Utente
Buonasera gentili Dottori,
vi contattavo per un distrurbo che ho avuto qualche giorno fa e che non accenna a passare spontaneamente. Premetto che soffro raramente di mal di testa ma spesso ho il collo un pò bloccato per il modo in cui dormo (a pancia in basso e cuscino alto) e per via che passo 10-12 ore al giorno seduto al Pc .
Alzatomi al mattino senza alcun sintomo, mi sono seduto al tavolo per la colazione. Sono rimasto seduto per circa 20 minuti e quando mi sono rialzato dopo pochi secondi ho avvertito una forte fitta nella parte superiore della testa che mi si è irradiata al collo e poi successivamente anche a tempie e fronte con un dolore pulsante. In più un forte senso di nausea.
Mi sono rimesso a letto e dopo circa 10 di minuti il dolore acuto mi pareva passato.
Dopodichè ho preso un antifiammatorio (ibuprofene 400) e mi pareva di stare meglio, la nausea era cessata (dopo il primo momento non l'ho mai più avuta) anche se avevo forti dolori ad inclinare il collo in avanti. Non avevo febbre e non l'ho mai avuta.
Ho chiamato il dottore di base che ha voluto subito vedermi per escludere una meningite che in seguito mi ha prescritto una lastra al rachide e una visita fisiatrica (...)
Ora dopo 5 giorni il collo non mi fa quasi più male, ma il mal di testa è rimasto ed ha la seguente caratteristica:
non forte ma costante su tutta la testa e lievemente pulsante. Il problema viene quando sto seduto per più di 10-15 minuti ; quando mi rialzo ogni volta ricompare lo stesso identico sintomo dell'esordio. Il dolore che ormai conosco però dura circa 1 minuto.
Se poi provo a risedermi e a rialzarmi nel giro di un paio di minuti, il dolore non si presenta. Un'altra cosa : se mi obbligo a rimanere seduto con la schiena eretta e il collo dritto, alzandomi dopo 10-15 minuti il problema si presenta molto più lieve.
Alzandomi da letto dopo essere stato sdraiato, il sintomo non si presenta quasi.
Ultima cosa, per stare meglio l'unico farmaco che mi copre bene è il Difme3 in supposte o seppur meno efficacemente il Saridon. Durante la loro copertura sto bene, solo quando l'effetto cessa, ritorno ad avere i sintomi sopra descritti.
Vorrei avere un vostro cortese parere per favore .
Grazie e Cordiali saluti .

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta non permette di avanzare delle ipotesi a distanza.
Le posso dire che una cefalea di recente insorgenza va diagnosticata in maniera corretta mediante una visita neurologica presso un neurologo esperto in cefalee.
Il Suo medico curante come si è orientato?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto Gentile Dott. Ferraloro per la sua celere risposta.
Il mio medico curante si è limitato a prescrivermi un rx rachide cervicale e una visita fisiatrica. A questo punto chiederò di poter effettuare anche una visita neurologica.
Per completezza, mi ero dimenticato di aggiungere che non ho altri sintomi quali formicolii, calo della vista, sensibilità a rumori e suoni, stati confusionali anche quando sono scoperto dalle medicine e una volta alzatomi, in posizione eretta, non ho mai quelle fitte pulsanti a cui facevo cenno.
Senza strapparle diagnosi a distanza affrettate, lei propende per una cefalea ? Se si di quale tipo ? Potrebbe essere uno schiacciamento di qualche nervo dato che il problema si presenta soprattutto dopo che sto seduto per qualche tempo ?
La ringrazio ancora moltissimo e le invio cordiali saluti .

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

che si tratti di cefalea è assodato in quanto per cefalea s'intende qualsiasi dolore alla testa, ovviamente si deve valutare correttamente il tipo specifico, infatti, come Lei sa, ne esistono molteplici forme.
L'anamnesi (ciò che racconta il paziente) e la visita neurologica sono fondamentali per avere un orientamento diagnostico corretto.
Aspetti l'esito della RX cervicale e il parere del fisiatra per avere un quadro più preciso e attendibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore, questa mattina ho effettuato la Rx al rachide cervicale e ho contattato il mio medico di base per richiedere una visita neurologica.
Se non le dispiace la terrò aggiornata.
Cordialità .

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, può farmi sapere come si svilupperà il caso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferraloro,
volevo aggiornarla sulla mia situazione. Ho eseguito la Rx cervicale che ha dato questo esito : "L'esame eseguito nelle due proiezioni ortogonali mostra rachide rettilineizzato con metameri in asse normalmente conformati. Uncoartrosi. Iniziali aspetti di artrosi interapofisaria a livello C6-7. Piccolo osteofita postero-inferiore in C5. Spazi discali C5-6 e C6-7 lievemente ridotti in ampiezza.Non lesioni ossee focali ne' rime di frattura"
Dopodichè sono stato dal neurologo il quale ha così refertato: "Il disturbo del paziente ha caratteristiche singolari, ma penso possa essere inquadrato nella categoria delle cefalee su base muscolo-tensiva. Consiglio una RM del rachide cervicale. Per evitare un possibile abuso di Fans consiglio terapia con Gradient 5mg 1 cp alla sera"
Ho prenotato la risonanza per sabato prossimo.
Per quanto mi riguarda, devo dire che sto meglio. Non so se per il normale decorso dell'eventuale infiammazione oppure per il Gradient, ho al momento sospeso i Fans e il problema del dolore al tornare in piedi dopo vari minuti seduto è quasi sparito. L'unica nota dolente è la notte : forse per via della mia strana postura mi sveglio sempre col mal di testa che però dopo una mezz'ora mi passa spontaneamente.
Vorrei un suo cortese parere su quanto appena esposto .
La aggiornerò sul risultato della RM .
Grazie e Cordiali Saluti .

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una componente tensiva è possibile che ci sia, infatti la rettilineizzazione della colonna cervicale è generalmente causata da una contrattura muscolare, il resto della alterazioni del rachide cervicale potrebbe anche avere la sua influenza.
Condivido la prescrizione della RM cervicale per studiare la riduzione di ampiezza dei due spazi discali riscontrati all'RX.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore. Cosa può dirmi a proposito del Gradient e del mal di testa mattutino che poi sparisce spontaneamente ?

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il gradient (flunarizina) è un farmaco utilizzato nella prevenzione dell'emicrania, spesso con buoni risultati, a volte ottimi.
Per la cefalea mattutina che poi regredisce spontaneamente si può ipotizzare un problema di postura durante il sonno o un bruxismo (sono soltanto due ipotesi a distanza).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferraloro, ho ricevuto oggi l'esito della risonanza al rachide cervicale che le vado a descrivere :

"Rachide cervicale con rettilineizzazione della fisiologica lordosi senza significative alterazioni d'intensita a livello osseo a carattere focale. Su tutto l'ambito con note di spondilosi. La valutazione del tratto C3-C7 dimostra quadro di procidenza discale multimetamerica che genera dolce impronta mediana sul sacco durale senza sicuri segni di coinvolgimento dei forami neurali. I diametri dello speco vertebrale rientrano nei limiti di norma. Non sono apprezzabili significative alterazioni d'intensità di segnale a carico del midollo cervicale"

Considerando che attualmente sto decisamente meglio e che anche la cefalea continua e le "fitte" alla testa di cui accennavo sono praticamente sparite, gradirei avere un suo cortese parere riguardo al referto della RM e all' ipotesi che il mio attuale stato "discreto" possa essere dovuto al Gradient (ne assumo 1 cp la sera prima di coricarmi).

Colgo l'occasione per ringraziarla e per porgerle i miei più cordiali saluti.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, l'ipotesi che il migioramento sia dovuto alla flunarizina è possibile, infatti, come Le dicevo, spesso il farmaco dà buoni risultati.
Per quanto riguarda la RM cervicale, le alterazioni riscontrate potrebbero anche giustificare parte della sintomatologia. Faccia visionare le immagini al medico che ha prescritto l'esame.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio molto Egregio Dottor Ferraloro per la sua cortesia e disponibilità. Ho appuntamento col neurologo che mi ha in cura la prossima settimana, ma ci tenevo molto ad avere il suo prezioso parere.
La saluto cordialmente e le rinnovo i miei ringraziamenti .