Utente 493XXX
Buongiorno egregi dottori
ho 41 anni....ho problemi all' uretra...cioè bruciore quando urino e presunto sgocciolamento post minzionale,ho fatto esami urine e uricoltura, Han trovato delle microtracce di sangue e quindi ho fatto l ecografia addome completa e hanno trovato calcificazione nella prostata x precedente prostatite,e renella entrambi i reni,due anni fa mi è uscito dall' uretra un calcolo e da quel momento avevo l uretra strana soprattutto quando eiaculavo,ho fatto il tampone uretrale l esito è negativo,ho fatto l rx uretrocistografia minzionale retrograda per sospetto diverticolo uretrale ma nn l hanno trovato,l unica cosa che hanno trovato è : in fase minzionale si documenta lieve minore distensione del collo vescicale,è questo il problema?come si cura?ora ho ancora la sensazione che dopo urinato ho dell' urina che spinge nell' uretra e quindi rivado a urinare'e fastidioso..cosa potrebbe essere?prostatite?problema neurologico?stress?sovrappeso?
tra due mesi ho la visita con l urologo


grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

su "cosa potrebbe essere: prostatite? problema neurologico?stress? sovrappeso? altro ancora?" solo il suo urologo di riferimento dopo attenta valutazione clinica glielo potrà dire.

Detto questo comunque, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Buongiorno Dottore grazie per la risposta,
certamente i consigli via internet vanno presi con cautela visto il limite del consulto online,però che avevo un ulteriore
delucidazione sul mio problema visto la sua esperienza e sicuramente seguo i consigli dei medici a cui mi affido e vorrei o spero di risolvere il problema...
cordiali saluti