Utente cancellato
Gentili dottori.

È da 9 anni che sono in cura con un neurologo perche soffrivo d’ansia.

Tutto è iniziato un giorno mentre mangiavo mi sono strozzato con uno spaghetto e da quel momento sentivo sempre la gola stretta dolore al petto, tremore alle mani e tutto cio che comporta l’ansia. La mia cura iniziale è stata lorazepam da 1 mg tre volte al giorno e mezza compressa di cipralex da 10 mg.

La cura ha fatto effetto. Non ho più i problemi che avevo prima. Dal 2015 ho diminuito il lorazepam, da tre compresse sono passato a due. 1 mattina e una sera. Dal 2016 in accordo col medico ho interrotto il cipralex,all’inizio ho avuto dei problemi, mi sentivo spento nella mente, il mio sguardo sembrava perso nel vuoto. Il medico mi dice che è una cosa normale e che pian piano andra a svanire, e così è stato.Da allora un po per il lavoro un po per strafottenza non sono andato piu dal medico.


Oggi assumo lorazepam 1 mg 2 volte al giorno e sto bene.

Volevo chiedervi se si può guarire dall’ansia e sospendere le medicine.?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

chi soffre d’ansia teoricamente può sospendere gradualmente la cura purché siano trascorsi tempi congrui dopo la regressione della sintomatologia.
È consigliabile sospendere, sempre gradualmente, anche l’ansiolitico ma per questo deve rivolgersi al medico che La sta seguendo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
456731

dal 2019
Gentile dottore,

La ringrazio per la risposta.

Due giorni fa sono andato da un neurologo diverso da quello che mi ha seguito in questi anni su indicazione della mia dottoressa, e sono rimasto quasi sconvolto dalle cose che mi ha detto che le cito testualmente: “dall’ansia non si guarisce, che devo rassegnarmi all’idea di prendere i farmaci per tutta la vita. Mi ha confermato il lorazepam e mi ha aggiunto un antidepressivo. Mi ha suggerito di andate, come li chiama lui, dal chiacchierologo (psicologo), e che comunque non sarei uscito dai farmaci in ogni caso.Prossima visita tra sei mesi.

Io come le ho detto nel precedente consulto mi sento bene, non ho piu i problemi per il quale ho iniziato la cura.

Se non assumo peró il farmaco, specialmente la mattina, dopo qualche ora inizio ad avere senso di malessere, stordimento, mi sento pressione alle orecchie, in sostanza sto male e non passa finche non assumo la pillola.Appena assumo il farmaco dopo mezz’ora tutto passa. Succede tutte le volte che dimentico a prenderlo


Questo stato che le ho appena descritto l’ho avuto anche quando ho sospeso il cipralex.
Io mio neurologo mi disse che era normale perché il mio corpo era abituato al medicinale e che ci volevano un paio di giorni per far passare il senso di astinenza e di malessere. Cosi è stato.

La mia domanda è:
Il lorazepam se non assunto crea i problemi che le ho elencato?

Oppure è l’ansia a crearmi questi problemi e quindi non assumendo il farmaco vado incontro a questi eventi?

Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il lorazepam, se assunto per lungo tempo, può dare dipendenza per cui la sua sospensione deve essere molto graduale.
L'antidepressivo invece non da dipendenza ma può causare sintomi da sospensione che di solito regrediscono spontaneamente in un paio di settimane.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
456731

dal 2019
Gentile dottore

Sono stato dal medico con cui sono in cura e stiamo riducendo le dos.

Assumo sempre 2 mg di lorazepam al giorno cosi divisi

1/2 la mattina
1/2 a pranzo
1 la sera prima di dormire.

La mattina mi sveglio alle 7 e mezza assumo la mezza compressa e sto bene, verso l’una pero inizio ad avere problemi, sensi di vuoto, stordimento. Diciamo che sono le sensazioni che avevo quando capitava di non assumere il farmaci, meno accentuate.

Assumento la mezza compressa del pomeriggio. La situazione non migliora.

Il medico mi ha detto che la sospensione deve essere graduale per abituare il corpo.

È normale avere questi disturbi?

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, come Le dicevo precedentemente, è normale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
456731

dal 2019
Gentile dottore.

Domani devo passare dalle compresse alle gocce per iniziare la sospenzione.

Solo che continuo a stare male, il mio corpo non si è abituato alle mezze compresse.
Il mio medico mi ha confermato di continuare e di passare alle gocce.

Secondo il suo punto di vista, devo continuare come dice il mio dottore o dovrei chiedergli di cercare altre soluzioni?

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non conoscendo accuratamente il caso non posso darle una risposta a distanza, dica però al medico curante che non sta bene oppure si rivolga ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
456731

dal 2019
Grazie dottore

Il mio medico è uno psichiatra
Ho appena parlato con lui dicendogli che il dosaggio che assumo la mattina per abituare il corpo non mi fa stare bene ( mentre la sera, assumendo la compressa intera , sto bene) e che domani devo passare alle gocce. Mi ha detto che passando alle gocce vedremo se il mio corpo reagisce bene. Io non ho stati d’ansia bensi stordimento, mal di testa. Malessere generale.