Reazione ansiogena antidepressivi e reflusso

Che fenomeno lega il fatto che sono due che ho jn reflusso sua biliare che gastrico ingestibile tutto il giorno a prescindere dal fatto che mangio e il fatto che se prendo antidepressivi va via salvo mettermi ansia agitazione e vertigini?
Sono 4 volte che succede così sua con liperico potenziato da passiflora sua con melatonina sia con sereupin 10 aiuta il reflusso ma mi da quell'effetto smetto dopo un paio di giorni bruciore quando mi sento meno ansiosa
Che speranza di una via di mezzo?
Qualcuno può aiutarmi a capire?
Lo psichiatra non ci capisce tanto meno il medico di famiglia
Il tutto è peggiorato dopo gastroscopia con midolazam che non ha fatto alcun effetto a 3 g nonostante sia sottopeso per il reflusso
La domanda è perchè dopo aver preso iperico con passiflora ogni volta che miglioro ma mi da vertigini nel alzarmi e muovermi con ansia.

6 anni fa quando ho preso il sereupin per un mese è avdato via il reflusso ma non mi faceva quell'effetto anche con una pastiglia intera adesso 10 mi sa danno quell'effetto
Devo forse aggiungere un absiolitico?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Probabilmente si sta autogestendo facendo una gran confusione e ragiona secondo le caratteristiche del suo disturbo, il che può portare anche a interpretare le cose al contrario, e soprattutto a misurare le cose in tempi inutili e sbagliati.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Non mi aspettavo una soluzione ma almeno qualcuno che leggesse attentamente ciò che ho scritto e se l'avesse fatto avrebbe letto che È STATO lo psichiatra a dirmi di prendere il sereupin!
Per cui non mi dica che faccio da me dico solo che da quella volta che ho unito passiflora e iperico e mi ha dato ansia e vertigini lo fa anche il sereupin che mi consigliato lui mentre quando anni fa l'avevo preso consigliatomi dal medico di base non da me non aveva fatto. È più chiaro adesso come domanda?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Iperico e passiflora presumo li abbia aggiunti Lei. Inoltre, il nesso tra i disturbi l'assunzione dei medicinali ad esempio è la prima cosa che viene in mente. Se mai, che il disturbo in sé non è compensato, e la cura non funziona. Il fatto che "aiuti" ma poi dopo 2 giorni no è un fatto che non c'entra con l'azione del farmaco, quindi non "aiuta", è un effetto che nel caso è transitorio, quindi poco spendibile.

Il punto di partenza più sensato è la diagnosi psichiatrica. Quale è ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Passiflora e iperico li ho presi da soli per risolvere il reflusso ma non prendevo sereupin in quel mese.
Il problema è che se li prendevo mi dava ansia e vertigini anche se migliorava il reflusso per cui smettevo liperico per far andar via la sensazione ansiosa un po' e allora ma peggiorava il reflusso.
Secondo lo psichiatra reflusso si risolve per questioni antidepressivi il problema è che prendendolo anche da solo anche meno di 10 mi da lo stesso effetto ansiogene e di ubriacatezza. Visto che mi si è scatenato dopo la gastroscopia con midalozam quando non prendevo niente può essere che il bruciore del giorno dopo jn poi sia dovuto al quel sedativo che il giorno dopo ha dato effetti di astinenza così. So di persone che hanno risolto il reflusso con en. Forse se aggiungersi un absiolitico andrebbero via quegli effetti di ansia? O magari anche da soli? Certo è che non posso continuare a prendere qualcosa che appena lo prendo mi fa quell'effetto ci vuole qualcosa che funzioni per il bruciore ma che non mi metta agitazione 30 ora dopo averlo preso.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Ma Lei vuole giudicare l'utilità di una terapia con un farmaco come il sereupin da cosa succede dopo averlo preso in tempo reale ? O il giorno dopo, o dopo una settimana ?
Non è così.
Quindi sta facendo una serie di collegamenti che non c'entrano col meccanismo di funzionamento di queste cure, e esperimenti sostanzialmente irrilevanti con "integratori" che poi non sono tali.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Dico solo che mi alzo e sto bene lo prendo e dopo un ora mi viene un attacco ansioso esattamente come succedeva come l'iperico che quando l'ho smesso è avdato via direi che è così. Magari potrebbe pensare a perchè a me da quell'effetto piuttosto che pensare che me lo invento.
Prima di prenderli non avevo ansia ma solo reflusso.
È successo lo stesso con un prodotto chelate di metalli datami un medico 6 anni fa l'ho preso stessa reazione ansiogena ho smesso di prenderlo è avdato via l'ansia. Io di solito non ce l'ho infatti l'ansia Nessuno mi ha saputo dare una risposta a quella reazione.
qui di nuovo 4 volte a distanza di giorni in cui provato liperico ha fatto questeffetto e adesso la stessa cosa con questo magari c'è un motivo per cui mi fa questeffetto il fatto che non sappiate dirmi perchè non significa che non sia una reazione vera se ogni singola volta fa vidi. Adesso è più di jna settimana che prendo sereupin prima di prenderlo stavo bene avevo solo reflusdo al mattino da quando lo prendo quasi 1 ora dopo fa questa reazione. In compenso migliora il reflusso. Possibile che solo a me faccia questa reazione?
[#7]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
E' anche possibile che non abbia tolleranza per il farmaco per le sue caratteristiche recettoriali per cui è utile che il suo psichiatra valuti una terapia differente per agire in modo efficace sui suoi disturbi ansiosi.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#8]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
"Dico solo che mi alzo e sto bene lo prendo e dopo un ora mi viene un attacco ansioso"

Appunto, quello che dicevo sopra.
Non ragionerei sul farmaco come farmaco terapeutico, piuttosto su cosa può già essere in ballo dopo un'ora dall'assunzione (di prodotti tra loro diversi tra l'altro).

Potrebbe anche essere la solita reazione in chi lo assume: peggiora l'ansia le prime due settimane.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#9]
dopo
Utente
Utente
Non prendo altro che quello oltre al digestivo antonetto prima insieme a 2 di melcalin base a base che contengono solo bicarbonato di calcio magnesio sodio con dopo mangiato antiacidi a base di alginato di sodio non penso facciano interazione questi a meno che non sia un problema di distensione intetinale. Inoltre non può essere la reazione che pra da peggio dopo bene perché 6 anni fa ne ho preso anche una intera per un mese con diminuzione dopo per lo stesso problema del reflusso su consiglio del medico non ha creato problemi.
Aggiungo che il motivo per cui mi hanno detto di riprenderlo NON è per l'ansia ma per il reflusso e basta. Reflusso scatenato il giorno dopo dopo la gastroscopia con sedazione di midalozam 3ev che non è nemmeno servita perché ero sveglissima. Può essere una reazione di sospensione visto che il giorno dopo non ho preso niente? Prima di quella visita il reflusso l'avevo risolto con la passiflora e non ero ansiosa l'ansia me l'hanno data liperico che ho preso dopo il ritorno del bruciore e il sereupin anche nella dose metà di 10 stesso effetto appena preso anche se in compenso sparisce il bruciore. Ci dev'essere una ragione. So di persone che l'hanno risolto con en gocce forse è quella la soluzione visto che è stato il midalozam a scatenarmelo?
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
No, che le abbiano detto di riprendere la paroxetina per un reflusso no. Glielo avranno indicato in qualche rapporto con il disturbo d'ansia. Sì, una ragione ci deve essere, ma i ragionamenti se li fai Lei vanno in una direzione influenzata dal disturbo d'ansia. Li lasci fare ai medici.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#11]
dopo
Utente
Utente
Le posso garantire che è stato il medico di base a dirmi di prenderlo visto che liperico aveva migliorato il reflusso. Io gli ho chiesto di vedere uno psichiatra perchè pensavo mi avrebbe aiutato con controlli del sodio ecc. ma potevo non andarci e visto che anni fa me l'ha dato a metà dose per due settimane ed è andato via il reflusso.
Posso spedirle il referto medico che dice che sono avdata per quello è non per la sua se non ci crede.
[#12]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Visto che era stato meglio per il reflusso con l'iperico, il medico le ha quindi detto di usare un'altra cosa che era paroxetina.
Lo psichiatra avrebbe aiutato con controlli del sodio ?

Davvero di questo discorso capisco sempre meno.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#13]
dopo
Utente
Utente
Eppure le cose stanno così.
In più la dose minima è minima di5 non dovrebbe far alcun effetto eppure la prendo mi migliora subito il bruciore dato dal reflusso in compenso un ora dopo mi viene il solito attacco ansiogeno con ubriacatezza nel camminare però ho notato che dopo aver assunto carbone vegetale ed a
dopo essere andata in bagno dopo mi sono sentita meglio come se mi fossi un po' liberata di quello che mi creava l'effetto.
Visto che la serotonina ha a che fare con l'intestino e avendo intestino irritabile e problema di batteri eccessivi tant è che ogni volta il gonfiore è la flatulenza migliorano mi chiedo se il motivo di questa reazione non sia legata a questo problema di che magari da come ipersensibilità o qualcosa del genere. Altrimenti.... le hai una spiegazione migliore? Quando due anni fa ho preso lesomeprazolo la prima volta dopo mezz'ora ho sentito fresco e il reflusso era sparito poi sempre meno effetto dopo due settimane era diventato acqua fresca e ho smesso. Può essere che il motivo sia perchè ha agito contro l'eccesso di batteri? Ho letto che i ppi a lungo andare creano SIBO quindi una correlazione può esserci stata e
È possibile che la differenza tra 5 anni e adesso sia il fatto che non avevo gonfiore flatulenza ma solo eruttazioni e un minimo di bruciore? È tutto molto strano.
[#14]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Le reazioni che descrive sembrano aver più a che fare con il substrato biologico (espresso nel disturbo) che non con l'effetto del farmaco in sé. L'effetto della paroxetina sui disturbi somatoformi non si misura comunque in base al primo, al secondo o al decimo giorno di assunzione.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#15]
dopo
Utente
Utente
Cos'è il substrato biologico?
Comunque ho mi hanno parlato dell'esame urine scatolo e indicano per la disbiosi e che sono legati al triptofano...
. ma il triptofano non è legata alla serotonina? Magari è per quello ka reazione a prodotti che aumentano serotonina
dopo averlo preso mi sono compariti macchie rosse a farfalla sul viso calore gambe irritazione cutanea con puntini rossi in più all'ansia. Adesso che ho smesso da una settimana anche la dose minima da 5 l'ansia è andata via eprendendo il carbone attivo.
[#16]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Il substrato biologico è il suo cervello così come si trova in quel momento.
La risposta agli antidepressivi non è legata a nessun "aumento della serotonina" generalizzato.
Le disbiosi sono, nel caso di questo tipo di disturbi, un'ipotesi allo studio, al momento non supportata in maniera chiara.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#17]
dopo
Utente
Utente
Allora perchè nella letteratura medica c'è scritto tra le terapie mediche del colon irritabil anche antidepressivi triclinici e cloramipramina?
[#18]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Certamente, ma cosa è che non le torna, non capisco.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#19]
dopo
Utente
Utente
Ho letto un articolo che parla di istamina e vertigini e che gli antidepressivi sono tra quelli che li rilasciano o comunque li aumentano considerando che il problema si verificava tipo 30 45 minuti dopo aver preso sia liperico che il sereupin questo potrebbe essere la spiegazione? Ho smesso di prenderli e sono dj minuti I sintomi però ho ancora gonfiore addominale con flatulenza con saltuario prurito in più adesso naso che cola ogni volta che apro una finestra o esco. Potrebbe esseelre che abbia un eccesso di stamina o una carenza di dao e che sia il motivo per cui la prima volta che ho preso gli stessi prodotti anni fa non mi hanno fatto lo stesso effetto adesso si? Sarebbe un sollievo. Ci sono test per verificare la dao con prelievo. Varrebbe la pena farlo?
[#20]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Ma perché deve ragionare di cose che non capisce ? istamina, antidepressivi, per poi capire oltretutto male dettagli tecnici che nessuno pretende che Lei conosca.
Sta tirando in ballo ipotesi senza vedere l'ovvio: ha un cervello in un determinato stato, produce sintomi e reagisce con la produzione di sintomi al contatto iniziale con alcuni medicinali.
Lei continua ad avere un solo modo di giudicare le cose, senza possibilità di distinguere da effetti che niente c'entrano, e dal disturbo stesso che sembra perdere di vista.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#21]
dopo
Utente
Utente
Visto che lei capisce mi suggerisca lei qualcosa visto che tutto ciò che mi è stato proposto ha fatto solo peggio così andrò dal medico di base con la sua idea e vediamo se lei con tutta la sua competenza è in grado di riuscirci.... Vogliamo provare?

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio