solo l'infezione è stata debellata ma si è aggravata.

Il mio vero problema è che è diventata estremamente invalidante e dolorosa.

Sono arrivata a non riuscire a stare più in piedi e neanche a camminare e neppure riuscire a star seduta,quando facendo le scale di casa mia ho sentito dei dolori lancinanti che dal basso ventre si propagavano per tutta la schiena irradiandosi anche alle gambe. Sono molto debole per via dell'infezione e se mi sforzo mi arriva la tachicardia.

Sono stata costretta a farmi visitare in casa dal mio medico di base!

Sono in attesa di fare le analisi delle urine,il tampone vaginale e gli esami del sangue e dovrei farli questa settimana. Nel frattempo,come posso gestire il dolore? Il mio medico di base non mi ha dato nulla per contrastarlo. Non dico di levarlo completamente perché so che per farlo devo aspettare di prendere gli antibiotici. Mi piacerebbe solo portarlo a una soglia sopportabile di modo che io possa camminare senza dovermi fermare ogni tanto per non stare troppo male.

La ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,9k 1,3k 253
Ho un ragionevole dubbio che la diagnosi e di conseguenza la terapia , non sia quella di infezione MICOTICA (miceti come Candida albicans, C. glabrata, tropicalis, krusei , ect) ma di infezione mista associata a GARDNERELLA vaginalis ( vaginosi batterica). In questi casi è importante la procedura : anamnesi > esame obiettivo > pH vaginale > esame a fresco del fluor vaginale >> diagnosi .Bisogna escludere anche una conseguente VULVITE MICOTICA che le porta una sintomatologia invalidante.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Si,è molto invalidante. Ho trovato un po di sollievo in una cura con antidolorifici datami dal mio medico di base perché il dolore è terribile,mi ha molto condizionato la mia vita in quanto non ero nemmeno in grado di stare in piedi.

La ringrazio per avermi risposto e per avermi indicato ulteriori esami da fare!
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,vorrei descriverle un ulteriore problema.

Quando cammino,forse per colpa dell'infezione che lei ipotizza,ho forti contratture muscolari a livello dell'addome e delle spalle,tanto forti che mi bloccano e mi impediscono di camminare.

Non riesco a raggiungere l'ospedale con tali contratture.

Sono consapevole che lei non può fare diagnosi dietro uno schermo,ma potrebbe consigliarmi dei farmaci per rilassare i muscoli in modo tale che io riesca ad andare a fare la visita?

Queste contratture mi paralizzano.

Purtroppo non posso fare la visita privata in quanto la fanno solo a pazienti giudicati non trasportabili e con malattie molto gravi.

La ringrazio in anticipo per la sua cordiale risposta sperando che possa consigliarmi perché non so davvero cosa fare.
[#4]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,9k 1,3k 253
Non è possibile la prescrizione di una terapia senza un'adeguata diagnosi

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test