Utente 506XXX
Buongiorno, sarei felice di avere un vostro parere considerato che qui leggono molti specialisti. Da circa un anno soffro di fastidi e dolori nell'angolo destro sotto le costole che imputo ormai con certezza al colon. Il tratto ascendente nonche la flessura epatica risulta molto duro e dolente al contatto, tanto che quando lo tocco è come se scattasse, questo stando nella posizione erretta, in quanto da sdraiato è poco palpabile. Il fastidio è presente tutti i giorni e per tutto il giorno con intensita variabile. Sebbene questo possa ricondurre a colon irritabile non ho i sintomi prettamente comuni a questa sindrome. Infatti non ho mai avuto in tutto questo tempo casi di diarrea o stipsi, mai sangue o muco. Inoltre, la cosa piu strana è che il dolore aumenta dopo essere andato in bagno, quando nella predetta sindrome dovrebbe essere l'inverso. Ho fatto eco addome superiore negativa, esami del sangue idem, eco delle anse intestinali evidenzia meteorismo in quel tratto. Il punto è che é solo in quel punto e nonostante sono stato piu volte dal gastroenterologo che mi ha dato cura con debridat, poi normix, fermenti lattici vari, integratori, mylicon, carbone,... la situazione non è variata. Ho fatto immunoglobina per la celiachia e negativa, ho evitato completamente anche latticini e niente. Non so piu cosa pensare anche perche la situazione non cambia e il fatto che il problema è sempre solo in quel punto è strano non credete per essere il colon irritato? Spero di leggere qualche vostro pensiero... Grazie in anticipo a tutti

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sindrome della flessura epatica, molto probabilmente.
Il gas intestinale rimane intrappolato in quel punto e provoca i sintomi.
Deve solo farsi prescrivere una terapia adatta dal curante.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di colon irritabile, ma sarebbe da prendere in considerazione un'altra causa (dolore neuropatico, ecc) in considerazione dell'inefficacia della terapia.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 506XXX

La tipologia dei fastidi muta durante la giornata, principalmente è un senso di gonfiore in quel punto, che mi tira, a volte un bruciore,... La singolarità è appunto l'aumentare dopo la defecazione.
La nuova terapia che devo iniziare é con debrum per 40gg, enterolactus plus e benefibra, ma considerati i scarsi risultati precedenti avuti sono scettico perche sostanzialmente é sempre la stessa tipologia di farmaci e non credo avrò miglioramenti.
Quale sarebbe, a titolo meramente i formativo, la terapia da seguire per i casi da voi menzionati? Ci sarebbero degli esami da poter fare per poter indagare meglio?

Grazie per l'attenzione

[#4] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La cosa più sensata è, a mio parere, quella di farsi controllare di nuovo dal gastroenterologo che la segue.
Potrebbe giovarsi di un antispastico.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente 506XXX

Ho dimenticato a dire che in questo anno ho gia provato a prendere per un mese spasmomen somatico ma senza effetti... Il Debrum credo sia analogo...

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
In attesa della rivalutazione gastroenterologica proceda allora con la terapia prescritta, l'associazione trimebutina + medazepam potrebbe dare qualche risultato.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 506XXX

Il punto e proprio che questa cura mi è stata data ora proprio a seguito di nuova visita, ma il dottore l'ho visto un po spiazzato per il fatto del gonfiore e sintomi in unico punto e assenza di sintomi tipici da ibs per questo volevo sapere la vostra. Mi ha parlato anche di presunta corda colica però ecco mi sembra che farmaci sono sempre gli stessi per tutti i casi....

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi il nuovo farmaco.... Purtroppo il colon irritabile non sempre è facilmente e immediatamente gestibile e a volte bisogna testare diversi trattamenti prima di ottenere un risultato.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 506XXX

Buongiorno, a completezza di quanto scritto sopra, volevo aggiungere che visibilmente la parte ascendente del colon, dalla posizione eretta è visibilmente molto gonfia, a differenza del lato sinistro che ho una 'fossetta'. Essendo magro si vede molto la differenza. Mi chieevo se non potesse essere una ostruzione, in collegamento del fatt che dopo esser andato in bagno, il fastidio/dolore/bruciore aumenta considerevolmente.

Grazie ancora per l'attenzione

[#10] dopo  
Utente 506XXX

... Oppure una massa "pericolosa"...

[#11] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Solo gas.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente 506XXX

Dopo un mese di trattamento con debrum, enterolactis plus, benefibra a mylicon la situazione non è cambiata pr nulla e non mi stupisco perche gia a inizio hanno avrvo provato con spasmomen, normix e fermenti.
Il fastidio-dolore-brucior principalmente in ipocondrio destro permane ma il problema piu serio è sempre quello che dopo alcuni minuti dall'evacuazione il bruciore all ipocondrio destro si intensifica notevolmente per molte ore e spesso per tutto il giorno....
Cosa potete pensare?
Grazie mille

[#13] dopo  
Utente 506XXX

Dimenticavo, calprotectina nella norma e sangue occulto in tre campioni negativo... Il gastroenteteologo è un po scettico su questa situazione... Non so cosa pensare neanche io...

[#14] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
rimango della mia opinione.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#15] dopo  
Utente 506XXX

D'accordo, ma se quei farmaci non hanno avuto effetti lei cosa consiglierebbe? Cure alternative?

[#16] dopo  
Utente 506XXX

Ho effettuato nuova ecografia della zona epatica, risultata negativa, da cui si nota distensione del colon nella flessura epatica da cui non é possibile stabilirne la natura. Considerato la non risoluzione del problema con antispastici e fermenti, il gastroenterologo mi ha detto di fare colonscopia nonostante i miei 34 anni.
I costanti fastidi in detta zona accentuati dopo l'evacuazione permangono e non so piu cosa fare...ora è un anno ed è tanto.. Non avendo altri sintomi come diarrea o stipsi la cosa mi preoccupa... Aiutatemi!

[#17] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Bene!
Ci aggiorni dopo l'esame.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia