Utente 410XXX
Salve,
Come si evince dal titolo il mio problema è che vado continuamente in bagno. Mi spiego. È un problema ormai frequente, probabilmente almeno un paio di anni.
Premetto che bevo abbastanza, forse tanto, circa 2 litri di acqua al giorno. Questo potrebbe giustificare le mie continue corse in bagno.
Ciò che però mi affligge è il fatto che lo stimolo si presenti all'improvviso e che quindi, la mia è davvero una corsa. Non ho problemi a "trattenere"il tempo sufficiente ma sembra che la mia vescica riesca a reggere 2 bicchieri di acqua e poi ecco lo stimolo e la corsa.
Ho fatto visita ginecologica per escludere infezioni che potrebbero avere questa conseguenza, ho fatto negli anni pii volte analisi ematici e delle urine e non risulta nulla, ho fatto una eco addome per evitare qualsiasi cosa.
Potreste darmi un consiglio?
Il mio medico curante dice che bevo molto ed è normale. Altre volte mi è stato detto che mi condiziono psicologocamente. Io non mi spiego come sia sempre una cosa improvvisa, un"urgenza.
Fatto sta che questa cosa mi condiziona poichè a casa ok, ma ogni volta che esco dopo una mezz'ora, mi trovo a dover cercare un bagno. Non bevo piu ogni volta che vorrei per evitare questo.
Aggiungo che in passato mi è capitato di soffrire di cistite (forse un paio di volte nella vita) curata con antibiotico.
C'è forse qualcosa di specifico da dover fare?
Se necessario e se collegato posso scrivervi anche il mio "passato ginecologico"
Grazie molte

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
E' chiaro che se si bevono due litri d'acqua al giorno, oltre ad altre bevande o cibi acquosi, il volume di urina è elevato e le minzioni sono naturalemnet più frequenti. magati un poco meno solo durante la stagione calda o se si pratica attività fisica. La capienza vescicale è quella che è, può variare molto da soggetto a soggetto, così come il livello di percezione di qualsiasi fastidio. Tutto questo per dire che non è così evidente ci si trovi per forza in una situazione patologica. D'ogni modo, potrebbe essere opportuno quantomeno dare una valutazione globale, magari coordinata da un nostro Collega specialista in urologia e non un ginecologo, che è uno stimato professionista ma ha altre comeptenze.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 410XXX

La ringrazio per la risposta.
Associavo anche il fattore ginecologico solo perché, in passato, mi è stato detto che alcune infezioni possono avere come effetto anche la minzione frequente.
Magari mi rassegno a recarmi in bagno ogni 30 minuti o a bere di meno.
La ringrazio...