Utente
Buongiorno,
Sono ammalata di sclerosi multipla da 43 anni. Sto bene in quanto la malattia è rimasta latente per 32 anni.
Negli ultimi due anni , dopo un influenza con febbre alta, si è risvegliata causandomi deficit al piede destro( rientrato dopo un bolo di cortisone ) e alla mano. Ancora non riesco a scrivere o comunque scrivo male e piccolo.
Un paio di mesi fa ho avuto delle scosse molto dolorose agli arti, soprattutto a quelli superiori, (mano sinistra) della durata di un ora e mezzo circa ciascuna. (Il dolore mi svegliava tutte le notti alla stessa ora. Al momento sto prendendo tre tegretol al giorno (h.8 -14-.21). Ho quasi sempre sonno, mal di testa, occhi gonfi ( sembra un orzaiolo) . Sono normali questi effetti collaterali?
Sono diventata anche epilettica? Per quanto tempo dovro' fare questa cura?
Grazie per l'attenzione



[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Non è chiaro perchè chieda se è divenuta epilettica.
Il Tegretol è SI un farmaco antiepilettico ma al medesimo tempo è efficace nel dolore neuropatico delle radici e dei nervi periferici.
Immagino le sia stato prescritto per il dolore.
Sonnolenza, senso di stordimento e faticabilità sono effetti inderiderati/collaterali del farmaco.

Ne parli con il medico neurologo che la sta curando.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
Quelle scosse erano così forti da sembrare di avere mani e piedi dentro una presa elettica dalla quale non riuscivo a staccarmi
Certo che ne ho parlato con la mia neurologa, il tegrertol appunto me l'ha prescritto lei.
Scusi se insisto ma... Passeranno anche questi dolori com'è passato sempre tutto? Oppure , esiste una possibilità che passino anche questi?
Grazie per la gentilezza e per la disponibilità

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Sarebbe interessante, allora, conoscere in dettaglio cosa le ha detto la sua neurologa.

Per il resto forse manca qualcosa nella frase conclusiva poichè la domanda non è ben comprensibile benchè intuibile.
"...Passeranno anche questi dolori com'è passato sempre tutto? Oppure , esiste una possibilità che passino anche questi?..."

Io sono medico, neurologo e mi occupo prevalentemente di terapia del dolore, ma non ho "poteri divinatori che forse mi attribuisce".

Il buon senso deporrebbe per una remissione del dolore anche in virtù della terapia che sta assumendo.
Da conoscere/valutare la causa e la adeguata posologia del farmaco ovvero la necessità di associarne un secondo.

Da leggere, appena pubblicato, l'articolo: https://www.medicitalia.it/salute/terapia-del-dolore/161-terapia-del-dolore.html

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera,
grazie per il suo articolo, leggerlo mi è stato molto utile.
Il terzo farmaco che la neurologa mi ha prescritto è "Seroquel" 1 c alle 21 che però non ho preso. Non riesco ad assumere farmaci che intervengano sull'umore. Neanche due gocce di Lexotan.
Inoltre mi ha detto che affinchè i dolori passino sono necessari molti mesi di cura
Vivo con una certa ansia la sclerosi multipla che conosco bene perchè ne era affetta anche mia madre.
Quando la neurologa mi ha prescritto Tegretol, farmaco per l'epilessia, per dolori cosi' violenti causati da un "sintomo parossistico", a me assolutamente sconosciuto, con la fortuna che mi ritrovo, ho pensato di avere due malattie.
Grazie ancora

[#5]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Mi fa piacere poterle essere stato utile.
In bocca al lupo !
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it