x

x

Esofagite da reflusso di grado "a"

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno,
Soffro di esofagite da reflusso dal 2006 che ho curato con pantaprazolo per un mese una volta l'anno. Il mio peso era di circa 105 kg per un'altezza di cm 173. A settembre di quest'anno ho avuto un riacutizzarsi del reflusso più violento del solito; sono andato al pronto soccorso per due volte effettuando i controlli del cuore con gli enzimi che sono stati sempre negativi. Tornato a casa sono sempre stato male con aria che risaliva dallo stomaco e mi chiudeva la gola appena iniziavo a mangiare o anche a bere un bicchiere d'acqua. La settimana successiva sono andato al pronto soccorso e mi hanno ricoverato in osservazione sempre per esofagite da reflusso. Non riuscivo a mangiare nulla e a bere perchè sia l'alimentazione che il bere mi scaturiva il reflusso come se avessi una bolla gastrica e il cibo ingerito e il liquido non trovavano lo spazio. Ho fatto tre giorni di flebo e il gastroenterologo consultato dal pronto soccorso mi ha prescritto 40 mg di omeoprazolo due volte al giorno sospettando una candida allo stomaco. Durante il giorno prendevo molte volte il malox per la forte acidità che risaliva dallo stomaco e mi infiammava anche la gola. Non riuscivo a dormire la notte. Ho fatto la fibromioscopia alla gola con diagnosi di infiammazione; mi hanno fatto un cortisone, perchè avevo anche un pò di febbre e mi si è passata. Ho rimangiato ed era un problema perchè il reflusso mi dava fastidio. Il quinto giorno sono stato a digiuno per 24 ore perchè dovevo fare la gastroscopia; prima della gastroscopia, per alleviare i disturbi della iperacidita,ho preso due volte il malox. Il risultato della gastroscopia è il seguente: Esofagite da reflusso di grado "A"; gastrite antrale; piccola ernia iatale da scivolamento retraibile; Helycobatter negativo. ( la gastroscopia di quattro mesi prima era: Esofagite da reflusso di grado"B"; gastrite antrale). Sono stato dimesso il sesto giorno con cura di omeoprazolo 40 mg per due al giorno. A casa sono stato sempre male! Solito problema! La settimana dopo sono stato ricoverato in gastroentologia con la solita diagnosi: tre giorni di flebo e oltre all'omeoprazolo 40 x 2 al giorno mi è stato aggiunta la ranitidina da 150 la sera. Dopo dopo un'altra settimana di cura hanno deciso di sospenderla anche perchè l'omeoprazolo a questi livelli lo prendevo da 15 giorni. Siamo passati a lansaprazolo da 30 mg, questram una bustina la sera e il peridon prima dei pasti; il malox all'occorrenza. Il reflusso mi aumentava se stavo in piedi e camminavo. esami eseguiti: radiografia della colonna vertebrale e ecografia dell'addomo negativa. Dopo 15 giorni di degenza sono uscito dall'ospedale con meno acidita ma gonfiore all'addome e risalita dell'aria fino alla gola che mi da fastidio. Mi hanno anche detto che stavo anche somatizzzando i sintomi. Durante la degenza non sono mai riuscito ad avere una dieta appropriata. Ora esternamente dovro fare la ph metria. Chiedo un vostro parere per questo problema che mi penalizza
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
L' esito degli accertamenti non giustifica i sintomi. Deve fare phmetria e manometria ed eventuali ulteriori accertamenti in base all' esito.Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott- Favara per la risposta
Le volevo aggiungere che martedi 30 eseguirò la PH medtria 24 ore inoltre in questi complessivi 21 giorni di ricovero tra pronto soccorso e degenza in gastrentologia ho perso ben 13 kg!!
Le volevo chiedere se la cura ad alte dosi somministrata senza una diagnosi strumentale è stata esagerata.
Grazie ancora
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
Ottimo, no ma è giusto approfondire.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
La risposta indicativa dell'esame di ph metria 24 ore è: 92 reflussi non acidi, acidità rimasta quasi sempre nella norma nell'arco della giornata.
La risposta precisa e certificata l'avrò fra circa 7 giorni.
Vi chiedo, gentilmente, che cosa significa questa risposta indicativa che mi ha dato l'endoscopista.
Grazie
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
Ph metria 72 reflussi non acidi e 20 acidi fino all'altezza della gola.
Manometria - spasmi esofagei.
L'alprazolam a dosi ridotte circa 0,50 mg giornaliere che prendo da 10 anni puo dare problemi come lo spasmo esofageo? ( a me sembra che mi abbia aiutato).
Ora dovrò effettuare una radiografia con bario del esofago, duodeno ecc..
Attendo gentilmente una risposta a questa domanda
Grazie ancora
[#6]
dopo
Utente
Utente
Qualcuno mi puo rispondere?

Grazie
[#7]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
No, l' alprazolam non dovrebbe interferire con lo spasmo.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
La risposta scritta della ph-impendenzometria:
Messo in evidenza un numero di reflussi gastro-esofagei rilevati impedenziometricamente al di sopra dei valori normali (n.92) tendenzialmente debolmente o non acici (n.72) ed in POSIZIONE ERETTA. I reflussi gastro esofagei prossimali sono anch'essi al di sopra dei valori normali e debolmente o non acidi. La percentuale di tempo d'esposizione acida esofagea nelle 24 ore, rilevata è nella norma. Normalità del bolus clearnce time.Conclusione: Ph-impendenziometrico esofageo delle 24 ore compatibile con malattia da reflusso gastro-esofageo a reflussi non acidi o debolmente acidi.

Manometria:
Conclusioni: LES normoteso. Disturbi motori a carattere ipertensivo del corpo esofageo che necessitano di rivalutazione clinica e manometrica ed approfondimento dello studio con rx digerente suoperiore con esofagogramma dinamico. Lo studio del corpo esofageo, eseguito con doppia sequenza standardizzata di 10 deglutizioni umide, ha messo in evidenza ondee peristaltiche d'ampiezza aumentata e spesso a doppio picco soprattutto al terzo medio e inferiore dell'esofago.

Attendo, gentilmente, una Vostra diagnosi e che cura mi dovrò sottoporre.


Grazie
[#9]
dopo
Utente
Utente
Vi prego di rispondermi il prima possibile
Grazie
[#10]
dopo
Utente
Utente
In questi giorni secondo il medico di base ho anche il colon irritabile che mi crea molto disagio. Ieri sera per la prima volta ho preso una compressa di acido urso......... per i reflussi biliari e stamani dopo colazione una bustina di fermetti lattici. In mattinata ho avuto aria nella pancia e sono andato al bagno......poi dopo ero sfinito. Dopo aver preso tanti farmaci in questo ultimo mese sono diventato intollerante ai farmaci??? Ora prendo anche 15 mg di lansaprazolo la mattina, il pritor 40 la mattina 15 gocce di fronta la sera e 10 gocce di frontal prima di pranzo. Il reflusso mi sembra essere passato insieme all'acidità ma si è spostato tutto a livello di pancia/intestino.
Vi chiedo un consiglio
Aspetto con urgenza una vostra risposta
Grazie
[#11]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
Si descrive una discinesia esofagea.
Quadro di complessa risoluzione terapeutica.
Farei riferimento ad un centro di II livello per la terapia delle malattie esofagee.
Prego.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi l'ignoranza ma cosa sono e dove si trovano i centri di II livello per terapia delle malattie esofagee?
Grazie
[#13]
dopo
Utente
Utente
Attendo gentilmente una risposta
Grazie
[#14]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
Nella mia zona ad esempio l' Ospedale di San Donato o l' Humanitas. Non saprei nella sua regione, puo' far riferimento al suo medico di base. Prego.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Secondo Lei deve essere trattata chirurgicamente?
Attento un possibile veloce risposta
Grazie
[#16]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
In linea di massima direi no.Prego.
[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la veloce risposta.
Domani effettuerò la radiografia dell'addome a contrasto (bario? credo).
Secondo l'endoscopista che mi ha effettuato la manometria e la ph metria mi ha detto che sono uno dei casi da intervenire chirurgicamente.
La risposta è stata veloce e non ho capito cosa intendesse dire; Lei mi puo specificare in che cosa consiste l'intervento chirurgico?
Grazie ancora

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio