Una forma d'ansia accompagnata

Salve egregi dottori e la mia priva volta non so neanche se sto scrivendo nel posto giusto non metto punti e virgole perche a scuola non ero bravo.e da circa 10 anni che soffro di una forma d'ansia accompagnata da attacchi di panico.avevo circa 30 anni ero su di una nave la prima volta che e successo sono commerciante e per motivi di lavoro mi spostavo al nord italia di solito prendevo la nave della grimaldi ma quel giorno sfortuna vuole che avendo un guasto al camion non riesco a prendera la nave quindi mi tocca non so se la conosce la tirrena e li comincia il mio incubo niente ber aperti puzza di gasolio a morire mi sentivo come un topo in gabbia. decido di vedere un po di tv e li scatta il mio primo panico sudorazione,agitazione,fastidio al petto ,paura di morire da un momento all'altro,a quel punto non sapendo casa avessi sono uscito sul ponte e quando da li o visto la costa mi volevo buttare a tutti i costi.fortuna vuole che mi trovi in mano una bottiglia d'acqua e prontamente la verso sulla mia testa e cosi o cambiato pensiero e durato piu' o meno 5 minuti.questa e stata la prima volta.per un bel po di tempo niente tutto a posto.dopo un bel po di mesi si ripresenta sul treno viaggiavo in cuccetta.la stessa sensazione allora nel ricordo di prima faccio la stessa cosa e cosi mi calmo.dopo negli anni a venire o avuto altri casi piu pesanti tipo non riuscivo piu' a lavorare testa in confusione paura di morire ma nello stesso tempo voler morire vuoti allo stomaco sudorazione alle mani piedi freddi addirittura non riuscivo a stare in un posto dopo poco volevo andare via mi veniva l'ansia.dimenticavo ero un cliente fisso del pronto soccorso una sera o girato 3 ospedali.allora vado dal dottore e inizio una cura di pillole e gocce non ricordo quali all' epoca e dura per 4 anni ma non cambiava niente si stavo un po meglio ma non bene.poi decido di non prendere piu' medicine e giustamente una ricaduta.dottore andiamo ad ora prendevo dropaxin 10 mg/ml da venti a salire dopo a 40 gocce e anche depakin a rilascio prolungato da 500 la sera.li o presi per un bel po di tempo i disturbi andavano e venivano anzi se ne sono aggiunti altri tipo non avevo piu' la voglia di fare l'amore con mia moglie .a questo punto sospendo di nuovo.e va bene per 3 mesi adesso sara' il caldo o non so cosa o di nuovo ansia attacchi di panico non gravi come prima un po piu' lievi e prendo alloccorenza tavor orosolubile da 1.e mi accorgo di non avere piu' fiducia in me.soprattutto nel mio mestiere mi vengono in testa cose tipo che nonriusciro a mantenere piu' la famiglia e che li faro morire di fame.al momento non ho problemi economici.grazie anticipatamente della risposta distinti saluti
[#1]
Dr.ssa Laura Mirona Psicologo, Psicoterapeuta 627 6 1
Caro utente,

Probabilmente Il suo problema é stato preso in cura dai medici sbagliati. Le medicine non sono risolutive, agiscono per poco tempo e poi si é punto e accapo. Quando si fa una cura farmacológica si dovrebbe anche intraprendere un percorso di psicoterapia. Nel suo caso consiglio u
Una psicoterapia di tipo cognitivo-comportamentale, che é breve e centrata sul suo tipo di problema.

Stia sereno, leí ha solo sperimentato un circolo vizioso provocato dall'ansia. Con Il suo psicoterapeuta potra'uscirne.

Un abbraccio

Dr.ssa Laura Mirona

dottoressa@lauramirona.it
www.lauramirona.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
dr grazie per la tempistica della risposta mi a tirato su il morale credevo fosse una cosa da portarsi dentro per tutta la vita prendo il suo consiglio e dopo le ferie che giustamente toccano ai dottori cerco subito un bravo psicologo.quindi se o capito bene o fatto sempre delle cure sbagliate? io lo immaginavo anche se non sono dottore vedevo che la terapia non finiva mai tutti questi anni a prendere farmaci era impossibile che non cerano dei miglioramenti non dico definitivi ma almeno duraturi.comunque la ringrazio di cuore e stata gentilissima e mi a fatto felice anche se so che la felicita' quando c'e' l'ansia dura poco. GRAZIE
[#3]
dopo
Utente
Utente
salve dottori o iniziato la cura con 20 gocce di dropaxin al mattino una compressa di depakin chrono 500 la mattina 0,5 tavor la mattina dopo pranzo e dopo cena questa penso mi sia data nel tempo che faccia effetto l'altra cura.e da dieci giorni che faccio la cura e mi porta sonnolenza stanchezza soprattutto alle gambe voglia di non fare nulla il lavoro al momento lo vedo come un nemico non so se sia il giusto effetto che devono fare i farmaci.vi chiedo un aiuto una spiegazione quanto tempo ci vuole per mettermi di nuovo in forma mentale come prima lo so che la cura sara lunga non so quanto lunga se e possibile ditemelo.sto avendo sempre queste fisse di non poter mantenere piu la famiglia la crisi ci sta mandando tutti in depressione dottori o sempre in testa questa cosa con la cura riusciro' a superarla e continuare a lavorare al momento mi e difficile lavorare grazie per la risposta. si esce da questa bestia di malattia?
[#4]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le utente,
la valutazione della terapia farmacologica non può essere fatta dallo Psicologo, ma dallo specialista che l'ha prescritta (neurologo/psichiatra), sempre che ci sia un rapporto di fiducia altrimenti è preferibile cercarne un altro.
Per quanto riguarda lo Psicologo-Psicoterapeuta su questo portale non possiamo fare invii diretti ad altri colleghi ma se incontra difficoltà nell'individuarlo, ci può scrivere privatamente per avere ulteriori indicazioni.

Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test