Utente 482XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 21 anni. Quando ne avevo 15-16 mi è comparso, di punto in bianco, un piccolo ma evidente nodulo (alcuni millimetri di diametro) nella parte interna del prepuzio, in corrispondenza di una vena superficiale. Risulta più evidente durante e dopo un'erezione. L'impressione generale è che sia un tratto di vena "esplosa", dal momento che estendendo il prepuzio il nodulo si allarga e si assottiglia fino a sparire, per poi riapparire quando la pelle si rilassa. Data la sua "mobilità", il nodulo dovrebbe essere composto da tessuto liquido o comunque molle. Negli anni l'ho ignorato perché non mi ha mai procurato dolore o fastidio, semplicemente è rimasto lì senza crescere e senza andare via. Ciò che mi preoccupa è proprio la mancanza di sintomi. Potrebbe essere un tumore? Si sa che in genere i tumori sono silenziosi e discreti. Ho letto in giro che potrebbe trattarsi di flebite o microtrombosi dovuta a eccessiva stimolazione dell'organo. Ma in questo caso non dovrebbe essere già andata via da tempo? Insomma, di cosa può trattarsi?
Grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Molto probabilmente non è proprio nulla, i suoi timori sono pertanto infondati. Fa fede di questo la sostanziale stabilità che la manifestazione ha avuto nel tempo. D'ogni modo, ogni maschio dovrebbe sottoporsi ad una visita specialistica urologica almeno una volta ogni 10 anni, pertanto potrebbe lei cogliere l'occasione per togliersi ogni curiosità.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing