Preoccuparsi?

Buonasera, sono un ragazzo in salute di 24 anni, cercherò di essere il più chiaro possibile nel descrivere I miei dilemmi, circa a meta luglio mi sono ritrovato a vivere una spiacevole situazione: ero nel mezzo di una discussione quando mi sono ritrovato ad avere vuoti di memoria e faticavo nel ricordare il filo del discorso, tutto questo è durato una decina di minuti, era come se mi sfuggisse la discussione, premetto che non sono mai stato una persona ansiosa o ipocondriaca, ho chiamavo il medico e ho fatto due risonanze senza MDC e mi ha confermato che non ho avuto ischemie o similari, ho fatto ogni esame possibile del sangue e vari controlli di routine con risultati excellent.
(per farvi capire la situazione in 24 anni di vita ho visto il medico 5 volte) ma da quel momento ho iniziato ad avere vuoti di memoria (veramente irrisori ma debilitanti) e a volte ho riscontrato difficolta nel ricordare alcune parole, vertigini, senso di irrequietezza, è fatica a concentrarmi (ho un QI parecchio alto e non ho mai avuto questa sensazione cosi prolungata) un senso di confusione come se mi sentissi derealizzato, a volte mi sento come intorpidito e teso.
Ora sono passati quattro mesi e la cosa continua a manifestarsi e vorrei capire se fosse possibile che tutto questo fosse causa di un ossessione che mi pervade in quanto ho davvero timore che in qualche modo le capacita cognitive possono compromettersi, l'unica cosa che mi stressa nell'ultimo periodo è proprio questa non ho altri problemi che mi toccano fino questo punto e lo trovo un loop.
Se avessi la certezza che è tutto un periodo e un pò di paranoia dormirei sonni molto più tranquilli, infine volevo sapere se lo stress o l'ansia possono in qualche modo manifestarsi come ho descritto sopra, grazie mille
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Ragazzo,

due RM encefaliche negative dovrebbero tranquillizzarLa, probabilmente il problema è psichico non avendo riscontrato nulla di organico.
Ha fatto una visita neurologica? Utili potrebbero essere i test neuropsicologici per poi orientarsi decisamente sul versante psichico qualora il neurologo non dovesse riscontrare nulla, come mi aspetterei.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Come spiega i sintomi fisici quali stanchezza alle gambe/braccia soprattutto quando sto fermo, e tremore leggermente più marcato nella mano sinistra e nel braccio in generale? Io davvero non sono una persona ansiosa e assolutamente non tendo a somatizzare, ma ultimamente oltre ai sintomi descritti sopra mi accompagna anche una grande stanchezza e un dolore alle braccia/gambe come dopo uno sforzo, spero che sia il periodo, magari ahimè stavolta mi sono lasciato prendere troppo dai pensieri ma per sicurezza ho pensato di cercare un parere, intanto la ringrazio per il suo tempo e se ha qualcosa da aggiungere sono felice di sentire il suo parere.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
I sintomi psicosomatici sono sintomi fisici, non sono inventati, sono reali e il paziente non è ha contezza.
Ovviamente questa è solo un’ipotesi a distanza, infatti Le avevo chiesto se avesse fatto una visita neurologica.

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto una visita neurologica generica, cose tipo tocca la punta del naso, cammina dritto, stai su una gamba ecc.. e sono risultati molto buoni, come ho già detto mi capita spesso che appena scende il buio indipendentemente da che ora sia mi inizio a sentire stanchissimo svogliato e ho una sorta di vertigine/senso di confusione come se fosse nebbia, condizione che vivo molto spesso anche durante il giorno. ora la mia domanda é: é possibile che tutta la preoccupazione che mi ha attanagliato in questi mesi riguardo ciò mi abbia portato a vivere emozioni/sensazioni simili?
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Certamente, in generale è possibile.
Ritengo che il neurologo abbia fatto una diagnosi e prescritto una terapia.

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Quindi mi conferma che senso di annebbiamento, difficoltà di concentrazione a volte a trovare una parola e eccessivo timore di una regressione delle capacità cognitive, seguite da una stanchezza fisica costante e un senso di debolezza generale possono essere causate dall'eccessiva preoccupazione quindi da uno stato d'ansia antoindotto? Mi basterebbe capire questo per dormire sonni tranquilli, inoltre ho una cerchia di amici stretti che mi conoscono molto bene e con le poche persone con la quale ho parlato di questo mi hanno subito rassicurato facendomi notare che non sembrava assolutamente dall'esterno, e so che dovrebbe essere una cosa buona, ma appunto non ho stress o ansie se non da quell'episodio di perdita di memoria durato cinque minuti.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Anche la domanda che fa, avendo già avuto risposta nel post precedente, è un sintomo d’ansia in quanto cerca ulteriori conferme e quindi rassicurazioni.
Segua le indicazioni che Le ha dato il neurologo.

Buona domenica

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Non cerco rassicurazioni cerco un parere, e non ha risposto alla domanda principale: può essere che tutti i sintomi elencati siano frutto di una condizione psicologica Compresi i sintomi fisici?
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Certamente, in generale è possibile.
Le do la stessa risposta del #5.

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test