Bocca amara e presenza gola

Buongiorno, sono un uomo di 38 anni e da ormai quasi un anno convivo con un fastidio continuo.

In pratica ho quasi sempre questo sapore di amaro in bocca accompagnato da un sensazione di una presenza un gola.

Premetto che sono soggetto ansioso che tende a somatizzare anche fisicamente i periodi più difficoltosi, e che questa sensazione era sparita solo per il mese di agosto.

Il mio medico di base mi ha prescritto una esofagoduodenogastriscopia che ho effettuato a dicembre con il seguente risultato:
Quadri endoscopica- linea Z irregolare con 2 lingue di risalita di sospetta mucosa metaplastica estesa per 10mm, cardias in sede incompetente, short barret?

DIAGNOSI: frammenti di mucosa tipo antro con gastrite cronica lieve, non atrofia, inattiva, assenza di metaplasia intestinale, assenza di helicobacter pilory.

Frammenti di mucosa tipo corpo nei limiti morfologici della norma, assenza helicobacter.

Frammemti mucosa tipo esofago corpo/fondo gastrico in continuità con iperemia delle venule interpapillari dell'epitellio pavimentoso, con modica esocitosi granulometria e discreta flogrosi cronica e fibrosi della lamina propria.

Flogosi cronica e iperplasia floveolare dl'epitellio di tipo corpo/fondo con singola ghiandola con metaplasia intestinale completa in una unica delle sezioni effettuate.

Quadro morfologico da correlare con l'esatta topografia endoscopica.


Diagnosi del medico di base: esofagite da reflusso, e mi ha prescritto 4 mesi di esomeprazolo.

Trascorsi 4 mesi, la scorsa settimana sono tornato dal medico perché questo fastidio non passava e mi ha prescritto Deflux per 2 mesi e mi ha fatto ripetere l'esame con questo esito:

Eseguito controllo per sospetto esofago di barret:
Esofago regolare per calibro, decorso ed aspetto della mucosa.
Linea Z sita a 41cm dagli incisivi, dal profilo finemente irregolare per una irregolarità di soli 3mm con mucosa rosa, per tanto non ascrivibile ad esofago di barret.
incompetenza cardiale.

Stomaco normoconformato, ben distensibile all'insuffiazione, lago mucoso chiaro.
la.
mucosa di fondo, corpo ed antro presenta aspetto di normalità.
Piloro pervio.

Non si eseguono biopsie perché eseguite a novembre con riscontro di gastrite inattiva HP negativa.

Duodeno nel bulbo e seconda porzione mucosa di aspetto nella norma.

Conclusioni: incompetenza cardiale, quadro esofago non suggestivo per esofago di barret.


Medico curante dice che esame è nella norma, ma continuo ad avere questa sensazione di presenza nella gola e sapore amaro.
Aggiungo che le analisi del sangue sono ok a parte livello di ematocrito basso e ferritina bassa (a 9, 5) per cui mi ha prescritto 3 mesi di Tardyfer.

Volevo avere una seconda opinione su queste continue sensazioni per capire da cos'altro possono dipendere, se attribuibili al solo stress o se devo preoccuparmi.

Grazie
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,5k 216
Quello che posso dirle è che il quadro endoscopico è tornato ( quasi ) normale, dopo la terapia. Non sempre succede, quindi complimenti. Se persistono bocca amara e quel fastidio in gola, significa che il suo reflusso non è solo acido, ma misto a bile. Per correggere questa situazione servono i farmaci cosiddetti procinetici, ma devono essere prescritti dal suo medico, se è d ' accordo.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ok la ringrazio...ma l'eventuale reflusso biliare doveva essere visibile dall'esame eseguito?e da cosa può essere provocato?
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,5k 216
Il reflusso non sempre è continuo : se non è presente nel momento dell ' esame, può non essere rilevato. Un endoscopista esperto ne nota comunque i segni. La bile scende dalle vie biliari fino al duodeno : da qui deve andare verso il basso. Se c' è un ' alterazione della motilità ( la peristalsi ) , può invece essere spinta verso l' alto, fino alla gola e allora viene percepito il sapore amaro.

Prof. alberto tittobello

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio