Aura visiva?

Buona sera dottore vorrei porvi un consulto.


Ho 28 anni, nel mese di aprile dopo uno shock anafilattico ho iniziato a soffrire di attacchi di panico, ansia e fobie.

Ho deciso di andar da uno psicologo a fare pscoterapia ma non subito ho avuto i risulati anzi.

Per tutti questi mesi ho avuto una fobia sul cuore con attacchi di tachicardia nella quale sono andato al pronto soccorso con panico e una tachicardia di 156 bpm.
Nella quale assumo sotalex 80mg due volte al giorno.

Comunque ieri e successo un altro episodio che mi ha sconvolto.
E da tempo che soffro di mal di testa, lievi, a volte si offusca la vista altre volte sento ronzii ma tutto ció mi parte dal collo xke quando mi fa male la testa mi tira nelle spalle e nella cervicale.

Ieri mi affacciai alla finestra esponendomi in avanti e ad un tratto al rientro vedevo una macchia nera davanti agli occhi che mi impediva di vedere bene ed intorno a questa macchia nera c'erano sfumature colorate tipo zig zag (questa macchia l'ho vista poi su internet e si chiama "aura visiva").
Comunque mi spaventai dopo un po iniziai a sentirmi male, confuso e quasi quasi stavo per deliriare (panico), ad un tratto mi sentivo estraneo a me stesso, mi guardavo la mano e la sentivo estranea, ad un tratto le voci dei miei familiari erano stranissime e assordanti come parlavano da un imbuto e li iniziai a fare un macello che stavo svenendo.
Dopo un po mi passó e incominció un formicolio nella mano sinistra, nella narice e nel labbra sinistra che iniziai a prendermi a morsi perchè non sentivo il tatto.
Andai al pronto soccorso ma non c'erano posti purtroppo.

Diciamo che adesso sono sconvolto e impaurito.

Da anni ho un altro dubbio a volte penso di avere la sclerosi multipla, per sensibilità, occhi che li sento strani a volte come se fossero sopracaricati e sotto sforzo e poi sbandamento quando cammino, poi a volte balbetto e poi stanchezza.
E ricordo pure che due giorni fa non avevo forza nella mano sinistra, non sono risucito ad aprire una busta di patatine.

L'ansia e lo stress c'entra?

Premetto che passo ore intere attaccato anche ai cellulari e dovrei mettere gli occhiali (che non metto) per la lettura per una vista superiore al normale.

Sono molto confuso e impaurito e sto peggiorando il mio stato emotivo, ho paura che ci sia qualcosa di grave.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

è possibile che Lei abbia avuto un'aura visiva seguita da un'aura sensitiva (formicolio mano sinistra, narice e labbro sinistro). In seguito alla paura dell’episodio è subentrato un attacco di panico.
Ha avuto mal di testa dopo?
Le ricordo che queste sono solo ipotesi a distanza per cui La invito a rivolgersi ad un neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
I mal di testa è un periodo che li ho quasi tutti i giorni, mi partono da dietro la nuca, l'osso centrale del cranio e la fronte.
Quando e successo ció i mal di testa gia li avevo.
Diciamo che io soffro di ansia e panico da aprile.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

è possibile che la sintomatologia descritta sia stata causata dall’ansia però un "pensierino" all’emicrania con aura lo farei, soprattutto per il formicolio a sinistra. Pertanto Le rinnovo l’invito alla visita neurologica, possibilmente presso un collega che si occupi prevalentemente di cefalee.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore, ho fissato un appuntamento con il neurologo, le faró sapere.

Un altra cosa, dovrei spaventarmi per quest'episodio?
In oltre sto notando anche difficoltà a manovrare la mano sisnistra!
Fosse qualcosa di grave?
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Se l’episodio è un attacco di emicrania con aura primaria non c’è motivo di preoccupazione, Le dirà tutto il collega.
Bene, mi faccia sapere l’esito.

Buona serata

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Ho appena scoperto un altra cosa, assumo spray avamys ogni giorno per allergia e infiammazioni alle vie respiratorie, tra gli effetti c'e scritto anche cefalee ed emicranie.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Se ha notato una correlazione tra l’inizio dell’assunzione del farmaco e l'insorgenza di qualche forma di cefalea si potrebbe prendere in considerazione anche questa ipotesi.

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test