Utente 265XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 29 anni.
Volevo un consiglio per quanto riguarda la mia cistite.
Premetto che non sono mai stata una ragazza che ne abbia mai sofferto in passato tranne qualche evento sporadico ma quest'ultimo anno invece è stato insopportabile.
Questa è la 4 volta in un anno che mi trovo a dover combattere questa maledetta cistite.
Ho fatto 2 volte l'urinocoltura ed esami delle urine e non hanno evidenziato alcun batterio.
Il primo episodio è stato a Maggio ed è stato trattato con Cefixima per 5gg, il secondo ad Agosto idem, nonostante non avessi alcun batterio, ma questa volta l'episodio è durato moltissimo, come se l'antibiotico non mi avesse praticamente fatto nulla.
Infatti dopo questo episodio mi è sempre rimasto quel sentore di bruciore che si ripresentava sporadicamente ma soprattutto dei fastidiosi spasmi a livello dell'uretra.
Ora invece mi è capitato che mi venisse due volte differenti però dopo aver avuto rapporti sessuali col mio partner (sempre protetti con profilattico no latex) . Questi episodi invece (di cui uno lo ho tutt'ora) sono stati trattati con Monuril e tachipirina 1000.
Il mio medico di base mi ha prescritto tampone vaginale, visita ginecologica e transvaginale e un' altra urinocoltura (della quale non vedo alcun senso logico).

Io temo che anche questi esami non evidenzieranno nulla... sono disperata!!

Ringrazio anticipatamente per gli eventuali consigli.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

non drammatizzi ed ora senta o risenta in diretta il suo urologo di riferimento.

Nel frattempo, se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html .

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 265XXX

La ringrazio Dottor Beretta.
La mia più grande paura è che essendo anche affetta da colon irritabile e tiroide autoimmune, sia cistite interstiziale della quale ho letto cose tremende da chi ne è affetto e che non c'è alcuna cura...
Leggerò comunque con piacere gli articoli da lei consigliati.