Utente 317XXX
Gentile personale di medicitalia:

scusate se approfitto ancora una volta della vostra disponibilità.

Vi scrivo perché sono in trattamento con Efexor 150 mg RP, per depressione, ormai da anni. Ho 35 anni. Prendo anche EN gocce la sera.
Purtroppo, credo di aver ingerito, nella giornata di ieri, una dose doppia di medicinale, ovvero 300 mg, suddivise in una compressa da 150 mg alle 15:30 circa con del cibo, e un'altra alle 16:30 circa, perché avevo dimenticato di aver ingerito la precedente. In realtà non sono sicuro al 100 per cento. Ho paura che la suggestione e l'effetto "nocebo" abbiano fatto tutto.
Tuttavia stanotte ho avuto insonnia (4h circa di sonno), con extrasistolia (che però ho quasi sempre, e per la quale ho pochi giorni fa eseguito un holter che imputa le extra a cause non cardiache). Inoltre, un inconsueto benessere ha accompagnato almeno le prime ore della notte: non si trattava di euforia ma di una serenità e tranquillità d'animo a cui non sono abituato. Anche per questo (insieme alla paura di essermi immaginato tutto) ho evitato di rivolgermi ai sanitari.
Siccome ho letto su internet che alcuni casi di sovradosaggio si sono manifestati dopo 5 giorni (!!!), anche se a dosaggi decisamente più alti. Sono preoccupato.
Volevo anche sapere se oggi era opportuno saltare la dose.
Vi ringrazio, oggi devo andare al lavoro, spero non ci siano problemi.

[#1]  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

di massima e in generale oggi converrebbe non assumere il farmaco e ricominciare domani mattina dopo colazione, senta comunque il medico che la sta curando, la terapia deve essere assunta strettamente e limitatamente alle indicazioni ricevute dal medico,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Grazie! D'ora in poi in ogni caso farò un segnetto sul calendario ogni giorno, solo dopo l'assunzione, per essere più tranquillo.