Mal di tesa con bruciore alle tempie

Buongiorno,
ho 24 anni e fin dall'adolescenza soffro di forti mal di testa; in passato ho fatto numerosi esami (tra cui un elettroencefalogramma) dai quali però non è risultata alcuna anomalia. L’anno scorso ho anche eseguito un ciclo di agopuntura che, per un certo periodo, ha limitato il problema. Da qualche mese a questa parte, però, pur essendo diminuita la frequenza degli attacchi, ho notato che il dolore è cambiato: non è più un male generico e pulsante, ma piuttosto un bruciore che si concentra soprattutto nelle tempie e che mi dà una sorta di sensazione di calore in testa che riesco ad alleviare solo con qualcosa di fresco appoggiato alla nuca.

Cosa mi consiglia di fare? E’ meglio accertare la natura di questo dolore con qualche esame specifico? Esiste un farmaco più mirato di altri che possa aiutarmi ad alleviare questa sensazione?

Grazie mille per l’attenzione.
Cordialmente,
Ilaria
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Ilaria,

probabilmente in passato Lei ha sofferto di forme emicraniche (ha mai avuto una diagnosi precisa?), mentre adesso la Sua cefalea si è trasformata in un'altra forma, ipoteticamente in una cefalea di tipo tensivo (i sintomi ci stanno). Questa però è soltanto un'ipotesi a distanza, per avere una diagnosi corretta faccia una visita neurologica o si prenoti presso un centro cefalee.
Se fosse confermata la mia ipotesi si potrebbero utilizzare dei farmaci efficaci ed adeguati per risolvere il problema ma anche se si trattasse di altri tipi di cefalea avremmo diverse armi (farmaci) a disposizione anche per terapie di prevenzione.
Mi faccia sapere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test