Validità misuratore battiti da polso

Buonasera,
Sono una donna di quasi 35 anni da 2 anni mamma di un vivacissimo bambino che allatto ancora.
Meno di un anno fa ho fatto una visita cardiologica perché riscontravo un senso di oppressione al petto.

Dalla visita con ecg e eco non e' risultato nulla e il cardiologo ha ipotizzato un problema legato all aumento del peso del petto e alla postura assunta in fase di allattamento.
Ha consigliato di indagare in caso i sintomi persistessero con holter e prova da sforzo ma da allora non ho fatto nulla visto i lunghi periodi d attesa e il periodo non proprio roseo per il lavoro, in più nell arco di questo tempo ho avuto anche un episodio di cefalea con aurea e mi sono stati consigliati altri esami ancora più costosi.

A tal proposito mi e' stato regalato da mio marito un orologio da polso di quelli che contano anche le pulsazioni per tenere d occhio il cuore.
Ho una media dei battiti tra gli 80-110 (corro sempre dietro al bimbo) e gli unici momenti di riposo sono durante il sonno dove ho visto un andamento che va dai 38 ai 57 battiti al minuto.

Non capisco però delle volte in cui in maniera del tutto asintomatica l orologio mi ha segnato valori di 154- 160... oggi 178 dalla durata di 1 minuto.
Quest' ultimo credo corrisponda al momento in cui ero andata in bagno.

Ritenete di dare importanza a questi valori?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,9k 2,9k 2
Tali apparecchietti NON sono affidabili
Smetta di misurare la sua frequenza

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test