Peggioramento demenza

Partecipa al sondaggio
Salve! vi scrivo per conto di mia madre 84 anni sofferente di Alzheimer in quanto la sostituta della Neurologa che aveva in cura mia madre ormai da 10 anni ha evidenziato un peggioramento sia cognitivo che comportamentale e' pertanto ha deciso di togliere come cura la rivastigmina (cerotti da 4, 6) e di raddoppiare la pastiglia Demenco, e' una buona scelta come cambio di cura?
o conviene lasciare la vecchia terapia?
(cerotti + 1 pastiglia demenco).
Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
Gentile Utente,

la malattia di Alzheimer purtroppo è una malattia progressiva e i farmaci che abbiamo a disposizione servono soltanto per cercare di rallentare il decorso (non sempre ci riescono) non essendo farmaci curativi.
Entrambe le molecole che menziona vengono utilizzate per la stessa indicazione anche se hanno un meccanismo d’azione diverso.
Avendo constatato il peggioramento, la collega ha preferito raddoppiare il dosaggio della memantina ed eliminare la rivastignina.
Anche questa strategia è razionale. A priori però non è possibile stabilire quale delle due terapie possa essere più efficace in un singolo soggetto per cui Le consiglierei di seguire le indicazioni della collega e vedere gli sviluppi nel tempo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Malattia di Alzheimer

L'Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il cervello in modo progressivo e irreversibile. Scopri sintomi, cause, fattori di rischio e prevenzione.

Leggi tutto