Utente
gentilissimi. sono alla 36 settimana. oggi ho ritirato i risultati del tampone che si fa a quest'epoca, il quale è risultato negativo per lo SBEB, ma c'è anche scritto che sono presenti numorose colonie di gardnerella. volevo sapere se è pericoloso per il feto e se c'è una terapia risolutiva. So che il metronidazolo sarebbe il farmaco d'elezione ma ho letto che non puo' essere assunto in gravidanza....sarei grata se mi delucidasse in merito.

ringrazio

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L VAGINOSI Batterica(Agente più frequente GARDNERELLA VAGINALIS)potrebbe causare rottura prematura delle membrane ma non problemmi fetali.
L'assunzione del METRONIDAZOLO non crea problemi in gravidanza(CDC ATLANTA 2006)in particolar modo se vene somministrato sotto forma di ovuli vaginali.Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
grazie per la risposta dottore. volevo solo chiederle, per rottura prematura delle membrane cosa intende di preciso? la rottura del sacco amniotico con conseguente parto prematuro?
la ringrazio

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quando si rompono le membrane("ROTTURA DELLE ACQUE)il parto si verifica quasi sempre entro massimo le 48 ore.
Di comseguenza se ciò avviene prima delle 34 settimane si assiste ad un parto prematuro.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio della pronta risposta dottore. colgo l'occasione per porle un'ultima domanda, o meglio una mia paura che si sta amplificando man mano che si avvicina il parto. ho subito, a novembre 09, una piccola conizzazione per cin 2 (a quanto sembra la parte tolta è stata molto piccola) con margini indenni, sono poi rimasta incinta a febbraio. dalla colposcopia effettuata a marzo è risultato un collo normale e ben cicatrizzato, poi a luglio ho effettuato una eco transvaginale dove è risultata una lunghzza del collo di 3.5 cm, quindi nella norma credo. mi chiedo se nel mio caso potro' effettuare il parto naturale senza alcun problema, la paura che mi assilla ora è quella di dover sopportare tutto il travaglio per poi alla fine scoprire che la dilatazione non avviene correttamente e quindi dover effettuare un cesareo.
lei cosa pensa della cosa?
la ringrazio molto della sua gentilezza.
la saluto

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dipende dalla entità del cono,e dalla reazione cicatriziale della cervice.
Se ha mantenuto la elasticità potrà partorire spontaneamente.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
la ringrazio ancora. volevo sapere una cosa. da qualche giorno ho notato la fuoriuscita di due piccole emorroidi, nonostante io non ne abbia mai sofferto e non soffro di stipsi nonostante la gravidanza. non sono affatto dolorose. volevo chiedere che tipo di pomata mi consiglia, tenendo sempre presente che mi trovo alla 36 settimana.
la ringrazio ancora

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Creme a base di ESCINA e IPOOCASTANO.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
pensa che il proctosedyl sia una pomata non indicata nel mio caso?
glielo chiedo perche' ce l'ho gia' a casa e volevo sapere se posso metterla almeno una volta al giorno.
grazie ancora

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
VA BENE!
Può applicarla!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente
gentilissimo,
sono alla 38 settimana, da 2-3 giorni ho sempre le caviglie e i piedi molto gonfi, che la sera mi provocano anche un po di fastidio. ho sempre avuto la pressione intorno ai 110/60 per tutta la gravidanza, ma in questi ultimi giorni ho notato un lieve incremento intorno ai 120/90. le ultime analisi risalenti a una ventina di giorni fa erano tutte normali, sia le transaminasi sia le urine.
non ho altri disturbi particolari ma mi chiedevo se rientra tutto nella norma o se devo preoccuparmi.
la ringrazio e saluto

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Siamo a termine di gravidanza e i piccoli gonfiori agli arti inferiori è "quasi" normale,dipende anche dall'entità dell'aumento di peso in gravidanza,
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
fin'ora ho preso 13 kg, credo di essere nella norma.
grazie per la risposta.
saluti

[#13]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#14] dopo  
Utente
gentilissimo,
sono alla 38 settimana di gravidanza. ho effettuatto tutti i tamponi rettali e vaginali che si effettuano a quest'epoca. sia quello vaginale che quello rettale sono risultati negativi per lo sbeb, ma dal tampone RETTALE, sono emerse delle colonie di enterocco fecalis. volevo sapere se è pericolo per il bimbo e se dovro' eseguire una terapia, dato che invece quello vaginale è pulito.
premetto che i vari esami delle urine e urinoculture sono tutte negative e che sto facendo una cura con cleocin crema vaginale per alcune colonie di gardnerella.
la ringrazio.

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente
quindi non sara' necessaria alcuna terapia neanche in seguito? parlo anche per me stessa e non solo in previsione del parto.
la ringrazio della sua cordialità.

[#17]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La terapia preventiva riguarda lo STREPTOCOCCO beta Emolitico in funzione della salute del neonato.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#18] dopo  
Utente
gentilissimo. sono alla 39 settimana, alla morfologica al mio bimbo era stata diagnosticata una dilatazione del bacinetto renale sx di 4mm. Ora all'ultima ecografia (dell'8° mese) al mio bimbo è stata confermata la dilatazione che è diventata di 9x13mm.
vorrei sapere, visto che ormai manca poco alla nascita, quale è lo screening corretto da eseguire in epoca neonatale? devo far fare subito un'eco ai reni in ospedale? oppure quanti mesi dopo va fatta un'eco di controllo per essere sicuri che sia attendibile?
poi quali altri esami dovro' effettuare al mio bimbo?
la ringrazio e saluto

[#19]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Srà il neonatologo a suggerirvi l'eventuale "iter diagnostico!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#20] dopo  
Utente
gentilissimo, la disturbo ancora perche' volevo chiedere se posso utilizzare il froben spry (flurbiprofene), per un fortissimo mal di gola che non mi fa neanche riuscire a parlare. sono alla 39 srttimana e sul foglietto c'è scritto che è controindicato nel terzo trimestre. siccome l'ho utilizzato due tre volte, volevo sapere cosa ne pensava.
grazie mille
saluti

[#21]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In ffetti è consigliabile non assumerlo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#22] dopo  
Utente
mi scusi ma ora mi sono un po spaventata, dice che quelle poche volte che l'ho usato puo aver provocato danni al mio bimbo? se si di che tipo? grazie ancora

[#23] dopo  
Utente
gentilissimo,
avrei bisogno di un chiarimento riguardo le settimane di gravidanza. oggi secondo i calcoli mi trovo a 40+1. ultima mestruazione 29 gennaio 2010, dpp 5 novembre. vorrei sapere una volta per tutte, se la settimana ostetrica è quella che va dalla 39 alla 4o oppure quella dalla 40 alla 41....mi sono sempre stati detti pareri discordanti. in questo momento io mi trovo all'inizio della settimana ostetrica? oppure ho finito il tempo definitivamente?
mi scusi ma non mi è chiaro per niente, e come se non bastasse il mio bimbo non vuole saperne ancora di uscire....
la ringrazio moltissimo e saluto

[#24]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La settimana ostetrica è la 40^ che va da 39+1 a 40,ma la tendenza delle linee guida della varie SOCIETA' di OSTETRICIA è quella di attendere anche la 41^ se cardiotocograficamente ed ecograficamente non ci sono segni di sofferenza fetale e clinicamente la gestante non presenta segni clinici allarmanti.
In bocca al lupo!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#25] dopo  
Utente
gentilissimo, la disturbo ancora, tanto se non lo faccio io lo fara' qualcun'altro utente :-)
volevo sapere se c'è differenza quando si parla di accorciamento del collo dell'utero e appianamento dello stesso. sono a 40 settimane, stamattina mi hanno visitato e mi hanno riscontrato l'oui ancora chiuso ma un accorciamento del 70%
credo comunque che il momento si avvicini molto....
la ringrazio per la risposta
saluti

[#26] dopo  
Utente
le chiedo ancora una cosa, quanto puo' essere rischioso oggi il fatto che il bambino prima della nascita abbia uno o due giri di cordone intorno al collo?
si puo' fare lo stesso il parto naturale o si effettua sempre il cesareo? il bimbo rischia di rimanere senza ossigeno? e soprattutto, se il bimbo ha ilcordone intorno al collo, è possibile stebilirlo tramite i monitoraggi i quali credo stabiliranno una sofferenza fetale giusto?
grazie mille

[#27] dopo  
Utente
GENTILE DOTTORE,
LE SCRIVO SOLO PER ANNUNCIARLE LA NASCITA DEL NOSTRO PICCOLO TESORO.
LA RINGRAZIO PER LA DISPONIBILITA'CHE MI HA SEMPRE DIMOSTRATO.
UN SALUTO.

[#28]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
AUGURONI...e tanta felicità!!!
FELICISSIMO NATALE...
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#29] dopo  
Utente
gentilissimo la disturbo ancora una volta. ad una settimana dal parto le perdite ematiche sembrano essere gia cessate, lasciando il posto a delle perdite abbondanti e giallo scuro, accompagnate da un forte senso di prurito e molto rossore dei genitali (non delle labbra).
volevo sapere se è normale e se posso mettere qualche rinfrescante locale. mi sto lavando con saugell verde.
grazi ancora
saluti

[#30]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Rientra tutto nel fisiologico,consiglierei dei detergenti intimi a base di CLOREXIDINA!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#31] dopo  
Utente
la ringrazio ancora.
per il problema di cui sopra, il mio gine mi ha prescritto nerisona c crema. volevo solo sapere se la sto applicando correttamente. la sto applicando internamente, diciamo a livello delle piccole labbra. è corretto applicarla sulle mucose? perche' il foglietto parla solo di cute.
grazie ancora dottore.
saluti

[#32]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La valutazione l'ha fatta il collega,non può decidere il sottoscritto!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#33] dopo  
Utente
GENTILISSIMO, MI RIVOLGO DI NUOVO A LEI
DEVO ANDARE URGENTEMENTE DAL DENTISTA PER CURARMI UN DENTE. SICCOME PERO' SENZA ANESTESIA NON MI FARO' MAI TOCCARE :-) E SICCOME IO ALLATTO IL MIO BIMBO DI 3 MESI IN MODO ESCLUSIVO, VOLEVO SAPERE SE ESISTE UN TIPO DI ANESTESIA CHE NON DARA' FASTIDIO AL MIO PICCOLO. IL DENTISTA DICE CHE MI FARA' QUELLA SENZA ADRENALINA...GIUSTO?
LEI COSA MI DICE.
GRAZIE E BUOPNA GIORNATA

[#34] dopo  
Utente
mi scusi,
mi serve un altro suo parere cortesemente.
Sono circa 2 anni ormai che trovo tracce di sangue nelle mie urine. la prima volta è stato nel settembre 2009 in concomitanza con una biopsia del collo uterino, e l'ho collegato a questo. poi a febbraio 2010 sono rimasta incinta e per tutta la durata della gravidanza le tracce ematiche sono rimaste, sempre con urinocultura sterile.
il mio gine diceva che il fenomeno era collegato alla gravidanza appunto.
Adesso, dopo 3 mesi dal parto ho rifatto l'esame urine e urinocultura e il risultato è il seguente:

COLORE: GIALLO PAGLIERINO LIMPIDO
TRACCE DI EMAZIE
TRECCE DI LEUCOCITI
SCARSA FLORA BATTERICA
PH 6
PESO SPECIFICO 1020
IL RESTO E' TUTTO NEGATICO, ANCHE L'URINOCULTURA.

Adesso mi chiedo, da cosa puo' essere dovuta secondo lei questa presenza costante di emazie nelle urine?
Grazie mille

[#35]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve sottoporsi ad una URINOCOLTURA.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#36] dopo  
Utente
COME LE HO SCRITTO NELLA RICHIESTA DI CONSULTO, L'URINOCULTURA L'HO GIA FATTA ED E' NEGATIVA

[#37] dopo  
Utente
gentilissimo, avrei una domanda.
ho effettuato una conizzazione due anni fa, ed ho partorito da 5 mesi.
nonostante tutto continuo ad avere perdite vaginali biancastre, che a volte sono filamentose e trasparenti, altre volte piu' consistenti e piu' bianche, ma mai maleodoranti. ho fatto un pap test di controllo due settimane fa che è risultato negativo e a giorni faro' comunque una colposcopia visto l'intervento di conizzazione subito.
volevo sapere, visto che in vita mia ricordo di aver sempre avuto questo tipo di perdite, se il pap test è negativo ed è tutto a posto da cosa possono dipendere a questo punto?
ho avuto una piccola infezione da gardnerella in gravidanza debitamente curata con antibiotico
grazie mille
saluti

[#38]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una recidiva di una GARDNERELLA vaginalis!
BUONA PASQUA
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI