Infezione?

Buonasera gentili Dottori,

vi spiego in breve la situazione:

il 6 di Agosto ho avuto un episodio di sangue nelle urine, minzione frequente e leggermente fastidiosa, strana sensazione zona pubica, febbre durata solo per 2 ore e poi sparita.

Mi sono recato al pronto soccorso dove mi hanno fatto un Stick per le urine: leucociti positivi, nitriti negativi.

Mi hanno prescritto Augmentin per 8 GG le infezione alle vie urinarie.

Il sangue, sin da quando sono stato dimesso, non si è piu ripresentato e dopo la terapia di antibiotico sembrava tutto passato.


Il 29 Agosto, mi sveglio, di nuovo sensazione di fastidio e sangue nelle urine.

Vado di nuovo al pronto soccorso, questa volta fanno analisi del sangue, esploraziine rettale, ecografia, urinocoltura e analisi delle urine.

Globuli bianchi alti nel sangue (17000, di cui neutrofili 13500, 3 giorni prima ho fatto la prima dose di vaccino, può essere una conseguenza?) urine senza nitriti ma con leucociti (500).

Ecografia ok.
Prostata al tocco ok
Mi hanno prescritto un nuovo ciclo di 7gg con cefixoral dicendo che era una infezione urinaria e di attendere il risultato dell'urinocultura per capire se cambiare antibiotico.

Oggi mi hanno dato il risultato dell'urinocultura, alla voce esito non c'è scritto nulla, in parte c'e solo la dicitura "flora POLIMiCROBICA".



Alla luce di quello che vi ho raccontato, quale potrebbe essere la situazione?

Cosa significa il risultato della urinocoltura?

Tutti i dati facevano pensare ad un'infezione ma ora con questo strano risultato non capisco più da che parte girarmi.
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 28,7k 1,4k 15
La presenza di sangue visibile nelle urine richiede sempre molta attenzione, anche se in una buona parte dei casi la causa viene definita come benigna, ma solo dopo aver escluso con ragionevole certezza le altee possibilità. Il fatto che questa ematuria si sia sempre presentata con disturbi urinari tende a far escludere le cause più preoccupanti e considerare invece l’ipotesi infiammatorio/infettiva. L’attuale urocoltura è da considerarsi come negativa e non impone la prescrizione di ulteriori antibiotici. La negatività dell’ecografia è confortante. Alcuni Colleghi proporrebbero comunque un completamento delle indagini con una endoscopia flessibile ambulatoriale, oppure semplicemente valutare l’evoluzione di segni e sintomi nei prossimi mesi, ripetendo comunque a breve distanza una ulteriore ecografia ed un esame citologico delle urine, ripetuto per tre giorni successivi.

Dr. Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott. Piana,

nel frattempo ho fatto una nuova visita specialistica con Urologo, che ha effettuato nuova ecografia con più calma e tastato la prostata nuovamente. Ecografia ok, prostata ok, a suo parere forse leggermente infiammata. Secondo l'urologo si tratterebbe di Prostatite, mi ha prescritto Prostanox e consigliato di tenere controllato nel caso ci fossero nuove perdite di sangue nelle urine. Nel caso dovessero esserci, consiglia di fare uro tac e esame citologico.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test