Utente cancellato
Salve
Assumo una bassa dose di quetiapina.

1 cp da 25 mg la sera.
Ho letto il foglietto illustrativo e tra i tanti effetti collaterali quelli che più mi hanno colpito sono quelli extra piramidali. Parkinson ma soprattutto discinesia tardiva.
Sul web mi sono documentata su quest'ultimo effetto e ovviamente mi sono spaventato non poco.

Ancora non ho modo di parlare col mio curante.

Nel frattempo vorrei sapere se nella vostra esperienza la quetiapina può dare effetti collaterali di questo genere a soli 25 mg al giorno.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Stia tranquillo, la dose è minima e la quetiapina comporta comunque un rischio molto basso di effetti neurologici a lungo termine, è questa infatti una delle caratteristiche che oggi ci fanno preferire questi farmaci agli antipsicotici di vecchia generazione.
Le discinesie tardive sono un rischio legato più all'uso (prolungato) di antipsicotici "incisivi" (aloperidolo, risperidone, flufenazina, etc) che di antipsicotici più "sedativi" (quetiapina, olanzapina, perfenazina).
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#2] dopo  
474244

dal 2017
Dottor Savino,
Grazie per il suo intervento.
Quindi sono in dose decisamente sicura.
Mi rassicura molto.
Mi dispiacerebbe sospendere la quetiapina perché mi trovo bene. Finalmente dopo vari tentativi con altre categorie di farmaci, con questo piano piano vedo migliorie su ansia e sonno.

Io prendo la quetiapina per un disturbo di ansia generalizzata e disturbi del sonno.

Non vorrei abusare della sua disponibilità.
Vorrei chiederle un ultima cosa.
Tra gli altri effetti collaterali tra l'altro comuni sono menzionati aumento colesterolo, trigliceridi e glicemia.
Le analisi del sangue ancora non le faccio. Comunque è solo da una settimana che ho iniziato la terapia.
Nella sua esperienza al dosaggio da 25 mg è possibile che si verifichino effetti indesiderati di questo genere?
Il mio curante mi ha spiegato che il mio è un uso off label infatti non c'è indicazione per i miei disturbi.
Secondo lei il dosaggio di 25 mg è valido per un disturbo di ansia e sonno?

[#3] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Uso moltissimo la Quetiapina per i disturbi del sonno, permette un sonno riposante, di solito al mattino non si presenta sonnolenza e non crea assuefazione e dipendenza.
Gli effetti indesiderati che Lei cita sono comuni con Olanzapina e Clozapina, la Quetiapina è molto più "soft" per il nostro metabolismo e, comunque, effetti simili sono possibili solo a dosi MOLTO più alte della Sua, parliamo di centinaia di milligrammi.
Direi che è in buone mani.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#4] dopo  
474244

dal 2017
E per quanto riguarda l'ansia 25 mg sono validi?
Io mi sento più calmo anche se non ancora al 100%. Ma forse ci vuole ancora del tempo.
Ho provato quetiapina rilascio prolungato 50 mg ma mi dava troppa sonnolenza durante il giorno. Poi 50 mg, 25 la mattina e 25 la sera. Ma non tolleravo la dose mattutina per via della sonnolenza.

[#5] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La risposta dell'ansia alla Quetiapina è personale, non esiste una dose ansiolitica ottimale per tutti, il Suo Medico può aumentare lentamente la dose o decidere di associare alla Quetiapina un altro farmaco ad azione ansiolitica (gabapentin, surmontil a basso dosaggio, valproato, etc.)
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#6] dopo  
474244

dal 2017
Salve
Prendendo la quetiapina la sera( anche se non ho voluto piu' di tanto darci peso) pur favorendomi un sonno più profondo sto notando sempre di più che durante il giorno ho episodi di derealizzazione. In passato ne ho avuti non sono certo una novità. Ma sto notando che sono tornati con l'assunzione della quetiapina.
La derealizzazione si presenta circa 12 ore dopo che ho assunto la compressa.
Non riesco a capire se si verifica perché durante quelle ore finisce l'effetto della quetiapina oppure se sia un effetto collaterale della stessa.
Leggendo sul foglietto illustrativo però non è menzionata la derealizzazione come possibile effetto collaterale.

Volevo solo un parere. Ovviamente dopo le feste contattero' il mio curante per il da farsi.

Grazie

[#7] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' vero, di solito la Quetiapina non la provoca, è più legata all'ansia, al panico, ad alcuni disturbi del lobo temporale. Non saprei darle una risposta affidabile sulla base dei dati che mi ha fornito, preferirei ne parlasse col Curante. Fa bene a non dar peso alla cosa, sono sintomi che conosce e non sono infrequenti.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com