Candida, colite ed uretrite

Buongiorno Dottori,

Ringraziandovi in anticipo per il vostro tempo vorrei spiegarvi il perche' vi sto contattando oggi.

Sono un ragazzo di 30 anni, in ottima forma fisica e in salute, non fumatore, sportivo.
Da un paio di mesi (inizio anno corrente) soffro di un fastidio al basso ventre, come se qualcosa mi premesse sulla vescica, accompagnato da stipsi/gas, frequente bisogno di urinare e bruciore nel canale uretrale alla base del pene.

Il bruciore lo avverto solamente DOPO la minzione e dura per qualche secondo/minuto e alla fine della giornata tende a diventare quasi inesistente dato che bevo molta acqua.
Il senso di pressione alla vescica non e' costante e varia di intensita' a seconda dei momenti della giornata, a giorni assente ma tende spesso ad aumentare la sera con il passare delle ore.

Circa un mese e mezzo fa mi sono inoltre sottoposto ad un intervento per asportazione di condilomi baso-penieni andato molto bene, l'urologo che mi segue mi ha prescritto cefixoral 400mg e dopo una settimana dal post operatorio purtroppo si e' presentata una candida molto aggressiva che ha interessato anche lo scroto con desquamazione e rossore di quest'ultimo.

Stupidamente non ho assunto probiotici durante la cura antibiotica ed avevo fatto lo stessa cosa a dicembre 2020 quando mi era stato prescritto fluimucil antibiotico per una sinusite.

La candida e' andata via dopo una decina di giorni di gyno canesten ma ad oggi dopo 25gg continuo ad avere secchezza e dei puntini rossi/viola sotto pelle sul glande nelle parti piu' colpite dalla candida (soprattutto dopo sfregamento e masturbazione) che tendono a diminuire dopo la doccia o lavaggi, delle secrezioni bianco-giallastre al mattino dal canale uretrale e ancora senso di pressione alla vescica accompagnato da bruciore.

L'urologo che mi segue mi ha prescritto spermiocoltura ed urinocoltura, risultati entrambi negativi con scarsa flora batterica ed ipotizza che il mio problema possa essere dovuto a colon irritabile che lascia passare batteri all'interno della vescica ed innesca cosi' una reazione di natura infiammatoria.

Mi fido molto del mio dottore ma vorrei avere una seconda opinione da voi dato che questo problema persiste e vorrei soprattutto capire se la candida che ho avuto nel post op possa essere in qualche modo connessa ai sintomi del colon/apparato urinario che avevo gia' un paio di settimane prima dell'intervento o se e' stata semplicemente frutto di un abuso di antibiotici senza assunzione di probiotici.

Vi ringrazio nuovamente e vi auguro una buona giornata.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,6k 1,2k 1k
Gentile lettore,

segua le indicazioni del suo medico curante sono condivisibili .

Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html .

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa