Esofagite?

Buonasera. Ho 22 anni e da una gastroscopia fatta a Giugno mi è stata riscontrata una gastrite cronica superficiale e un'esofagite da reflusso di grado b. Soffro di disfagia per i cibi solidi anche se in miglioramento (secondo i medici era estremamente esacerbata dal disturbo ansioso-depressivo che mi ha colpito nel periodo estivo). Ho assunto Pantoprazolo da 40 mg per circa 3 mesi, ora l'ho sospeso. E' da tutta l'Estate però che mi capita una cosa strana: Quando bevo, sento come il percorso del liquido che ingerisco, cioè lo sento scorrere nell'esofago e a volte addirittura depositarsi nello stomaco. Ovviamente succede molto di più per i liquidi freddi ma anche per quelli a temperatura ambiente. Mi danno meno fastidio quelli caldi. Inoltre a volte sento proprio come del liquido che tende a risalire dall'esofago, e mi da la stessa sensazione ma con spinta inversa, quindi verso l'alto. Ultima domanda: Il reflusso può influire sulla respirazione? il fatto di avere un affanno un pò più del normale può essere una conseguenza di un reflusso che "contrae" il diaframma? chiedo scusa per la non particolare accuratezza del linguaggio specifico, spero di essermi spiegato! Grazie mille per la pazienza e per il vostro servizio.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
È possibile e normale,
sentire <<scorrere nell'esofago>> l'acqua ingerita,
mentre la sensazione contraria è legata al reflusso.
Il reflusso non <<contrae il diaframma>>, anche se può creare dei problemi se refluisce acido nelle vie respiratorie.

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, sempre gentili e rapidi nelle risposte!
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Ci mancherebbe.

Auguroni

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio