Utente cancellato
Salve vorrei esporle il mio dubbio.
Il 31 gennaio ho avuto un rapporto non protetto con il mio fidanzato interrompendo l'azione al momento opportuno per intenderci. Successivamente il 10 febbraio il ciclo mi è arrivato in maniera regolare per circa 5 giorni. Il 10 marzo attendevo l'altro ciclo ma ad oggi 18 marzo ancora nulla. Sebbene non abbia sempre un ciclo regolare mi chiedevo esiste la possibilità che io sia incinta? Ho la pancia gonfissima e un po di mal di testa solo che l'ansia per la paura di esserlo mi blocca. Ho letto di donne che avendo il ciclo regolare erano comunque incinte. Può aiutarmi a fare un pò di chiarezza? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., ogni donna che non usa una contraccezione sicura si espone ogni mese al rischio di gravidanza indesiderata. Il fatto che un mese sia andata bene non significa che sarà sempre così. C’ è chi riesce a rimanere incinta anche col profilattico, usandolo non dall’ Inizio del rapporto,o mettendolo male. Nel caso di ritardo mestruale superiore a 7 giorni è opportuno eseguire un test di gravidanza presso un laboratorio di analisi, che fornirà una refertazione scritta, utile per accedere agli step successivi, quali la visita ginecologica, la programmazione di esami, ecc. cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
529503

dal 2019
Gent.ma Dott.ssa la ringrazio per la cortese risposta, tuttavia sebbene la prassi da lei gentilmente esposta è piuttosto chiara. Devo quindi dedurre che dal 31 gennaio avendo avuto il ciclo il 10 febbraio e non avendo avuto alcun rapporto dopo, vi sia comunque la possibilità di essere incinta con il ritardo? Mi scuso per il protrarre del disturbo, ma l'aspetto del ciclo contemporaneo alla gravidanza che ho letto in giro per il web non mi è ancora chiaro, dato che reputavo cosa certa che l'assenza di ciclo fosse il primo sintomo di gravidanza.
Cari saluti.