Utente 462XXX
Salve,
Ho 27 anni e forti mal di testa.
Purtroppo soffro di cefalea sin dalla prima adolescenza, attacchi intensi che non passano senza antidolorifici efficaci... colpa sicuramente dei geni paterni, infatti ricordo mio padre dolorante quasi tutti i giorni e sempre in compagnia di un Aulin. Da qualche mese (circa il tempo che ho iniziato un lavoro in ufficio) ho iniziato ad accusare fastidi all'altezza della cervicale e in alcuni periodi mi sono sentita così indolenzita da dover restare immobile, a tutto questo si accompagnavano delle fitte rapidissime e dolorose quando facevo movimenti con il collo. Ho fatto una lastra secondo il cui referto ho la verticalizzazione del tratto cervicale, schicchiamento tra varie vertebre e una mega apofisi da entrambi i lati. Il mio collo dopo due settimane si è sciolto ma ricado di tanto in tanto in fastidi,stanchezza, tensione diffusa. Dal primo all'ultimo giorno di ferie ho sofferto di forti mal di testa che non passavano neanche con i soliti medicinali, poi tornata a lavoro i mal di testa sono stranamente passati e tornati per lo più nel weekend. Ho fatto una visita neurologica e il dottore pur constatando la perfetta salute dei miei riflessi e l'ottima risposta ai test mi ha segnalato una risonanza magnetica per escludere patologie e anche dubbioso riguardo gli scatti dolorosi che anche se raramente sento alle ossa del collo quando faccio alcuni movimenti. Ora sì, lo ammetto l'ansia che mi ha sempre accompagnato è diventata insostenibile. Cosa ci può essere di così strano in queste cefalee e dolori cervicali?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
La Sua descrizione è piuttosto suggestiva di una cefalea di tipo tensivo, che coinvolge particolarmente la regione nucale da cui si diffonde al capo; la tensione cervicale è responsabile dell'aspetto rettilineo del rachide cervicale, ossia scompare la lordosi fisiologica di questo tratto della colonna. Spesso si presenta nei momenti di relax ( è anche detta "cefalea del week-end). La causa di questo tipo di cefalea è molto spesso la tensione emotiva. Concordo con il Collega che Le ha suggerito di fare una RM, che è prevista dal protocollo diagnostico, anche in assenza di sintomi neurologici. Può leggere al riguardo il mio articolo "Tutto sulle cefalee" , alla sezione "Speciali" di Medicitalia, dove c'è una descrizione completa di questa forma di cefalee.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Dottore,
È stato gentilissimo e tempestivo. Cercherò di superare la paura per l'esito della risonanza.
Grazie mille

[#3] dopo  
Utente 462XXX

Gentilissimo dottore,
Posso porle un'ulteriore domanda? Il fatto che da una ventina di giorni noto che ogni tanto parlando mordo accidentalmente la lingua potrebbe essere legato al periodo di preoccupazione e stress ?
Grazie e scusi ancora

[#4] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
la morsicatura della lingua può avvenire accidentalmente (molto di più in chi la tiene lunga....scherzo), ma se è frequente può essere legato sia a stati di tensione che a problemi a carico dei denti. Online di più non riesco a dirle.
Saluti
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it