Utente 293XXX
Buonasera gentili dottori. Mi chiamo Alberto e ho 29 anni. Al momento son sempre stato un paziente sano a parte un mio vecchio percorso di ansia attacchi di panico e ipocondria da cui penso di essere quasi uscito.
Quasi perchè comunque alcune cose ancora mi spaventabo :)
L'anno scorso in questo stesso periodo ho sofferto per un mese di fila di un leggerissimo mal di testa che neanche un oki mi faceva passare! Rimaneva latente, lo sentivo e non lo sentivo, come se avessi un casco in testa, un dolorino da una parte e poi dall altra! Un senso di calore...
Andai dal medico che non sembrava minimamente preoccupata, feci esami del sangue (perfetti), aereosol e risciacqui al mare con il naso (non passo subito, ma dopo qualche tempo (il tutto durò circa un mese) passo... mi agitai parecchio pensando fosse un tumore al cervello, ma tutto passo!
In quel periodo viaggiavo con un furgone negli orari caldi del giorno, finestrino abbassato, molto sudato! Non usavo gli occhiali (avendoli persi) da qualche tempo e sono astigmatico. Soffro di reniti allerghiche e l anno scorso prima della comparsa di questo mal di testa un gatto mi fece impazzire per un giorno intero con mille starnuti in un giorno.

Passato un anno torniamo nello stesso periodo. Quest'anno mentre mio padre starnutiva di continuo per allergie varie io ne son uscito indenne, neanche un raffreddore in tutto l'inverno. Ma un giorno indovinate chi si ripresenta?
Calore in viso, dolorini alla testa, cerchio alla testa, visione un pò offuscata! Anche quest anno nello stesso periodo passavo tutto il giorno senza occhiali e mi son comprato la macchina cabrio e quindi capelli al vento :) solo la notte ognintanto mettevo le lenti, ma mi son accorto che la vista era in ogni caso un pò sfuocata!
La dottoressa mi ha riprescritto l aerosol! Ho fatto una visita occulistica (con una luce dentro l occhio mi ha detto che non si vede nulla di brutto, non dico che vedeva il cervello ma mo ha spiegato che se vedeva un pò sfuocato dentro avrebbe potuto pensare che qualcosa toccava il nervo ottico). Son peggiorato parecchio con il mio astigmatismo, quasi una diottria su un occhio (da 1, 00 a 1, 75) e ora provvederò ad usare lenti migliori per i moeo occhi.
Resta il fatto che rimango turbato al pensiero di avere qualcosa dentro la testa a causa di questo senso di calore e dolorini, anche se già da una settimana sento quasi ormai inesistenti, ma non so se continuo a sentire queste cose perchè ho paura o perchè effettivamente qualcosa c'è...
Da questi sintomi devo preoccuparmi o ascoltare il medico e non fare altre visite come sempre che mi bombardano di radiazioni?
Sono di cagliari quindi se c è qualche specialista che si sente interessato a quanto scritto mi faccia pure sapere..

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi perché i sintomi riferiti non fanno pensare a nessuna brutta malattia.
Probabilmente trattasi di una cefalea di tipo tensivo, Le dico questo con i famosi limiti del consulto a distanza. Se il Suo medico curante l'ha tranquillizzata non vedo motivi di ulteriori preoccupazioni, considerata anche la regressione spontanea della sintomatologia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 293XXX

Grazie Dottor Antonio :) per la sua risposta e serenità trasmessa!
Vorrei permettermi di porle alcune piccolissime domande che mi mettono più dubbi di tutto:
1) Perché viene in questo periodo giugno/luglio/agosto?
2) perchè dura così tanto in modo costante? Ovviamente rintontisce un pò anche se leggero
3) perche anche se così leggerò un oki (che cmq è abbastanza importante come medicina) non cambia nulla di nulla?
P.S. pressione regolare :)
Cosa potrei fare per alleviare questa sintomatologia?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alcune cefalee di tipo tensivo prediligono i mesi primaverili per manifestarsi.
In questo tipo di cefalee spesso gli antidolorifici sono poco efficaci.
<< Cosa potrei fare per alleviare questa sintomatologia?>>
innanzitutto una visita neurologica per avere una diagnosi precisa in base alla quale si può prescrivere la cura più idonea, di prevenzione e non con antidolorifici.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro