Referto rm cervicale

Buonasera,
Sono una donna di 44 anni, sportiva, pratico karate da 41 anni, in buona salute ad esclusione di asma e fibromialgia.

A seguito di ripetuti mal di testa ma soprattutto di sensazione di scarica elettrica nel tratto cervicale durante i movimenti del capo mi sono sottoposta a risonanza magnetica
Il referto verbalizza così:
Si rileva tendenziale inversione della fisiologica lordosi.

Segni di discopatia degenerativa e protrusiva sono riconoscibili a livello di C5-C6 e di C6-C7.

Entrambi i dischi intersomatici sono disidratati, assottigliati e debordanti, con associato appuntamento dei margini somatici e dei processi uniformi.

A livello di C5-C6 si rileva prevalente impegno del forame di coniugazione di sinistra e conseguente compressione della radice nervosa C6 di sinistra.

In corrispondenza di C6-C7 sono discretamente ristretti i forami di coniugazione, in rapporto a protrusione discale e ad osteofiti dei processi uniformi, con conseguente impronta su entrambe le radici nervose C7
Le dimensioni del canale spinale sono nei limiti della normalità.

Il segmento del midollo evidenziato risulta normale per volume, morfologia e caratteristiche di segnale
Mi potreste dare un parere ed eventualmente un suggerimento terapeutico?

Vi ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Silvio Boer Ortopedico 582 43
Gentilissima utente, il suo caso e la sua richiesta sembrano quasi un quiz medico per come viene presentato. Dal nome non proprio italiano e dal tipo di attività sportivo/agonistica capiamo che fin da bambina la sua colonna deve essere stata sottoposta notevoli stress e quindi direi quasi normale che risultino dei segni di sofferenza al rachide cervicale con interessamento delle radici nervose. Nel suo caso mi guarderei bene dal darle delle indicazioni terapeutiche in quanto prima di qualsiasi trattamento occorre una valutazione assolutamente clinica( in parole semplice, visita accurata mettendo in relazione la sua storia con i sintomi e la qualità di vita e attività motoria sportiva e lavorativa) La sua colonna non gode di buona salute e deve fare assolutamente attenzione a non sottoporsi a trattamenti manipolativi e osteopatici azzardati o traumatici e da personale non qualificato. Le consiglio quindi una visita accurata da un Ortopedico che si occupi e che sia esperto di colonna o Medico Fisiatra esperto e qualificato. Ci tenga informata sull’evoluzione. Cari saluti.

Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice

Fibromialgia

La fibromialgia è una malattia reumatica con sintomi vari come il dolore cronico diffuso, rigidità muscolare, alterazioni dell'umore. Cause, diagnosi e cure.

Leggi tutto