Dolore in fossa iliaca e sapore amaro dopo scambio di saliva

Egregi dottori,
vi sottopongo una situazione che mi sta davvero preoccupando, nella speranza di trovare un consiglio da Voi esperti.


Sono un uomo di 35 anni, circa un mese fa ho iniziato una frequentazione con una ragazza.


Dopo averla baciata, nei giorni successivi ho iniziato ad avvertire un sapore molto stano in bocca, sull'amaro/ferroso ma non riconducibile a sapore di sangue.


In concomitanza con questo sintomo, ho iniziato ad avvertire un dolore nella fossa iliaca sinistra, dolore intermittente e non acuto.
Feci nella norma.


All'inizio (e forse neanche ora) non ho correlato questi due sintomi, nè tanto meno li ho correlati alla relazione con questa ragazza.


Questo sapore amaro è poi passato per poi ritornare, insieme al dolore in fossa iliaca, esattamente poco tempo dopo il secondo appuntamento, dove ci siamo nuovamente baciati e cosi vnei giorni successivi ogni volta che ci frequentavamo

Preciso che nel frattempo ho svolto alcuni accertamenti (rx addome e eco per il dolore alla fossa iliaca sx risultato ok) e un tampone salivare alla ricerca di eventuali infezioni risultato negativo seppur forse falsato dal fatto che avevo usato il collutorio prima del tampone).
Nello specifico:

Ricerca Streptococco Gruppo A

(Beta-emolitico): NEGATIVA.


Ricerca Stafilococco aureo: NEGATIVA.


Dato che anche la terza volta questi sintomi si sono riproposti in seguito a contatti con questa ragazza, ho deciso di parlargliene, e ho scoperto che aveva in programma un estrazione di un dente del giudizio in quanto la sua presenza gli creava alito cattivo e un sapore amaro in bocca causato da possibili sacche di sporco che venivano a crearsi a causa della difficoltà di pulizia di questo dente e da un ascesso.


Ho quindi collegato gli eventi, ipotizzando che mi avesse trasmesso lei questo sapore amaro, e che lo scambio di saliva, unito all'ingerimento, abbia "portato" il problema nell'intestino.

Ovviamente è solo una mia ipotesi non fondata su alcun ragionamento medico...

Sto valutando con il mio medico una colonscopia ma gradirei avere un vostro parere prima di sottopormi a questo esame abbastanza invasivo.


Ritenete la spiegazione che mi sono dato plausibile?

Ci sono degli accertamenti che potrei eseguire oltre alla colonscopia?
Qualche esame particolare per rilevare eventuali batteri nell'intestino?

Preciso che in bocca non ho alcun segno visivo di questo problema, riducendosi il tutto solo a un sapore fastidioso unito al dolore in fossa iliaca sx.




Vi ringrazio se vorrete aiutarmi.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Mi creda, lasci perdere la coloscopia ed altri accertamenti. Non trovo alcun razionale nella conseguenzialita' degli eventi riportati

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio