Salve ,vi sto scrivendo perché ho bisogno di un vostro aiuto

Salve,
Sono fidanzata da precisamente 9 anni e sto riscontrando dei problemi che mi portano mai come ora a delle serie di paure e paranoie perché io sono un anno che sto affrontando una situazione familiare in casa difficile dovuta alla malattia di mia madre che abbiamo scoperto di avere due tumori al quarto stadio al seno e alle ossa ed è un anno e mezzo che non sto bene ho sempre paura, panico, piango spesso e purtroppo in questo periodo è come se nn avessi sentito davvero la presenza l’aiuto del mio fidanzato tant’è che un paio di giorni mi lascio pure e io mi sentivo delusa perché non capivo forse nn mi ama o non riesce a starmi vicino per questo problema non lo so il fatto è che ora lui sta andando dalla psicologa perché soffre di ansia e quest’ansia è stata attribuita a me cosa che sinceramente non capisco è vero ci sono alcuni problemi di fiducia ma non credo di essere io la sua ansia infatti si stanno creando molti problemi lui vuole che io cambi dei mie comportamenti, l’unica cosa è che io davvero non capisco perché , ora lui pensa solo a lui pensa a come risolvere questa cosa e dice che se ne nn andrà bene mi deve lasciare.
Il punto è che una sera fa io sono stata male ho pianto con lui mi sono sfogata perché stavo troppo male e vi ripeto non me lo sentivo vicino e ad un certo punto lui incomcia a dire che non devo contare su nessuno nemmeno su di lui tant’è che io gli dico allora mi stai dicendo che stai aspettando di lasciarmi e lui incomincia a parlare di nuovo di quest’ansia e che sono io.
Io sinceramente non mi sarei aspettata dopo il crollo che ho avuto che parlasse solo di lui io penso che lui mi doveva stare vicino penso che lui mi doveva dare sicurezza e penso che non doveva parlare di se e farmi rimanere male dicendomi queste cose perché lui dovrebbe essere il primo su cui contare sempre e ora sto male non so come comportarmi e cosa fare io sto avendo mille dubbi e nn so come risolverli.

Vi ringrazio se mi rispondete e mi aiutate
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

ci scrive che "..penso che lui mi doveva stare vicino, penso che lui mi doveva dare sicurezza ..".

Lui però non è in grado, è in cura psicologica (psicoterapia).
Lui forse Le sta dicendo che la persona deve imparare a contare innanzi tutto su di sè, ed è quello - sembrerebbe - che lui sta imparando a fare per sè. Lo sta suggerendo anche a Lei, dicendoLe, e contemporaneamente con i comportamenti, che lui non è in grado di sorreggerLa:
per sempre?
attualmente?
Non lo sappiamo.

Per questo ci sono gli Psicologi, aggiungo io,
con l'aiuto dei quali si apprendere a bastare a se stessi, a contare su di sè,
a stare in coppia non più per *bisogno* ma per piacere, per scelta.
E ad essere curati se ce n'è bisogno (in questo caso occorre che sia anche Psicoterapeuta).

Non so se Lei potrà comprendere e *sentire* quanto Le scrivo,
oppure se è un punto di vista troppo distante da quello che Lei attualmente è.
In questo caso aggiunga una replica, riprenderemo il discorso.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve,
Grazie di avermi risposto , si io capisco il discorso che fa lui però forse io l’ho presa invece come se lui si stesse distaccando da me non lo so è un periodo dove io ho molti dubbi , paure e quindi vorrei più sicurezze
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
"...è un periodo dove io ho molti dubbi , paure e quindi vorrei più sicurezze.."

Capisco, ma le sicurezze deve cercarle dentro di sè, anche forse facendosi aiutare;
questo volevo dire sopra.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio