Utente 472XXX
Buonasera,
Vorrei richiedere un'opinione sulla mia situazione di carattere "urgente". Ho 24 anni, da diverso tempo soffro di dermatite. Il primo episodio risale all'dat di 7-8 anni, in cui a seguito dell'uso di maglioni a collo alto mi veniva un forte prurito al collo. La cosa è passata lasciando il collo libero, ma dopo qualche anno (quando ne avevo 15) il prurito è ricomparso nella parte anteriore dei gomiti e posteriore delle ginocchia, a tratti nel collo. I dermatologi mi hanno diagnosticato una dermatite atopica, trattata con creme come gentalin e altre che per brevi periodi hanno avuto effetto ma mi costringevano dopo qualche ricomparsa a cambiare il prodotto. Ultima terapia: antistaminici e Mundoson, una volta al giorno per cicli di 20 giorni, finché quando ho visto che perdevano l'effetto ho smesso di usarli. Circa due mesi fa ho avuto (credo) una reazione allergica, avevo tutta la pelle della pancia, le braccia, le mani, e i piedi tipo "pelle d'oca" rossa, e mi prudeva. Mi è stato dato dal medico curante il Bentelan, che non mi ha fatto assolutamente nulla, provai a riprendere l'antistaminico che mi aveva prescritto l'ultimo dermatologo e dopo qualche giorno si 'spegne' il prurito è la pelle torna normale, a parte nei soliti punti (ginocchia, gomiti...).
Dopo circa due settimane mi viene un 'raffreddore' (continuo bisogno di fazzoletti e lacrimazione) mi bruciano e mi perdono violentemente gli occhi e il medico mi prescrive 5 giorni di collirio antibiotico per una 'congiuntivite' che mi risolve il problema, lasciando però residui per più di tre settimane. Da circa due settimane mi sono uscite delle 'pustole' sulle braccia, sulle gambe, qualcuna sui glutei ed è aumentato il prurito associato in queste zone oltre che in mezzo al seno e su una spalla, il continuo grattarmi violento mi ha provocato croste, che a loro volta sono state grattate violentemente e mi hanno lasciato la pelle aperta (non ditemi di non grattarmi perché è veramente impossibile). Il medico mi ha prescritto nuovamente il Bentelan, mandata in dermatologia con urgenza dove mi hanno ricoperta di tintura di iodio e fasciata, mi hanno dato un antistaminico diverso, e il Mundoson da mettere tre volte al giorno. Attualmente sono al quarto giorno di terapia ma non vedo nessun miglioramento, continuo ad avere un bruciore ed un prurito molto intenso che mi provoca lesioni della pelle. A volte ho la sensazione che il mio prurito sia più interno, come se avessi prurito nel sangue ed ho forti "scosse" che mi inducono a grattarmi. La mia pelle è lacerata, perdo 'acqua' e sangue dalle ferite e non riesco più a farmi la doccia perché solo l'acqua mi brucia. Il mio dubbio è: possibile che una dermatite atipica provochi tutto ciò? Non sarebbero necessari altri controlli, come analisi del sangue o altro? Io soffro anche di ipertiroidismo. Può essere collegato?
Ringrazio per l'attenzione e spero in un consiglio.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, le hanno mai parlato di dermatite atopica?
Mi faccia sapere
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Non capisco se la sua domanda sia ironica o meno. Sì, ne ho sentito parlare. Sembrerebbe la dermatite più gettonata dai medici, ma è possibile diagnosticarrla senza fare nessun accertamento? E ancora, è possibile che io stia passando mesi a scorticarmi senza che nessuna terapia faccia effetto? Sinteticamente era questa la mia perplessità. Ringrazio comunque per l'interessamento.