Utente
Buongiorno, ho 18 anni e premetto di essere ipocondriaco. Due settimane fa ho iniziato ad accusare un mal di testa concentrato sulla nuca e sulle tempie oltre alla fronte dopo una partita di calcio (situazione già capitata). Questo dolore continuo ma non invalidante aumentava nel corso della serata, mentre al mattino era molto meno intenso o quasi assente. Preoccupato, 4 giorni dopo mi sono recato dal mio medico base che a ipotizzato una cefalea muscolo tensiva. Nel giro di due giorni il ma di testa era quasi scomparso: la settimana scorsa lo ho accusato con intensità minima solo per due sere. La situazione è cambiata ieri, dopo una nottata di 4-5 ore di sonno. Questa mattina invece, oltre al mal di testa ho avuto anche la nausea (forse per il pranzo di ieri??). Oggi al dolore tensivo su nuca, tempie, fronte si sono aggiunti dei dolori più intensi e istantanei ad entrambi i lati della testa. Ho anche una certa sensibilità hai suoni intensi sono miope ed astigmatico e ho corretto le lenti 4 mesi fa. Devo preoccuparmi? Mi consigliate una visita in pronto soccorso?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

la cefalea insorge sempre dopo l'attività sportiva o fisica in generale?
Le caratteristiche ora sono mutate rispetto alle prime volte?
L'entità del dolore è forte? Può continuare ciò che sta facendo o deve interrompere?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio innanzitutto per la pronta risposta. Io sono arbitro di calcio e sono soggetto a tale cefalea dopo la partita. In genere il mal di testa non si presenta durante l'allenamento di corsa o altre attività motorie. Devo ammettere che prima di una partita sono sempre molto teso.
Rispetto a due settimane fa ho notato solo che oltre al mal di testa tensivo mi sono capitate per circa una decina di volte delle fitte più intebse ma istantanee a entrambi i lati della testa.Queste fitte mi sono già capitate in passato . In generale il mal di testa non mi limita nelle normali attività (studio/scuola/viaggio in bus etc.): oggi stesso ho corso per 12 minuti a ritmo sostenuto senza un peggioramento dei sintomi. Giusto per scrupolo volevo informarla che non dormo più di 7 ore a notte. Oggi pomeriggio alle 17 ho assunto una pastiglia di moment 200mg e ho avuto un parziale miglioramento.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, faccia allora una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee per avere una diagnosi precisa ed eventuale idonea terapia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Per lei quindi sono da escludere cause organiche quali tumori etc.? Mi consiglia quindi una visita presso un centro per cefalee? Limitatamente alla natura ipotetica dei consulti online, secondo lei non mi devo preoccupare?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se un leggero antidolorifico attenua il dolore ritengo non ci sia da preoccuparsi.
La visita neurologica può effettuarla presso un collega esperto in cefalee considerato che spesso i centri cefalea hanno tempi di attesa molto lunghi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per le risposte precedenti. Sfortunatamente il mal di testa non è passato. Da ieri ne soffro anche al mattino, specialmente sulla nuca e con carattere tensivo. Ho notato che la cefalea si presenta anche di notte, senza tuttavia pregiudicare il sonno. Ieri ho assunto una pastiglia di tachipirina 500mg ma i sintomi non si sono attenuati. Mi saprebbe per caso consigliare una terapia adeguata?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
È vietato dalla legge consigliare farmaci on line in quanto un farmaco si prescrive in funzione di una diagnosi, considerato che a distanza non è possibile farla è consequenziale che non si possono prescrivere terapie.
Deve rivolgersi almeno inizialmente al medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Dovevo immaginarlo, mi scuso per la richiesta. Per lei l'aggravarsi dei sintomi necessita di un'indagine rapida o posso, come già detto, rivolgermi ad un neurologo anche sei i tempi di attesa superano le tre settimane?

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Un'accentuazione della sintomatologia presuppone una visita in tempi non molto lunghi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro