x

x

Laroxyl e crema di base per guarire dalla vulvodinia?

👉Vuoi usare la coppetta mestruale ma non sai quale scegliere? Leggi la guida

Salve, sono una ragazza di 23 anni e da quasi 6 mesi soffro di fastidi e pruriti che finalmente hanno preso un nome, ovvero quello di vulvodinia.
Qualche giorno fa sono riuscita a fare una visita mirata (dato che tutti i dottori consultati precedentemente avevano sminuito il problema) e ad avere una cura.
Il problema però è che la specialista, una donna, non ha saputo tranquillizzarmi al 100%, dimostrandosi sbrigativa e poco interessata ad approfondire per capire quali potessero essere effettivamente le cause.
Sono consapevole che non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina e, sicuramente, sarà una dottoressa assolutamente qualificata.
D’altro canto, però, penso sia giusto iniziare una terapia con tranquillità e sicurezza, e non con la paura di soffrire ancora.
Dunque io chiedo se la cura che mi è stata somministrata, ovvero 20 gocce di Laroxyl da mischiare ad una crema base (dunque uso esclusivamente esterno), possa essere efficace.
Attendo risposte, grazie mille per la disbonibilità.


Ps.
Secondo lei non è necessario fare riabilitazione del pavimento pelvico perchè non sono contratta
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 41,4k 1,3k 255
Mi interesso di patologia vulvare e comprendo il suo disagio, ma mi permetto di affermare che non sono in grado di poter giudicare una terapia senza essere certi della diagnosi.
L’amitriptillina ( laroxyl) viene usata per la cura della vulvodinia per via sistemica, la via topica non ha riscontri scientifici.
Sulla TENS siamo d’accordo se la diagnosi è mirata.
Saluti

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, grazie per le sue delucidazioni. Lei cosa mi consiglia di fare dunque, tentare con questa cura o rivolgermi direttamente ad un altro specialista? Ho paura che si possa in qualche modo peggiorare la situazione e, lei sicuramente saprà, sono esausta di provare questi dolori che mi stanno portando via qualsiasi energia.
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 41,4k 1,3k 255
Ne parli con il suo ginecologo di fiducia.

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

La vulvodinia è una patologie che colpisce la vulva, si manifesta con costante bruciore, secchezza e sintomi dolorosi che compromettono la vita sessuale.

Leggi tutto

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test