Melanoma allargamento margini

Buongiorno chiedo un parere per il mio compagno (37 anni) che ha ricevuto oggi il risultato dell’esito istologico di un nevo asportato sulla spalla.

Melanoma tipo ssm
Spessore di breslow: 0, 3 mm
Ulcerazione: assente
Linfociti infiltranti il tumore: non brisk
Regressione: presente < del 75%
Numero di mitosi: non osservate nelle sezioni esaminate
Elastosi solare: assente
Invasione linfovascolare: assente
Neurotropismo: assente
Microsatelliti: assenti
Componente nevica: assente
Escissione: completa
Distanza minima dal margine radiale di resezione: 1 mm
Distanza minima dal margine profondo di resezione: 2 mm
Classificazione pt sec ajcc viii ed: pt1a

Il chirurgo che l’ha operato l’ha tranquillizzato spiegandogli che il melanoma è stato rimosso per tempo, dovrà effettuare soltanto un’altra operazione per ampliare i margini di pulizia e poi effettuare controlli dermatologici semestrali nulla di più.
Il mio dubbio nasce sul perché l’intervento è stato fissato per il 14 luglio quindi oltre due mesi dal risultato e non prima e se possiamo stare sereni al riguardo e sulla positività della prognosi.

Vi ringrazio per l’attenzione
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Cercate di antivipare i tempi; effettuare un allargamento dopo oltre 2 mesi, può rendere la stessa pratica poco utile ai fini prognostici.

saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto la ringrazio molto della risposta e della disponibilità dottore. La mia enorme perplessità nasce dal fatto che i tempi sono stati decisi dal chirurgo che ha asportato il melanoma il giorno della rimozione dei punti e ritiro dell’istologico e poi successivamente confermati via email dal dermatologo oncologo del principale ospedale di Roma che si occupa di ciò (non so se posso scriverle il nome), dermatologo che vedendo il neo aveva provveduto a fissare la rimozione immediatamente per il giorno seguente alla visita. Quindi secondo lei questa attesa può compromettere la prognosi con l’allargamento del melanoma ai margini anche se sono risultati puliti dall’istologico? L’attesa può essere dovuta per una reazione allergica che ha avuto post intervento a qualsiasi tipo di cerotto che ha causato bolle d’acqua e sfoghi intorno alla cicatrice?
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Posso dirle che in oltre vent’anni di esperienza non ho mai visto una positività al melanoma all’interno di margini di resezione. Spero questo basti per farla tranquillizzare, per il resto non posso entrare in situazioni che non conosco personalmente. Ancora saluti
Dott.Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore, data la sua grande cortesia, ci tenevo ad aggiornarla. Alla fine per tranquillizzarci e perché ci sembrava veramente assurdo aspettare quasi tre mesi dal primo intervento siamo riusciti ad anticipare l’intervento nello stesso ospedale privatamente ed è stato eseguito ieri ora attendiamo fiduciosi l’esito dell’istologico. A differenza di quanto stabilito dal primo iter, dato che l’appuntamento è stato fissato con neanche 24 h di anticipo, non sono state eseguite analisi del sangue complete come sarebbe avvenuto qualche giorno prima dell’intervento fissato per metà luglio, gli hanno detto di eseguire il prelievo tra una ventina di giorni secondo lei è comunque giusto?
[#5]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Si è corretto e la tempistica degli esami sierologici generali non incidono sulla prognosi

saluti

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Il melanoma, o cancro della pelle, è un tumore, spesso molto aggressivo, che si sviluppa dalle cellule della pelle che producono melanina (melanociti).

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio