Ansia o infarto?

Salve,
sono una ragazza di diciotto anni (quasi 19).
Ho sofferto fin da piccola di disturbi d'ansia, ma non a livello patologico e tanto meno essa, per quanto uno scomodo inconveniente, era un fattore che mi impediva di vivere con serenità la mia vita.
All'incirca tre giorni fa, mi sono svegliata con un formicolio al braccio ed una sensazione di torpore sul lato sinistro del corpo (ed una sensazione di tensione alla parte sinistra inferiore del volto).
Si è cominciata ad innestare in me la paura di avere un ictus, e da questa paura si è innestato un disturbo cardiologico.
Il mio cuore subiva strani "mancamenti" mentre dormivo e mi sentivo quasi se stesse per fermarsi, per poi prendere a battere con forza.
Ed il dolore al petto, che più che un dolore è un senso di fastidio, si è trasformato in piccole fitte ogni tanto che si diffondono anche verso la spalla.
Ho consultato quindi un medico telefonicamente, che mi ha detto che altro non era che un attacco di panico aggravato dal mio terrore di avere un infarto o un ictus.
Il problema è che l'altra notte sono andata a dormire molto tranquilla e poi mi sono svegliata di soprassalto con i medesimi problemi.
Mi è stata prescritta della valeriana, che mi calma per le tre ore successive ma mi porta nausea.
Ho sempre questo costante senso di nausea.
Adesso, vorrei chiedere se è possibile che alla mia età possa avere un infarto (sono piuttosto sedentaria e normopeso) e devo preoccuparmi, o se effettivamente è tutta una questione psicologica.
Grazie mille in anticipo.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,4k 2,7k 2
Alla sua eta' non esistono ne' infarto ne' ictus.

Lei deve affrontare la sua ansia con un percorso psicoterpaeutico o psichiatrico.

NOn puo' andare avanti cosi'

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio