Può essere ulcera o gastrite?

Partecipa al sondaggio
Salve, circa 10 giorni fa mi sono svegliata ed ho avuto 2 episodi di vomito a getto e diarrea con febbre a 38.
Il mio medico ha sospettato un banale virus intestinale anche se io 2 giorni prima avevo mangiato un hamburger di vitello poco cotto e quindi pensavo ad un intossicazione alimentare.
Lui mi ha detto che se fosse stata intossicazione non sarebbero passati 2 giorni.
Fatto sta che adesso a 10 giorni dall'episodio io non riesco a riprendermi.
Ho perennemente un peso sullo stomaco, gonfiore e bruciore fino allo sterno, soprattutto quando mi vengono i rutti, brucia tantissimo.
Sto mangiando molto leggero, riso e pasta in bianco e petto di pollo arrosto ormai da tanto ma non ho risolto.
Ho preso fermenti lattici e biochetasi ma niente.
Adesso mi chiedo, è possibile che duri così tanto un virus intestinale e che sia così forte anche dopo 10 giorni?
Può trattarsi di ulcera o di gastrite cronica?
Sono molto preoccupata! Non ho la possibilità di fare una gastroscopia perché i costi sono elevati e questo mi fa stare ancora più in pensiero.
Spero in un vostro riscontro, cordiali saluti.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
Il suo medico le ha detto cose giuste. Credo che possa stare tranquilla. Prenoti comunque una gastroscopia : non c' è nulla da pagare, sono tutte a carico del SSN. Se - al momento di farla - starà già bene, come credo, potrà disdirla.

Prof. alberto tittobello

[#2]
Utente
Utente
Ok, quindi lei crede che queste 'disfunzioni' dello stomaco siano legati a questo virus che ho avuto nonostante le 2 settimane trascorse? E che quindi dovrà fare il suo corso?
Inoltre spesso soffro di reflusso gastrico e il mio medico pensa possa essere legato ad una ernia iatale. Può essere che si sia accentuata adesso con questi episodi?
Intanto sto valutando di fare la gastroscopia solo che tramite SSN ci sono tempi di attesa lunghissimi. Speriamo bene e grazie del suo tempo.
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
Non è urgente.

Prof. alberto tittobello

[#4]
Utente
Utente
Ieri sono stata dal medico che mi ha prescritto una cura di 2 settimane con pantoprazolo e noremifa per reflusso, ma purtroppo ad oggi, dopo più di14 giorni dall'inizio del problema, ho riavuto scariche di diarrea e conati ma senza vomito quindi stamattina ho raccolto un campione di feci e l'ho portato ad analizzare in modo da escludere qualche batterio, sabato avrò i risultati. Se nemmeno in quel caso uscirà qualcosa sarò costretta a fare la gastroscopia. Io al momento non mi reggo in piedi perché la mia alimentazione è ridotta a 3 cucchiai di riso/pasta in bianco, non riesco a mangiare niente.
[#5]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
Esistono i farmaci cosiddetti " procinetici " che migliorano i movimenti ( la peristalsi ) dello stomaco e quindi la digestione. Ma li deve prescrivere il proprio medico di famiglia.

Prof. alberto tittobello

[#6]
Utente
Utente
Dottore io ho seriamente paura possa trattarsi di qualcosa di grave come ad esempio un tumore allo stomaco. Ho 23 anni, non bevo e non fumo, la mia alimentazione è controllata da anni ormai perché sono in sovrappeso quindi evito di mangiare schifezze il più possibile. Probabilmente mi sto suggestionando da quello che leggo su internet ma sono decisa a fare la gastroscopia se tra una settimana non migliora nulla. Ci può essere una possibilità che ho un tumore o qualcosa di grave? Perché sono trascorsi quasi 20 giorni e non vedo nessuna via di miglioramento. Mi sto disperando.
La ringrazio..
[#7]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
No, per favore, si levi dalla testa l' idea del tumore, che certamente non ha. Faccia come le ho detto nella risposta precedente.

Prof. alberto tittobello

[#8]
Utente
Utente
La ringrazio per avermi rassicurato sul tumore.. Sto aspettando i risultati degli esami delle feci e se non dovesse uscire niente li prenoterò una gastroscopia per togliere ogni dubbio o comunque capire da dove arriva questo malessere. Cordiali saluti
[#9]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
O.K., ci risentiamo.

Prof. alberto tittobello

[#10]
Utente
Utente
Buongiorno, ho appena ritirato le analisi delle feci con risultati tutti nella norma:
Aspetto: formato
Consistenza: poltacea
Colore: marrone
Reazione: neutra
Muco: presente
Flora fungina: nei limiti
Fibre vegetali: nei limiti
Fibre carnee: nei limiti
Amido: nei limiti
Grassi neutri: nei limiti
Parassiti: negativo
A quanto ho capito non c'è niente di allarmante a parte questa presenza di muco, secondo voi è possibile che i miei sintomi siano riconducibili al morbo di chron? Sono molto preoccupata perché ogni mattina continuo ad avere feci molto morbide, non scariche di diarrea ma molto soffici, e di colore chiaro, tendente all'arancio e leggendo questo sintomo è uno dei tanti del morbo di chron, adesso sono preoccupata appunto perché nelle feci non c'è nulla di preoccupante quindi penso a cose più gravi.
Nella gastroscopia non si vede il morbo di chron quindi non so se fare la colonoscopia o la gastroscopia, valutando i miei sintomi quale sarebbe meglio?
[#11]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
No, non ha nemmeno il morbo di Crohn. Mantenga valido l' appuntamento per la gastroscopia.

Prof. alberto tittobello

[#12]
Utente
Utente
La ringrazio per avermi tranquillizzato, si entro la prossima settimana prenoterò la gastroscopia soprattutto se non dovessi migliorare i miei sintomi.
Le volevo fare un' ultima domanda perché non mi è chiaro un concetto. Avendo fatto le analisi delle feci, se ci fosse stata la presenza di helicobacter pylori sarebbe emerso? O avrei dovuto specificare al centro analisi di dover fare quella specifica analisi? Mi scuso per avervi fatto perdere molto tempo con il mio consulto e la ringrazio ancora.
[#13]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
Sì, se non viene richiesto può capitare che non venga visto.

Prof. alberto tittobello

[#14]
Utente
Utente
Buongiorno, ho prenotato una prima visita dal gastroenterologo per valutare i sintomi perché ancora ad oggi non vedo miglioramenti. Se sarà necessario poi mi farà fare una gastroscopia in un secondo momento. Lunedì vado e vediamo.
[#15]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
O.K. , a risentirci.

Prof. alberto tittobello

[#16]
Utente
Utente
Salve dottore, domani ho la visita dal gastroenterologo e sono molto agitata. Ho paura di non riuscire a risolvere il problema, ma la cosa che mi causa più ansia è che possa essere morbo di chron, perché so che è una malattia che non rende la vita facile.
Negli ultimi 3 giorni la diarrea è ancora più intensificata e prima di evacuare ho fitte molto forti. Ho trovato molto muco nelle feci e inoltre, sto avendo anche dolori muscolari alla schiena e al petto. Oltre ai forti rumori che provengono dallo stomaco e intestino, sento di avere proprio del gas che non riesco ad espellere ed ho sempre la sensazione di dover defecare. Tutti questi sintomi sono riconducibili al morbo di chron (leggendo su internet) ed io ho il terrore.
Se dovessero diagnosticarmelo potrei fare una vita 'normale' con la terapia e la giusta alimentazione?
La ringrazio.
[#17]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
Sono sintomi riconducibili anche ad altre situazioni, che non sono morbo di Crohn. Non deve agitarsi. Ci risentiamo dopo la colonscopia, che secondo me sarà normale.

Prof. alberto tittobello

[#18]
Utente
Utente
Buonasera dottore. Sono appena rientrata dalla visita con il gastroenterologo.
Mi ha fatto una ecografia:
Microlitiasi nel rene dx dove ho avuto qualche mese fa un calcolo che poi ho espulso.
Dolore modico alla palpazione profonda in regione epigastrica.
Segno di Murphy negativo.
Mi ha fatto un sacco di domande e valutando i miei sintomi mi ha detto che può essere un po' di colite o una gastrite persistente e mi ha segnato le seguenti analisi da fare:
Calprotectina, coprocultura con ricerca miceti, igA Anti-tTg, immunoglobuline, vitamina D, elettroliti sierici K, Na.
Inoltre come cura momentania mi ha dato:
Butyrose 2cps al di x 2 settimane poi 1 x 2 settimane
Digerent 1 cps ore 10:00 1 cps ore 17:00 x 4 settimane
Levopraid 8 gocce prima dei pasti x 4 settimane
Noremifa 1 ora dopo i pasti x 4 settimane
Ha concluso dicendo di fare digiuno da stasera a domani a pranzo, solo the con limone e zucchero per riequilibrare l'intestino.
Mi ha detto di ricontattarlo appena ho gli esiti degli esami e dopo aver finito la cura per un'eventuale gastroscopia se non ho risolto il problema.
Volevo farle 2 domande, lei è d'accordo sulla diagnosi del collega?
Inoltre queste medicine, che al mio occhio sembrano anche tante, possono dare effetti collaterali? Associati insieme non daranno problemi?
La ringrazio infinitamente.
[#19]
Utente
Utente
Buonasera, non ho ricevuto risposte quindi ci riprovo.. Volevo chiederle, se non dovesse uscire nulla nelle analisi fatte, potrebbe trattarsi di un'ulcera visti i sintomi come: forte bruciore di stomaco, reflusso, dolore localizzato e eruttazioni acide? Considerando anche che ho questi sintomi anche se mangio del solo riso bianco..
[#20]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
No, non sono sintomi di ulcera. Sono d ' accordo con quanto suggerito dal collega gastroenterologo.

Prof. alberto tittobello

[#21]
Utente
Utente
Buonasera dottore, ho appena avuto i risultati delle analisi fatte. Tutto nella norma, no celiachia, no morbo di chron etc ma sono risultata positiva alla candida albicans dalla coprocoltura. 150.000 come carica batterica. Negativo per altri germi e miceti. Inoltre nelle igE totali c'è l'asterisco, dovrebbero essere a 100 ma le ho a 235.90 ma sono allergica agli acari della polvere e asmatica, può dipendere da quello?
Inoltre crede che sia la candida a farmi stare così male e ad avermi procurato tutti questi sintomi o dovrei indagare ancora di più?? Cordiali saluti attendo risposta
[#22]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
No, non deve indagare di più.

Prof. alberto tittobello

[#23]
Utente
Utente
Sono stata dal mio medico curante, mi ha detto di interrompere la cura precedente e mi ha prescritto diflucan 200mg per 10 giorni. Poi fermenti lattici e una dieta priva di zuccheri.
Adesso la diarrea si è fermata, sono 2 giorni che non vado in bagno ma io ho sempre avuto un po di stitichezza.
Mentre il gastroenterologo mi ha detto che se non dovessi risolvere tra 20 giorni lo devo richiamare.
La ringrazio per il supporto e spero di aver risolto.
[#24]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 259
Prego, penso di sì.

Prof. alberto tittobello

Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto