Ipertensione dopo terapia con antinfiammatori

Buonasera,
tre giorni dopo aver effettuato il vaccino anticovid sono stata ricoverata per un dolore al petto e un rialzo della troponina.
Dopo 6 giorni la diagnosi di perimiocardite.
Premetto che arrivata in ospedale non avevo PCR e VES alterate, ma solo un minimo versamento al pericardio che già dal giorno successivo non risultava più.
Dopo 5 giorni dal ricovero dove è stata eseguita coronarografia con esito negativo, si è leggermente innalzata la PCR e da lì la diagnosi.
! Sono stata dimessa con terapia di tre brufen da 600 per tre giorni, poi due per 15 giorni e 1 per ulteriori 30 giorni.

10 gg, dopo le dimissioni e di terapia, una notte mi sono svegliata con una sensazione di estremo malessere e misurando la pressione avevo 202/80.

Da quel giorno è iniziato un incubo.
Non avevo mai avuto la pressione alta nemmeno al mio arrivo in PS nè per tutto il tempo del ricovero, quindi molto allarmata dopo aver superato la notte terrorizzata ho chiamato il mio medico e il mio cardiologo ed entrambi mi hanno detto che la probabile causa sono stati gli antinfiammatori.
Tra l'altro dopo una visita urgente dal cardiologo è stata messa in dubbio anche la diagnosi di miopericardite.
Ho sospeso immediatamente l'antinfiammatorio e iniziato subito una terapia con Norvasc 10 mg.
con la speranza di riportare i valori alla normalità, premetto che prendo anche Cardicor 2, 5 già dal 2010 perché ho avuto una sindrome di Tako Tzubo causata da un forte stress, ed Eutirox alternato da 50 e 75 per un ipotiroidismo di Hashimoto.
Comunque da allora (fine luglio) ancora la mia pressione non è affatto stabile.
Ho dimezzato Norvasc perché era effettivamente scesa parecchio, faceva molto caldo, ma ho sempre avuto picchi ogni 5 o 6 giorni, fino ad arrivare anche a 160, 170 e anche 180.
Seguendo il consiglio del mio medico e anche del cardiologo ho iniziato a prendere 15 gocce di lexotan al giorno (suddiviso in tre volte) perché mi è subentrata inevitabilmente una componente ansiosa, ma nonostante tutto le "impennate" restano senza apparente motivo.
Tutto questo corredato da una grossa spossatezza e malessere diffuso.
Dopo un mese e mezzo circa ho effettuato una seconda visita di controllo con ecocardio ed elettrocardio entrambi negativi e con esami del sangue tutti rientrati nella norma PCR e VES, il cardiologo ancora dubbioso sulla diagnosi di ipertensione (infatti mi scrive dubbia nel referto) mi consiglia di gestirmi con tranquillità il dosaggio del Norvasc, di non avere paura e di continuare con il lexotan.
Ora io vorrei capire se veramente sia diventato un problema di ansia, alla quale viene attribuita la maggior parte della colpa o se sarebbe necessario effettuare degli ulteriori accertamenti, oppure se il farmaco che prendo potrebbe non essere quello giusto.
Ringrazio per l'attenzione
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77k 2,8k 2
Gli antiinfiammatori inibiscono le prostaglandine le quali , a livello renale, vasodilatano l'arteriola afferente al glomerulo.
Quindi con gli antiinfiammatori la perfusione renale si riduce (per questo si urina meno quando si assumono).

La scelta del Norvasc mi pare adeguata, ed il dosaggio va ottimizzato a seconda delkla risposta clinica.
Beva almeno due litri di acqua al giorno.

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la solerzia, mi resta comunque il dubbio della tempistica, tenendo conto che ho sospeso gli antinfiammatori a luglio, il 28 per la precisione, a tutt'oggi ancora non si stabilizza una pressione che mai nella mia vita avevo avuto alta! Con annesso tanto malessere. Lo posso considerare normale?
Buona giornata
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77k 2,8k 2
No non e' normale, quindi deve essere curata con antiipertensivi.
E bere molta acqua per perfondere meglio il rene.
Che valori ha di creatinina, aziotemia ed elettroiliti?

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, sto già prendendo Norvasc e Cardicor, ma esami recenti di ciò che mi chiede non ne ho, non mi sono stati fatti fare, a meno che io non li trovi nella cartella clinica che devo ritirare.
Nel caso li trovassi glieli comunicherò, comunque ne farò richiesta al mio medico.
Grazie ancora e buona serata.

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test