Mal di testa sospetto

Partecipa al sondaggio
Buon pomeriggio a tutti. Sono un ragazzo di 19 anni.
Premetto che non fumo, non bevo e non faccio uso di droghe (mai avuto questi vizi).
Vorrei descriverVi il mio mal di testa: è iniziato tutto circa una settimana fa. Durante la notte, mentre navigavo sul mio smartphone (è una brutta abitudine che ho sempre avuto, quella di usare molto i prodotti elettronici, specie i cellulari) - ho avuto un leggero mal di testa nella parte sinistra, andato via dopo pochi minuti.
La mattina seguente, ho cominciato a sentirmi strano, seppur il mal di testa non fosse più presente.
Avverto difficoltà (ovviamente non sempre, solo qualche volta, ma sempre più del solito) a parlare (posso sbagliare a pronunciare alcune parole) ed anche il mio udito sembra essersi abbassato (anche qui di poco, ma abbastanza evidente da spaventarmi).
Ieri pomeriggio, ho avuto un lieve dolore tra il collo e la testa che si prorogava sino al centro di quest'ultima (tutto ciò è durato circa 30-40 minuti). Facevo anche fatica ad alzare la testa verso l'altro ed a girarla verso sinistra.
Penso si sia trattato di un semplice dolore cervicale, anche perché trascorro molto tempo con il collo piegato mentre guardo lo schermo del cellulare.
Stamattina, invece, ho avuto un mal di testa alla parte sinistra di essa. È sparito per qualche ora, per poi ripresentarsi verso le 13.00. Tutt'ora persiste e, sebbene sia lieve-moderato, mi da alquanto fastidio rendendomi ansioso e nervoso. (Sto avendo moltissimi sbalzi d'umore in queste ultime settimane). Comunico anche che ho preso una Tachipirina nella speranza di farlo passare.
La mia paura è che tutti i sintomi che Vi ho appena descritto possano essere un inizio di un tumore al cervello.

Secondo Voi, dovrei davvero preoccuparmi o posso stare tranquillo?
Sono stato ipocondriaco per un anno e mezzo per poi curare questo disagio, ma posso ancora spaventarmi dinanzi a sintomatologie quali le mie, in particolar modo se potrebbero costituire un tumore.

È la mia ansia a giocarmi brutti scherzi (anche con i sintomi) oppure dovrei davvero farmi visitare?

Grazie mille in anticipo se Vorrete rispondermi.

Cordiali saluti e buon lavoro!
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

i disturbi che riferisce, almeno "visti" da qui, non mi farebbero sospettare patologie importanti come quelle che pensa Lei.
Le cause potrebbero essere anche banali.
In ogni caso, se la sintomatologia dovesse persistere, si rivolga ad un neurologo per una valutazione diretta del problema ed un'eventuale idonea terapia qualora indicata.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
Anzitutto grazie per la Sua risposta.

Mi piacerebbe chiederLe anche in che cosa consiste una visita neurologica.

Di nuovo grazie.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

la visita neurologica consiste inizialmente in un colloquio col neurologo (anamnesi) e poi in una serie di prove tendenti a studiare i riflessi, la forza, il tono muscolare e il suo trofismo, la coordinazione dei movimenti, l'andatura, le sensibilità, la ricerca di segni patologici, ecc.

Cordialmente
[#4]
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
Grazie ancora per la Sua risposta.
Quindi, da questi esami potrebbe venire alla luce un eventuale tumore?

Distinti saluti.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Dalla visita è possibile sospettare alcune patologie neurologiche compresi i tumori, poi è il neurologo che deciderà quali esami richiedere e se richiederli.
Stia tranquillo.

Cordialità
[#6]
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
Stare tranquillo... è una cosa abbastanza complicata quando si tratta di avere paura di una patologia importante quale un tumore al cervello.
A 19 anni vorrei essere sano sia fisicamente sia mentalmente.


Grazie mille ancora e distinti saluti!
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Di nulla.

Buona serata
Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto