Dubbi sulla contraccezione d’emergenza (norlevo)

Buongiorno Dottori,
Avrei alcune domande da porvi circa la pillola Norlevo.
Qualche giorno fa, dopo un paio d’ore da un rapporto a rischio dovuto alla rottura del preservativo, ho assunto Norlevo su indicazione del consultorio.
Ho 22 anni, peso 46 kg.
Ero al 21 giorno del ciclo mestruale.
Avendo un ciclo regolare di 27/29 giorni, è probabile avessi già ovulato.
Ho letto online che, qualora non sia possibile inibire l’ovulazione, Norlevo agisce modificando il muco cervicale e rendendo difficoltoso il cammino degli spermatozoi verso l’ovulo da fecondare.
Inoltre ho letto che generalmente la possibilità di concepire al 21 giorno è bassa se l’ovulazione è avvenuta regolarmente a metà ciclo.
Alla luce di queste informazioni, quante probabilità, a vostro avviso, ci sono di incorrere in una gravidanza indesiderata?

Avrei un’ultima domanda: ho letto che la comparsa del ciclo mestruale dopo Norlevo dipende dalla data di assunzione della stessa.
Avendola presa, suppongo, dopo l’ovulazione, una settimana circa prima delle mestruazioni, quando statisticamente ci si aspetta che il ciclo compaia?
Son passati 5 giorni da quando ho preso la compressa, al momento non ho presentato particolari sintomi, se non dolorini alle ovaie, e neppure spotting.

Nell’attesa di una vostra cortese risposta, vi ringrazio per l’attenzione.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Se il rapporto ha avuto luogo nelle ore o nei giorni che precedono il processo dell'ovulazione entrambi i principi attivi (levonorgestrel e ulipristal acetato ) impediscono l'ovulazione . Se il rapporto è avvenuto dopo lo scoppio ovulatorio , inteso come espulsione dell'ovocita dal follicolo, sia Levonorgestrel (norlevo) che ulipristal acetato ( EVANTE, ELLAONE; eccc) non sono efficaci . Nel caso in cui ci troviamo nelle fasi preparatorie all'ovulazione precoci entrambi i principi attivi riescono ad agire. Se invece il rapporto avviene durante le fasi subito antecedenti lo scoppio del follicolo , ad ovulazione non avvenuta, solo Ulipristal è in grado di posticipare l'ovulazione di alcuni giorni . .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta. Mi domando per quale motivo, se è vero che l’assunzione al 21 giorno dopo l’ovulazione risulta del tutto ininfluente, la ginecologa del consultorio mi abbia comunque prescritto Norlevo. Secondo lei come mai? Quante probabilità ci sono che sia incorsa in una gravidanza indesiderata?
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Difficile interpretare il pensiero della Collega , non riesco a comprendere.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio