Utente
Buongiorno,
sono una ragazza di trentacinque anni e da una decina di giorni soffro di dolori addominali alla parte destra dell'addome, all'incirca sotto le ultime costole, anche se a volte il dolore (sopportabile più fastidio e senso di pienezza) si sposta anche in altre zone (basso intestino). Ora facendo come al solito l'errore di leggere su Internet sintomi di malattie molto serie (patologie pancreas) e avendo avuto mio nonno deceduto in un mese nel 2014 per un tumore proprio del pancreas, vado riscontrando una serie di sintomi che mi stanno facendo preoccupare tipo:
dolore addominale, feci molli e un po' grasse, qualche episodio di diarrea, leggero prurito...tutte cose che ho visto possono essere presenti in questo tipo di patologia.
A breve farò ETG addome in toto fatto già nel 2013 e risultato esente da anomalie e analisi del sangue ed urine complete. Sapendo di essere molto ansiosa mi scuso in anticipo per il quesito, ma se fatti questi esami risultassero normali potrei smettere di preoccuparmi o dovrei visto il caso famigliare fare accertamenti più approfonditi ed inoltre questi sintomi possono farmi pensare a questo tipo di patologie???

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Io penserei ad un semplice colon irritabile e non mi allarmerei. Ne ha parlato con un gatsroenterologo ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve Dr,
prenderò in considerazione il suo consiglio.
In questi giorni il dolore all'addome destro è diventato un senso di pienezza
che ho costantemente anche se il dolore si è attenuato, in più ho notato che in tre giorni ho perso un chilo di peso (anche se praticamente ho cambiato molte mie abitudini alimentari e sto cercando di non mangiare troppo, anche se ho sempre molto appetito), pensa che questo dimagrimento sia preoccupante o può essere insito anche nell'aumento delle temperature stagionali???In più mi dimenticavo di dire che ho un bimbo di 15 mesi che sto ancora allattando.
Vado regolarmente in bagno una volta al giorno più o meno ma le mie feci sono un po' inconsistenti, insomma sono ancora molto preoccupata ed ho già fissato analisi del sangue ed ETG addome in toto.
La ringrazio fin d'ora per l'attenzione.
arrivederci

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Stia tranquilla....sarà solo colon irritabile.

Auguroni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dr,
la ringrazio vivamente per il suo interessamento, stamani ho fatto le analisi complete e giovedì ritirerò il referto se posso vorrei poi metterla al corrente dell'esito. Ieri notte si sono ripresentati un po' i dolori in zona epigastrica,
con gran senso di pienezza ed aria nella pancia, anche se avevo mangiato poco,per cui un po' per il fastidio un po' per l'ansia ho dormito pochissimo. Mi sono inoltre dimenticata di scriverle una cosa estremamente importante qualche anno fa feci una gastroscopia e mi fu diagnosticata una condizione di reflusso gastroesofageo, potrebbe darsi che visto anche il periodo di forte stress da me attraversato, sia da imputare a ciò il mio malessere. E se sì questo tipo di patologia può causare anche cambiamenti nelle feci e i disturbi da me palesati???
La ringrazio ancora tanto.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun collegamento fra ernia e alterazione delle feci.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dr,
le scrivo ancora una volta per aggiornare su esami e cambiamento dei disturbi.
Ho eseguito come le dicevo analisi complete ed ecografia addome in toto,
da cui non è emerso praticamente nulla , tranne valore VES 28 invece che sotto la soglia di 20 e colesterolo totale>200 a 217 e LDL > 130 a 136.
Dopo l'esecuzione degli esami ero stata un po' meglio anche se le mie feci risultano comunque sempre molli con evacuazione regolare al mattino, ma in questi giorni, da ieri precisamente ho una forte mancanza di appetito (anche alcuni odori mi danno fastidio) con conseguente senso di nausea e dolori e borbotti intestinali.
Sono sempre più in ansia per tali disturbi, perchè so che possono essere collegati anche a patologie molto serie e il rimuginare su questi pensieri peggiora il tutto, a questo punto cosa mi consiglia di fare, potrebbe essere il forte periodo di stress che sto vivendo dato che allatto mio figlio da 16 mesi e non dormo correttamente per i suoi continui risvegli notturni???
La ringrazio e scusi lo sfogo

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pensi a brutte patologie. É lo stress la causa di tutto.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno,
ricontatto il forum per avere ancora i vostri preziosi consigli.
i miei problemi digestivi continuano ad essere presenti e fortemente
altalenanti, può capitare di avere un senso di pienezza allo stomaco
per tutto il giorno e che poi verso la serata il tutto sparisca come di colpo.
Oppure che abbia una forte nausea al mattino senza dolori addominali.
L'appetito che era tornato normale dopo qualche giorno ed un po' di nausea si
è di nuovo fermato, non capisco se sono tutte cose dettate dallo stress o se devo seriamente pensare a cose peggiori.
Il mio medico curante mi ha detto che avendo avuto una diagnosi di cardias beante e reflusso gastroesofageo (con gastroscopia ormai fatta 7 anni fa) e complice lo stress degli ultimi tempi è tutto perfettamente normale, dato anche eco- addome e analisi nella norma, mi ha perciò prescritto Lucen e Debridat. Ma io risulto ancora veramente preoccupata e il tutto si ripercuote sui sintomi,
secondo lei dovrei sottopormi a visita specialistica, la cosa che maggiormente mi preoccupa è lo scarso appetito dato che in genere sono una mangiona.
Grazie cortesemente per la risposta.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che il suo medico abbia ragione. Potrebbe comunque, per sua tranquillità, eseguire una visita specialistica gastroenterologica.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dr,
la ricontatto per un aggiornamento sui miei disturbi gastrointestinali,
mi sono recata nuovamente dal medico di base perché ancora avverto quello strano senso di pienezza alla parte destra-centro addome e dopo un altro periodo di circa una settimana in cui il mio appetito si era nuovamente fermato.
Lui mi ha parlato di possibili cause dovute a stress e depressione post partum e mi ha invitato per tranquillità ad effettuare ricerca sangue occulto nei 3 campioni di feci ed eventualmente di ripetere la gastroscopia che aveva evidenziato 6 anni fa la presenza di "cardias beante".
Ora l'appetito è leggermente tornato (mi ha prescritto di assumere Betotal come stimolante prima dei pasti),e prendo integratori vari (Ferrograd, Mag 2), ma continuo a notare che il peso non riprende, in tutto da quando sono cominciati i miei malesseri da un mese e mezzo e più credo di aver perso intorno ai 3 Kg, (anche se negli ultimi 18 gg in cui mi sto segnando il peso la variazione è stata di circa 600 grammi con periodi di semi-digiuno praticamente).
Ora le chiedo:
- i miei cali ponderali sono da considerarsi preoccupanti???
- riscontro negli ultimi giorni feci scure quasi nere possono essere imputabili ad integratori assunti???
- dovrei secondo lei aspettare od è meglio a questo punto ripetere la gastroscopia???
La ringrazio molto per i preziosi consigli che lei vorrà accordarmi.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
- Assolutamente no.
- Probabile
- Puó aspettare.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it