Login | Registrati | Recupera password
0/0

Forte dolore localizzato al centro della fronte

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010

    Forte dolore localizzato al centro della fronte

    Salve gentili medici.

    Sino a un anno e sette mesi fa soffrivo di un lieve mal di testa, direi da stanchezza, che si manifestava come un senso di pesantezza. Mi bastava del riposo o una semplice moment.

    Circa un anno e sette mesi fa, dopo aver giocato alla playstation con un amico per circa 3 ore consecutive, mi è scatenato un dolore molto più intenso che non ha mai risposto agli analgesici. Al massimo il dolore diminuiva per poi tornare.

    Nel tempo questo dolore è mutato, localizzandosi nella parte centrale della fronte, un dolore continuo, come un vero e proprio peso che mi ha cambiato la vita, non mi permette di studiare, lavorare o avere una vita relazionale normale.

    Ho preso tutti gli analgesici più comuni, ma anche bentelan e voltaren - pillole e fiale - sino ai triptani.

    Ho fatto sia tac che risonanza. La tac ha evidenziato una deviazione del setto ma nulla di eccessivo che non sembra rendere necessario l'intervento. Ho fatto parecchi cicli di aerosol con fluimucil: il sollievo è passeggero.

    Ovviamente ho fatto l'elettroencefalogramma senza alcun risultato. Ho fatto una visita neurologica senza nessun riscontro. Trattato con laroxyl non c'è stato alcun riscontro. Sono andato ovviamente dagli oculisti: tutto bene.

    Recentemente, visto che il tutto è associato ad un dolore al collo, abbiamo fatto anche le lastre per la cervicale senza alcun esito.

    L'ultima visita dall'otorino ha evidenziato un'infezione con pus che lui definisce "vecchio". E' stata trattata con 12 fiale di glazidim e 12 inalazioni di fluimucil+bentelan. Il dolore, che si era nel frattempo espanso sino al setto nasale e a sotto gli occhi, si è ristretto nuovamente alla zona centrale della fronte ma, qui sta la stranezza, è aumentato di intensità e ormai da venti giorni, ho sempre mal di testa, davvero insostenible.

    Stiamo valutando un centro specializzato per le cefalee ma ovviamente ci sarà attesa. A breve dovrei fare un nuovo ciclo di fluimucil+bentelan per eliminare quell'infezione dal naso ma non si sa se sia o meno connessa al mal di testa... Intanto il mio mal di testa non accenna a passare. Prima con le supposte di optalidon o con due pillole, mi diminuiva, adesso non più. Non so davvero cosa fare. Mi hanno proposto di provare le intolleranze alimentari.

    Non so nemmeno se serva. Grazie per la vostra attenzione.Spero nelle vostre risposte.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    la prima cosa da fare è stabilire il tipo di cefalea o la sua origine se fosse secondaria ad altri fattori.
    Pertanto il consiglio che Le posso dare è di affidarsi ad un centro cefalee per questo tipo di valutazioni.
    Ha provato a quello del Policlinico di Messina?

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dr. Ferraloro,
    La ringrazio per la prontezza nel rispondermi.

    La cura a base di Laroxyl mi è stata data proprio al Policlinico di Messina, dove avevano stabilito che fosse una cefalea muscolo-tensiva. Dopo un mese e mezzo di questa cura tutto è rimasto immutato. Anzi, col passare del tempo il dolore si va intensificando. Nel frattempo, come scritto, gli antidolorifici non fanno nessun effetto...

    La ringrazio e spero di avere presto sue nuove.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    in effetti, la prima sintomatologia descritta era suggestiva per una diagnosi di cefalea di tipo tensivo.
    Anche la RM encefalica mi pare di capire che sia stata negativa. Non Le hanno mai proposto un'Angio-RM per studiare lo stato vascolare del cervello?


    Dr. Antonio Ferraloro

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dr. Ferraloro,
    La ringrazio per la prontezza nel rispondermi.

    La cura a base di Laroxyl mi è stata data proprio al Policlinico di Messina, dove avevano stabilito che fosse una cefalea muscolo-tensiva. Dopo un mese e mezzo di questa cura tutto è rimasto immutato. Anzi, col passare del tempo il dolore si va intensificando. Nel frattempo, come scritto, gli antidolorifici non fanno nessun effetto...

    La ringrazio e spero di avere presto sue nuove.



  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    L'ultimo esame effettuato sono state le lastre alla cervicale e ai seni nasali e paranasali. Entrambi non hanno dato riscontri importanti. Si sa solo che c'è in atto una infezione nel naso che è stata curata da un primo ciclo di antibiotico in fiale (glazidim) e aerosol. Ma persino l'otorino era perplesso che ciò potesse determinare un mal di testa di tale intensità e durata..
    Riguardo la RM, è stata fatta con e senza m.d.c. quindi credo che sia stata studiata anche lo stato vascolare anche perchè c'era un piccolo sospetto che fosse un discorso "liquorale"...



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente

    ma Le hanno parlato di Angio-RM? Non credo.
    Comunque penso che dopo tanti accertamenti sarebbe utile effettuare anche questo esame.
    Dopo la terapia con Laroxyl è tornato al centro cefalee per informarli dell'insuccesso?

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  8. #8
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,ho controllato il referto dove si parla espressamente di angio-rm. Tutto negativo.

    Dopo l'insuccesso della terapia sono ovviamente andato al centro cefalee del policlinico dove mi è stato detto semplicemente che non si trattava di una cefalea tensiva.
    Per esclusione hanno preferito dare più importanza alla deviazione del setto che, precedentemente, era stata considerata marginale...



  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Getile dottore,
    insomma sostanzialmente se ne sono lavati le mani. Purtroppo il dolore resta, anzi invece di diminuire è aumentato nel tempo. Ma la cosa crudelmente ironica è che gli otorini consultati non reputano la deviazione abbastanza importante da essere causa di mal di testa..



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    consulti allora un altro centro cefalee, come mi sembra che sia già orientato.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  11. #11
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore, In attesa di andare in un centro cefalee - l'attesa come prevedevo è piuttosto lunga - vorrei esporle ciò che è avvenuto nel frattempo.

    Alla visita di controllo dall'otorino è risultato che l'infezione nasale sta regredendo e pertanto proseguo per altri 12 gg la cura con fluimucil antibiotico+bentelan. Associo anche diagran rafforzato.

    Secondo l'otorino si tratta di un'infezione che ha innescato un'infiammazione del trigemino che poi dovrà essere curata in modo specifico.

    Come detto, il dolore è tutto concentrato nella parte centrale della fronte, non pi+ lungo il naso e sotto gli occhi, ma a mio avviso è più forte di prima.

    Escluso il muscolo tensivo, secondo lei, data la sintomatologia descritta e il fatto che gli analgesici ma anche bentelan, voltaren e compagnia, non fanno alcun effetto e posto che nè lastre, nè tac hanno, fortunatamente, visualizzato alcunchè, si può parlare di una sospetta nevralgia trigeminale o visto che il dolore è fisso al centro della fronte non rientra nella sintomatologia? E in caso come si potrebbe cominciare a trattarlo?

    La ringrazio sin d'ora per la sua attenzione. Mi creda, se non mi facesse male continuamente non l'avrei disturbata ancora.
    Cordialmente.



  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    nessuno disturbo, stia tranquillo, siamo qui per questo.
    Un dolore concentrato al centro della fronte non corrisponde alla sintomatologia nevralgica trigeminale.
    Per iniziare un trattamento occorre una diagnosi che Lei non ha, pertanto non Le posso consigliare una terapia.
    Per quando Le hanno prenotato la visita al centro cefalee?




    Dr. Antonio Ferraloro

  13. #13
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dr. Ferraloro,
    grazie per la sua prontezza.
    Non so se sia un bene o meno la non compatibilità del sintomo. Si parla di alcuni mesi prima di poter andare al centro.
    Nel frattempo vorrei cercare di fare qualcosa.

    Mi rendo conto che via web è difficile dire di più, tuttavia dati tac, risonanza e lastre negative ed in presenza unicamente di un'infezione al naso in via di guarigione, come si può spiegare un mal di testa localizzato sulla fronte e caratterizzato da un senso di pesantezza continuo, che resiste ad analgesici, bentelan, voltaren e diverse terapie "mirate", fra cui una con il laroxyl?

    Spero mi possa dire il suo parere diagnostico.

    La ringrazio ancora,
    cordialmente.





  14. #14
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    come non è possibile prescrivere terapie, la stessa cosa vale per la diagnosi. Quale dosaggio del laroxyl assumeva e per quanto tempo?


    Dr. Antonio Ferraloro

  15. #15
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dr. Ferraloro,
    avendo escluso in linea di massima l'ipotesi trigeminale, mi chiedevo cosa fosse rimasto possibile dopo il fallimento della cura muscolo tensiva che era composta da 4 (4 gg.), 6 (4 gg.) e infine 10 gocce di laroxyl x un totale di 40 gg.

    Il mal di testa è progredito tanto che al centro di messina mi hanno consigliato l'operazione al naso che poi diversi otorini hanno sconsigliato.

    Il problema non è non sapere cosa ho di preciso, quanto che niente lenisce davvero il dolore e sono stufo di prendere medicine senza risultati.

    Come detto il dolore, prima estesosi al setto e sotto gli occhi, adesso si è ritirato e concentrato al centro della fronte ma sembra essere aumentato di intensità.

    Siamo via web, mi rendo conto, ma lei che idea si è fatto della mia situazione?

    La ringrazio.



  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    il dolore è circoscritto ad una piccola zona o tale zona è ampia? E' pulsante, gravativo, costrittivo, a fitte?
    Alla pressione del dito aumenta?


    Dr. Antonio Ferraloro

  17. #17
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    il dolore è come un peso costante al centro della fronte, proprio sopra le sopracciglia. L'area è circoscritta, grande quanto una moneta direi..

    Alla pressione esercitata da un dito sulla zona, c'è un lieve aumento, ma non importante.
    Le dirò anche che il caldo mi aiuta, tengo sempre un cappellino ma non stretto e cerco di usare del phon. Non fa molto ma aiuta un poco.

    Spero di essere stato utile per aiutarla.
    Cordialmente.






  18. #18
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    è una forma anomala di cefalea, diciamo atipica (con qualche caratteristica della nevralgia).
    A questo punto si dovrebbero usare dei farmaci, quasi a tentativi. Ha mai provato l'indometacina?


    Dr. Antonio Ferraloro

  19. #19
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    purtroppo mi trovo d'accordo con Lei: sembra sia necessario procedere per tentativi...
    L'indometacina mi sembra una sostanza particolarmente tossica o no?




  20. #20
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    infatti viene utilizzata per brevi periodi e a cicli ed è prescritta dai medici. Mi pare che non l'abbia usata.
    Altri farmaci che si utilizzano spesso con successo nella profilassi sono i vecchi pizotifene e flunarizina e alcuni antiepilettici. Esistono comunque altri farmaci di provata efficacia. Comunque le prescrizioni devono essere esclusivamente mediche.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  21. #21
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    la ringrazio davvero.

    Le farò senz'altro sapere.
    Cordialmente.



  22. #22
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    dopo il nuovo controllo dall'otorino è stato accertato che l'infezione nasale è stata eliminata. Tuttavia il dolore al centro della fronte persiste.

    Attualmente seguo una cura per sospetta NEVRITE, fatta di NEURABEN ed iniezioni di TRICORTIN 1000.

    Il problema è proprio il fatto che da oltre un mese e mezzo ho un dolore forte e persistente. Adesso anche l'optalidon non fa più effetto e visto che moltissimi altri antinfiammatori e antidolorifici - come il toradol - non fanno effetto, mi chiedevo se potesse suggerirmi un farmaco con un'azione simile all'OPTALIDON.

    Spero di avere presto sue nuove,
    cordialmente



  23. #23
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    non è possibile prescrivere o consigliare farmaci in Rete.
    Ne parli al Suo medico curante, nell'attesa della visita al centro cefalee, che certamente La saprà indirizzare nel modo migliore.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  24. #24
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Come lei certamente saprà, il mal di testa può diventare insostenibile, per cui chiedendole un farmaco con un'azione simile all'optalidon, non le chiedevo la prescrizione medica ma un vero e proprio suggerimento, anche del principio attivo...
    Attualmente sto prendendo il DIFMETRE' con effetti incoraggianti ma limitati nel tempo.

    Cordialmente



  25. #25
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    non mi metta in difficoltà alla ricerca di molecole antidolorifiche sia perchè Lei non ha ancora una diagnosi (e quindi non sarebbe eticamente corretto consigliare farmaci on line per un problema non ancora diagnosticato) sia perchè l'abuso di antidolorifici, lungi dal farLe passare la cefalea, la potrebbe cronicizzare e poi la disassuefazione diventerebbe un problema importante che generalmente richiede il ricovero ospedaliero.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  26. #26
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Guardi non vorrei ossessionarla.. il dolore è forte e persiste al centro della fronte. Anche il difmetrè non ha prodotto particolari effetti.
    Fermo restando il centro cefalee, crede sia utile provare le intolleranze alimentari?
    E' una mossa della disperazione ma non so davvero cosa fare..




  27. #27
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    La capisco perfettamente. I test per le intolleranze alimentari potrebbe farli ma perchè non prova a ritornare, in attesa dell'altro appuntamento, al centro cefalee di Messina? Un insuccesso terapeutico è normale e ciò non significa che bisogna abbandonare del tutto questa strada. Nell'attesa, io proverei.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  28. #28
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Farò i test allora e spero sia produttivo..
    Ma lei lavora lì? In questo caso mi sentirei ben più sereno ad essere sincero..



  29. #29
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    non lavoro al policlinico ma si può affidare tranquillamente ai colleghi del centro cefalee.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  30. #30
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    dottore, mi è venuta in mente una cosa e gliela vorrei segnalare. spero di non darle disturbo.

    A prescindere da quanto dolore abbia, mi basta stare al pc per poco tempo, anche dieci minuti, perchè il mio mal di tsta aumenti notevolmente, accompagnato ultimamente anche da nausea.
    Ovviamente sono seduto sempre in modo corretto con una buona illuminazione.

    Che ne pensa?



  31. #31
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    ci potrebbe essere una componente cervicogenica (tutta da verificare) oppure potrebbe essere accentuato dalla particolare postura (anche se non prolungata) o dall'attenzione visiva e di concentrazione (sono tutte ipotesi teoriche per darLe una possibile spiegazione alla Sua osservazione).

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  32. #32
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    dottore,
    dato il forte dolore al collo che si accompagna sempre a quello al centro della fronte.. in linea teorica si può parlare di un mal di testa muscolo-tensivo?
    il problema è sempre l'inefficacia dei farmaci ma il fatto che i due dolori vadano intensificandosi insieme mi lascia perplesso,,
    lei che ne dice?



  33. #33
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    dimenticavo..
    ieri ho fatto una muscoril+bentelan e mi ha un pò diminuito la tensione e il dolore ma stamattina il dolore tende ad aumentare..

    in attesa della benedetta visita al centro, lei crede sia compatibile con la muscolo tensiva?

    grazie molte



  34. #34
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    in linea di massima sarebbe compatibile ma soltanto a livello teorico. Quando è prenotata la visita al centro cefalee?


    Dr. Antonio Ferraloro

  35. #35
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    aspettiamo a giorni la conferma..
    il muscoril qualcosa fa e anche una xanax 0.25 allevia in parte il dolore ma non mi passa mai del tutto e poi ritorna molto intenso..



  36. #36
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Potremmo allora essere sulla strada giusta, sarebbe consigliabile un anticontratturante più efficace ed una terapia ansiolitica più continuativa. Comunque verrebbe confermata la diagnosi del centro cefalee di Messina.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  37. #37
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Salve di nuovo.

    Sono stato ricoverato a Pavia per una settimana. Riscontrata una cefalea muscolo-tensiva cronica con abuso di farmaci.

    Ho fatto il trattamento con la tossina botulinica e mi hanno dato una compressa di Mutabon mite da prendere la sera.

    Mi hanno detto che dovrò aspettare 15 gg perchè la cura cominci a fare effetto e nel frattempo ho cominciato una terapia posturale di sostegno per curare la tensione al rachide cervicale e posturale.

    Attualmente il dolore è lo stesso se non più forte e come sintomatici mi hanno dato paracetamolo 1000 o indometacina 50 che però non mi fanno granché...

    Spero che la cura cominci a fare effetto perchè il dolore è davvero forte e non potendo prendere muscoril o roba simile è duro da sopportare.
    Lei che ne pensa?
    Grazie per la sua attenzione




  38. #38
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    dopo una settimana di ricovero penso che Le abbiano fatto diversi esami diagnostici e quindi la diagnosi dovrebbe essere particolarmente corretta. Penso che ci vorrà un pò di pazienza ancora (ma quanta direbbe Lei, a ragione).
    Faccia questa terapia con fiducia e speriamo che risolva questo Suo grande problema.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  39. #39
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore, sì le diagnosi sono state surrogate da esami clinici ma temo che dovrò ancora avere pazienza..

    ho contattato l'unica posturologa che risulta iscritta all'albo nella città di messina per vedere di risolvere la questione una volta e per tutte..
    Spero che la terapia assegnatami sia corretta e mi pare di capire che anche lei in linea di massima la giudichi corretta.

    La ringrazio ancora



  40. #40
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    mi tenga aggiornato, se vuole.

    SalutandoLa Le invio sinceri auguri per una positiva soluzione del problema


    Dr. Antonio Ferraloro

  41. #41
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Salve di nuovo.
    Se vi scrivo purtroppo non è per dire che va tutto bene...

    Dopo quattro mesi di terapia con il limbitryl (1 cp da 12,5/5 la mattina e una da 25/10 la sera) più una cp. di xanax da 0.25 a mezzodì la situazione è stabilmente negativa e anche il botulino che la prima volta aveva sortito effetti positivi, stavolta sembra non riuscire a lenire la tensione sulla zona cervicale, dei trapezi e quel costante dolore al centro della fronte.

    Inoltre da una decina di giorni accuso dei capogiri, in special modo la sera dopo la dose più forte di limbitryl e visto che siamo al quarto mese consecutivo potrebbe essere un effetto collaterale?

    Il problema di fondo resta queta contrazione muscolare che viene lenita in parte dalla terapia di posturologia ma mi chiedo - e ovviamente sto cercando di contattare il centro di pavia - se non sia meglio procedere con una pillola preventiva che punti a sciogliere i muscoli, come del diazepam, dello xanax (che mi fa sempre un effetto benefico nonostante il basso dosaggio) o delle benzodiazepine.

    Resto in attesa di vostre nuove.
    Grazie.





  42. #42
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    lo xanax e il diazepam sono delle benzodiazepine e lo xanax già lo assume, come assume anche un'altra benzodiazepina che è il clordiazepossido (costituente del lymbitril) alla dose di 5+10mg. Pertanto a questo livello mi sembra che sia coperto. Le vertigini possono essere un effetto collaterale del lymbitril perchè generalmente tale effetto è dose-dipendente e, come Lei scrive, l'avverte dopo la somministrazione della dose maggiore.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  43. #43
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Salve di nuovo,
    dopo aver parlato con il medico, visto che spesso mi sveglio con i muscoli indolenziti, mi è stato prescritto una cp da 2mg di sirdalud come miorilassante con terapia di progressivo abbandono del limbitryl.
    Spero sia la volta buona.



  44. #44
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    La ringrazio per avermi aggiornato.
    Il sirdalud è un ottimo miorilassante, speriamo che sia efficace anche per il Suo problema.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  45. #45
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    devo dire che la mattina mi sveglio con meno dolore ai muscoli cervicali e ai trapezi o comunque con degli esercizi mirati riesco a rilassarli più facilmente. Tuttavia resta il mistero: per quale motivo secondo lei, nonostante abbia alzato il monitor a 90° rispetto al mio sguardo, nonostante abbia cambiato sedia prendendone una più ergonomica, nonostante abbia modificato in meglio l'illuminazione del pc, continua a scoppiarmi un gran dolore dopo appena dieci minuti di applicazione?
    Mi sembra davvero un mistero soprattutto se tiene conto che grazie alla postura la mia posizione è notevolmente più eretta.
    Qualche consiglio?

    Un caro saluto
    scusi il disturbo...



  46. #46
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    è difficile poterLe dare una risposta, è uno di quei rebus che a volte nemmeno i medici riescono a decifrare.
    Probabilmente in questo periodo nessun accorgimento riesce ad evitare il problema posturale che le provoca contrattura muscolare che potrebbe a sua volta essere influenzata dalla psiche e da una maggiore concentrazione. Questa è soltanto un'ipotesi. Consideri che spesso in medicina non si riesce a dare una spiegazione ad ogni fenomeno.
    Comunque mi fa piacere che complessivamente vada meglio.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  47. #47
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    gentile dottore,
    proverò ad usare uno di quei sgabelli ergonomici della Stokke, scomodi ma mi dicono utili.

    anche oggi mi è esploso in un lampo un forte mal di testa con tensione al collo e irradiazione dolorosa sulla fronte. Non so proprio cosa fare per venirne fuori se non continuare a fare esercizi di postura e cercare di correggerla senza forzare.

    Mi scusi per le continue lamentele.
    Un cordiale saluto



  48. #48
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    provi, non si sa mai, ormai deve andare avanti a tentativi. Ma in situazioni al di fuori del PC, per es. davanti alla TV o a pranzo, succede la stessa cosa?


    Dr. Antonio Ferraloro

  49. #49
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    gentile dottore, lontano dal pc non succede o comunque in maniera nettamente minore per questo non riesco a capire cosa non vada ma è evidentemente legato a qualcosa che sia posturale dato che ho fatto decine di visite oculistiche...
    Sì credo abbia ragione, tentare non nuoce. Comunque ieri alla scrivania studiavo con il collo un pò piegato per leggere il libro e mi è scoppiato lo stesso il dolore invece se leggo steso a letto difficilmente accade...



  50. #50
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore
    ho consultato un neurochirurgo del Neurolesi. Ha confermato che si tratta di una muscolo-tensiva con multiple contratture alla base del collo ormai cronicizzate.

    Ha confermato 1 cp di sirdalud da 2mg la sera e 1 cp di xanax o,50 retard al mattino e 1 cp. di xanax 0,50 retard la sera.

    Continuo la terapia di postura e sto sospendendo il limbitryl, dato che dopo 4 mesi non ha sortito effetti.

    Mi ha detto che ci vuole molta molta pazienza e mi ha consigliato del nuoto per aiutare i muscoli a lavorare in modo sincrono.

    Ma il problema è che ho dolore tutta la santa giornata. Un dolore che mi prende al collo e poi ai trapezi e sulla fronte.

    Forse la terapia è leggera? Possibile non ci sia un sintomatico che faccia effetto?
    Mi scuso se continuo a disturbarla ma non so davvero cosa fare. L'unica cosa che mi aiuta un po' sono le fasce termiche o le borse dell'acqua calda ma sono palliativi...



  51. #51
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    sempre parlando col medico che la segue potrebbe aumentare il dosaggio del sirdalud che mi sembra effettivamente basso. Comunque non lo faccia se non dopo autorizzazione del Suo medico.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  52. #52
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore
    in effetti è la prima cosa cui ho pensato. Ma un dosaggio basso sarebbe compatibile con un risveglio doloroso? Voglio dire se il mal di testa mi venisse a metà giornata forse sarebbe più comprensibile. Pensavo che magari potrebbe aiutarmi 1 mg la mattina. Lei cosa ne dice?

    Comunque ne parlerò col mio medico e le dirò.
    Grazie ancora.



  53. #53
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    <<Ma un dosaggio basso sarebbe compatibile con un risveglio doloroso?>> non ho capito questa frase, cortesemente potrebbe spiegarla meglio?
    Personalmente sono favorevole ad aumentare un pò la dose del sirdalud, per i tempi ed i modi ne parli col Suo medico.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  54. #54
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Mi rendo conto che nella fretta..

    Intendevo dire che se il mal di testa mi venisse alle 13 o alle 17 capirei con maggiore facilità che la copertura notturna del sirdalud è inefficace. Invece io mi sveglio già con un consistente dolore, con una sensazione di muscoli contratti nonostante prima di andare a dormire abbia preso 1 cp da 2 mg di sirdalud.
    Comunque mi pare di capire che data la durata e l'entità del dolore 2 mg sono pochi...

    Lei direbbe che è meglio aumentarlo la sera o mettere un dosaggio anche diurno?
    Ovviamente poi sarà il medico a prescrivermelo e a decidere però visto che ho la fortuna di poterle chiedere un parere...

    Grazie,
    buona serata



  55. #55
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    l'emivita del farmaco non è particolarmente lunga (3-5 ore) per cui sarebbe preferibile un'eventuale seconda somministrazione effettuarla la mattina o in tarda mattina ma sempre su indicazione del Suo medico. Il dolore al risveglio potrebbe anche essere in parte dovuto a posture anomale assunte durante il sonno.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  56. #56
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Grazie.
    La aggiorno appena saprò qualcosa di nuovo.
    Un giorno spero di poterle scrivere: sono guarito.



  57. #57
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Glielo auguro davvero di cuore!

    Buona giornata


    Dr. Antonio Ferraloro

  58. #58
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    da due giorni ho aumentato il sirdalud a 4mg la sera.
    Ma da due giorni ho più mal di testa di prima..

    Può essere che il dosaggio elevato necessiti tempo per fare effetto o è un cattivo segno di cui tener conto da subito?
    Sto facendo fisioterapia visto che la postura non dava frutti e pare ci siano numerose contratture da risolvere. Non mi resta che sperare che prima o poi la situazione cambi...



  59. #59
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    Le consiglio di aspettare qualche giorno per vedere se l'accentarsi della cefalea è dovuto all'aumento del farmaco. Teoricamente potrebbe essere. Se il problema dovesse persistere avverta lo specialista che l'ha prescritto.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  60. #60
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Siamo passati a 3mg di sirdalud e 1,5 di xanax 0,50 al dì.

    La fisioterapista dice che le contratture sono già più lievi e che dovremo lavorare con il massaggio cranio-sacrale...

    Epppure il dolore è sempre presente più o meno forte.
    Che fare?



  61. #61
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    continui così perchè ancora è prematuro vedere gli effetti benefici, abbia un pò di pazienza....ma quanta ne necessita (dirà Lei)......

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  62. #62
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Salve.
    Attualmente sto riducendo i farmaci per evitare di intossicarmi senza avere risultati

    sono passato a 1cp da 1mg di sirdalud la sera
    e 2 cp. di xanaxo.50retard al dì.

    Le volevo segnalare che da sempre, intorno alle 12/13 e alle 19/20 ho un netto aumento del dolore. Sia che sto lavorando sia che non sia davanti al pc.

    La fisioterapista mi consiglia una curva glicemica. Lei cosa ne pensa?

    Un caro saluto e grazie sempre



  63. #63
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    perchè la curva glicemica? Non capisco il nesso.


    Dr. Antonio Ferraloro

  64. #64
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    non so magari un calo di zuccheri visto che sempre in quelle fasce orarie c'è un aumento del mal di testa e mangiando mi diminuisce il dolore...



  65. #65
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    mi sembra poco probabile questa eventualità, piuttosto mi viene da pensare, dati gli orari, ad un accumulo di tensione (muscolare e nervosa) da fine mattinata e da fine giornata. Comunque la mia è soltanto un'ipotesi, nulla vieta che Lei possa fare la curva glicemica.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  66. #66
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Salve di nuovo, intanto ho fatto le analisi del sangue ed è tutto ok.
    adesso mi farò la curva glicemica nel dubbio.

    Volevo chiederle una cosa seria piuttosto.
    Da tre settimane vado da una fisioterapista che mi sta sciogliendo le contratture. Quelle che persistono, come aveva intuito lei, sono probabilmente legate a posture errate notturne e sto provando a correggerle.
    Tuttavia anche quando mi scioglie le contratture il problema persiste.
    Dato che il dolore si origina sulla nuca e sale al centro della fronte, mi chiedeva la fisioterapista come mai non ho fatto una risonanza cervicale invece di limitarmi ai raggi.
    In effetti, se ricorda a pavia ho fatto rm encefalo ma non cervicale.
    Lei che ne dice? Forse la sintomatologia non richiede una risonanza cervicale o è una dimenticanza?

    La ringrazio per il suo tempo.





  67. #67
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    ero convinto che l'avesse fatta. Certamente, sarebbe un esame utile, ne parli col Suo medico o col neurologo che l'ha in cura.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  68. #68
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Adesso dicono di farla. Forse avrebbero potuto pensarci prima...
    So che è impossibile dirlo a distanza, ma anche una cosa "non grave", potrebbe causare un mal di testa continuo?



  69. #69
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    un problema cervicale potrebbe provocare una "cefalea cervicogenica" ma casi così persistenti sono molto rari.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  70. #70
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    D'accordo.
    Grazie sempre per la sua disponibilità. Il dolore sembra partire proprio dal collo
    Non riesco più a dormire bene e nonostante abbia cambiato ogni genere di cuscino mi sveglio col collo a pezzi.
    Mi sa che è ora di fare questa risonanza...



  71. #71
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Direi che sarebbe davvero opportuno.

    Buon fine settimana


    Dr. Antonio Ferraloro

  72. #72
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Le sembrerà una domanda stupida ma visto che ho già fatto le lastre alla cervicale, è meglio fare una risonanza o una tac?



  73. #73
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    con la TC si evidenziano meglio le strutture ossee, con la RM le strutture "molli" come dischi intervertebrali e midollo. Nel Suo caso penso sia più utile una RM.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  74. #74
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile dottore,
    dal referto della RM cervicale, risulta:

    A livello CS-C6 si rileva modesta protrusione focale del contorno discale in sede postero-Iaterale dx con impronta sull'astuccio durale

    Mi può dire qualcosa a riguardo? Potrebbe essere la causa del dolore continuo collo/testa che accuso da oltre un anno?
    Grazie per la sua attenzione, ovviamente contatterò il mio medico ma visto che lei è sempre stato così gentile e competente ci terrei a sapere cosa ne pensa.



  75. #75
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    teoricamente potrebbe essere possibile ma occorre visionare direttamente le immagini ed effettuare una visita medica per riscontrare un'eventuale associazione.
    Pertanto ne parli al Suo medico o, meglio ancora, al neurologo che La segue.
    Colgo l'occasione per augurarLe buone feste.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  76. #76
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Ricambio gli auguri sinceramente.
    Le farò sapere ovviamente ma era solo per avere una sua opinione a riguardo. Dato che ho sempre dolore sono ansioso di trovare soluzione..

    Buona giornata e grazie ancora.



  77. #77
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    salve di nuovo.
    Le scrivo perchè il mio mal di testa giornaliero mi affligge da un anno e mezzo e perchè la cura assegnatami mi sembra inadatta..

    Attualmente prendo
    cipralex 10 mg 1cp al mattino
    xanax 0,25 3cp nella giornata
    lexotan 10 gocce prima di andare a dormire.

    Il neurologo, 20 giorni fa mi disse che lui era certo della guarigione ma a 20 giorni dall'inizio non solo il dolore persiste, ma sono fiacco da mattina a sera e per di più da 4 gg mi fanno male i trapezi e il collo come non accadeva da mesi..
    Il dolore è sempre sordo, al centro della fronte e alla base del collo. Migliora col calore e dura da mattina a sera, con picchi di dolore talvolta legati alla concentrazione, collera o sforzi fisici.

    Che mi consiglia di fare? A me la cura convince davvero poco perchè prima stavo male ma non avevo questo dolore al collo e questa fiacchezza.. può essere una fase transitoria oppure è una cura sbagliata?

    Spero tanto in una sua risposta. Le porgo cordiali saluti.
    grazie.



  78. #78
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    Le consiglierei di contattare il neurologo che La sta seguendo e di riferire ciò che ha scritto qui. Un'idea potrebbe essere, se condivisa dallo specialista, l'introduzione in terapia di un miorilassante.

    Buona domenica


    Dr. Antonio Ferraloro

  79. #79
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    come il sirdalud? me l'aveva proposto ma l'ho già utilizzato in passato e mi portava capogiri..



  80. #80
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente,

    esistono anche altri farmaci che potrebbe utilizzare, ne parli col Suo medico o col neurologo che La segue.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  81. #81
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Salve di nuovo dottore,
    la situazione non migliora nonostante una terapia osteopatica e l'uso di un byte,
    credo che presto la contatterò per un consulto visto che mi trovo di nuovo a Messina..



  82. #82
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    ha quindi fatto un controllo gnatologico? Ha problemi all'articolazione temporo-mandibolare?


    Dr. Antonio Ferraloro

  83. #83
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Dal dentista abbiamo fatto un calco ed è risultato una lieve malocclusione e una tensione mandibolare, senza bruxismo.
    Adesso sto provando col byte ma siamo molto lontani dalla guarigione, dopo una fase che sembrava di calo del dolore..



  84. #84
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    deve attendere 1-2 mesi o forse di più.

    Buona serata


    Dr. Antonio Ferraloro

  85. #85
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    purtroppo i mesi passano e non cambia nulla. sono quasi due anni di mal di testa giornaliero localizzato al centro della fronte e sulla nuca come una morsa, un dolore continuo, un peso.

    Nessun antidolorifico - oki, voltaren, toradol - fa effetto.
    Mi da sollievo solo il Thermacare collocato sul collo ma non me lo fa comunque passare.
    Peggiora notevolmente davanti al pc o in lettura o in qualsiasi posizione che implichi piegare il collo.
    Ovviamente peggiora anche con gli sforzi, lo stress e via dicendo.

    Sono a dir poco disperato. Ho sospeso la xanax che ho preso - da 0,5 circa - per un anno.
    Attualmente faccio solo massaggi fisioterapici con risultati altalenanti.
    Possibile che non si riesca, esami alla mano, a capire nulla?

    Vi ringrazio sin d'ora per l'attenzione.



  86. #86
    Indice di partecipazione al sito: 2221 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    ipotizzando che il problema possa derivare dalla regione cervicale (in base alla Sua descrizione) ha provato a farsi seguire da un fisiatra?

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro


Discussioni Simili

  1. Frequenti malditesta
    in Neurologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 26/01/2010, 12:34
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 21/01/2010, 00:54
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 19/01/2010, 19:27
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 19/01/2010, 10:01
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17/01/2010, 20:59
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,67        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896