Cefalea occipitale?

Buongiorno dottori. Vi scrivo per un problema che riscontro da qualche tempo e che si verifica ad episodi. Si tratta di un dolore occipitale pulsante dietro la testa nella parte sinistra, dove credo ci siano i muscoli cervicali, come se fosse una vena che pulsa. Il dolore si accentua quando mi abbasso con il corpo e migliora facendo una doccia calda. In passato ho eseguito RX rachide Cervicale dove non risultò niente di particolare e visita neurologica negativa. Ho solo una leggera cifosi dorsale, porto gli occhiali e a quanto detto dal mio oculista, ha notato che quando parlo non apro molto la bocca e quindi crede che stringa un po i denti. Ho effettuato nel 2013 anche una visita alla mandibola perché tutt'ora, di tanto in tanto, aprendola sento uno schiocco nella parte sinistra. Potrebbe trattarsi di cefalea occipitale? Ci potrebbe essere un collegamento con la leggera cifosi dorsale?

Vi ringrazio e buona Domenica.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

considerati i problemi all'articolazione temporo-mandibolare, ha già effettuato una visita gnatologica?
La cifosi dorsale? Poco probabile.
Comunque il problema andrebbe anche affrontato con un neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore. Si ho effettuato una visita gnatologica e non evidenziò niente. Secondo lei cosa potrebbe essere questo sintomo?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

si dovrebbe effettuare una visita diretta per potere avere un orientamento diagnostico, da questa postazione non è possibile dare un parere attendibile.
Una visita neurologica l'ha già effettuata?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Per questo motivo non ho mai effettuato visite neurologiche.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
E allora è arrivato il momento di effettuarla...

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferraloro,

mi scusi se la disturbo nuovamente, in attesa della visita vorrei chiederle un'ultima cosa su un sintomo che ho riscontrato solo ultimamente praticando palestra.

Dopo aver effettuato uno sforzo abbastanza intenso, alla fine dell'esercizio accuso un senso di vertigine e ansia, e soltanto camminando un po mi passa. Da quando mi è successo la prima volta, ho timore ad allenarmi e sono sempre all'erta alla fine di ogni esercizio per paura che possa recapitarmi. Al livello cardiaco sono sano.

Invece, eseguendo flessioni e addominali a casa non ho questo problema nonostante lo sforzo.

Potrebbe essere un fattore ansioso, o anche una semplice contrattura cervicale potrebbe causare tale sintomo?
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Le ipotesi che fa possono essere entrambe possibili, comunque non sembrerebbe nulla di preoccupante.

Buon fine settimana

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa