Utente 161XXX
Salve egregio staff di Medicitalia
Ho 26 anni e da fine febbraio soffro di una particolare forma di cervicale con dolori anche muscolari al collo che spesso si irradia lateralmente fino alla fronte,spesso con dolore anche nella parte dell'occhio,succede almeno due giorni su tre, con rari episodi intensi, e' duraturo ma non molto forte. Il dottore mi ha dato una cura muscolare che non ha dato esito.Oltrecio'sento ogni tanto leggeri sensi di nausea.Ogni tanto sento anche bruciori cutanei e ogni tanto escono fuori bollicine dolorose e prurito generale alla testa ed anche brevi minuti molto rari di giramenti di testa.Soffro spesso di emicrania da quando sono piccolo,questo periodo sono fortemente stressato e leggermente depresso,due anni fa ebbi in pochi mesi due episodi uno di somatizzazione ansiosa risolta appena andato al pronto soccorso e fatto delle analisi per controllo e l'altro con giramenti di testa passati appena allontanatami da quella che probabilmente era la causa del malessere(mia suocera..).Sono molto ansioso e soffrivo in passato di crisi d'ansia,e questo non m'aiuta.Ho paura perche' comunque le analisi da fare sono molteplici e ci vuole tempo, e per ora devo ancora ricevere i risultati di lastre cervicali e analisi del sangue.Secondo voi potrebbe essere soprattutto una questione ansiosa spropositata?Quale sono le analisi migliori in questo caso da dover fare?Mi hanno visitato due ortopedici e hanno detto che ho sicuramente problemi muscolotensivi, ma senza esami vari, solo tastandomi.L'altro giorno ho sentito anche la fronte per cosi' dire irrigidirsi e farmi male, non so piu' cosa pensare. Grazie per la risposta.
M.C.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una forma tensiva potrebbe essere possibile, forma tensiva che potrebbe derivare dall'ansia e dallo stress.
Il fatto che in passato abbia sofferto di crisi d'ansia e di problemi psicosomatici avvalorerebbe questa ipotesi. Ma per una diagnosi corretta Le consiglio di effettuare una visita neurologica, se ancora non l'ha fatta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 161XXX

No non sono ancora andato, credo che a breve me la faro' prescrivere dal medico appena ricevuti gli esiti degli esami. Pensa che comunque oltre alla visita neurologica debba fare anche per tranquillizzarmi e andare dal neurologo con elementi validi per una diagnosi una risonanza magnetica con o senza contrasto a testa e cervicale? Sarebbe opportuno secondo lei? Grazie mille ancora.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come principio generale io consiglio prima la visita neurologica in quanto il neurologo, in base ai riscontri della visita, può prescrivere, se ritenuti opportuni, degli esami mirati ai sospetti diagnostici. In caso contrario si rischia di effettuare esami impropri che magari non sono utili per quel determinato paziente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 161XXX

Intanto ho ritirato le lastre alla colonna cervicale che hanno riscontrato una megapofisi bilaterale traversa di C7, puo' dire qualcosa??

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per megapofisi s'intende un aumento del volume di una parte della vertebra che potrebbe determinare irritazione di alcune radici nervose. Questo in generale, non è detto che sia il Suo caso. Occorre che faccia vedere le immagini ad un ortopedico per una valutazione diretta del problema.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 161XXX

Comunque ho fatto due risonanze magnetiche encefalo e cervicale in quanto il dottore mi ha chiesto di farle dato che lunedì ho una visita dall'ortopedico.
La RM encefalo è del tutto benigna e senza problemi , mentre quella cervicale evidenzia una fisiologica riduzione della lordosi cervicale in base antalgica. In settimana prenoterò anche una visita dal neurologo e presto da uno psicologo o quello che il mio medico consiglierà in quanto soffro di una sindrome depressiva e ipcondriaca che va sanata nel corso del tempo. In questi giorni intanto con l'uso del valium la sera o nel corso di ansia e panico i miei problemi a livello di bruciori e fitte sono passati velocemente, il quanto mi fa presumere benchè non sia medico o tale , ma solo in base alla mia esperienza passata, che ho un problema ansioso che va anch'esso sanato sempre da specialisti. Vi ringrazio per i consigli dati finora. Cordialmente
M.C.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la riduzione della lordosi cervicale è generalmente dovuta a contrattura muscolare che può essere provocata da ansia o posture poco corrette e prolungate. Pertanto i Suoi sospetti sono fondati.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 161XXX

Vi ringrazio per il supporto altamente professionale che ho riscontrato sia personalmente sia in altri consulti dati ad altri utenti. Credetemi, a volte riuscite a dare sollievo con le vostre risposte nei momenti di maggior sconforto.
Ancora grazie. Cordialmente
M.C.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie a Lei e buona serata.
Dr. Antonio Ferraloro