Tumore allo stomaco

Buonasera gent. li dottori,
da accertamenti ulteriori eseguiti quali rx, ecografia da cui si evince reflusso gastroesofageo, tac con e senza mdc, da cui non si evince tumore (secondo il medico il sospetto si giustificava per il decadimento fisico che ha notato), la diagnosi è al momento: gastrite acuta senza menzione di emorragia, quadro compatibile con gastrite.
Mi hanno consigliato di fare gastroscopia.
Cura con inibitori di pompa protonica, gastroprotettori.
Attualmente come sintomi alterno stipsi a feci poltacee, poi avverto marcata disidratazione benché beva, malessere generale, stanchezza accentuata, dolore altezza stomaco, bruciore di stomaco, esofago e bocca amara, nausea, senso di difficoltà a digerire, senso di pesantezza, sazietà precoce, mancanza di appetito, dimagrimento marcato.
Alle palpebre superiore sono apparse rigonfiamenti granulosi neri e occhiaie, non riesco a dormire per il bruciore di stomaco che riappare per cui devo prendere l’ipp.
Il medico si è allertato e ha pensato a tumore per questo mi ha consigliato di fare gastroscopia da eseguire in elezione.
Quello che più mi preoccupa è la stanchezza come non ho mai avvertito prima d’ora.
E’ possibile che l’insieme dei sintomi possa far pensare a tumore?
Faro’ la gastroscopia quanto prima.
Secondo la vs.
opinione potrebbe emergere dalla gastroscopia un tumore?
Sono preoccupata perché anche se tre mesi fa ho seguito per circa 40 gg la terapia con omeprazolo i sintomi di bruciore e bocca amara urente sono sempre presenti.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.2k 2.3k 74
Difficile dare un parere senza gastroscopia. Tale esame serve per chiarire, ma non necessariamente deve trattarsi di tumore

Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)